MENU

K-HOME | KIROLANDIA | KIRI | REGOLAMENTO | CONTATTI  | corrente culturale | frida.artes | cookie law
Kirosegnaliamo | Kiroalmanacco | Kirosegnaliamo
K-NEWS |FOTO | RACCONTI | POESIE | DISEGNI/PITTURE | PALCOSCENICO | MUSICA | ARTE | CINEMA | LIBRI | COSTUME/SOCIETA' | SCIENZE/NATURA | VIDEO
IppoKiro PutzoKiro MayaKira LoveKira ManuKira AttiroKira VolpocaKiro MireKira Krouge VeraKira

lunedì 5 maggio 2014

KIROSEGNALIAMO 5 – 11 Maggio 2014



Kiri, continuano le segnalazioni in Kirolandia blog di cooperazione dell'omonima corrente culturale.
Per voi, di settimana in settimana, alcuni suggerimenti, piccoli e grandi, sia In che Off, selezionati sulla base delle vostre importanti indicazioni, in pieno kirostile, qualità libera da tutto e da tutti!!!

Quindi...


in PALCOSCENICO

DEBUTTO
“LOLITA “di V. V. Nabokov
drammaturgia e regia di Ilaria Testoni
TEATRO ARCOBALENO -  Roma – da Mercoledi 7 a Domenica 1 Giugno, ore 21.00_dom ore 17.30
La giovane regista Ilaria Testoni che quest’anno si cimenta con un altro grande classico della letteratura internazionale Lolita.
Lo spettacolo, tratto dall'omonimo romanzo di Nabokov, porta in scena il grottesco paradosso dell'animo umano, che colpisce tutti i personaggi, indistintamente: il professore, educatore ma corruttore, folle ma lucido. Charlotte, borghese ma sguaiata, puritana ma concupiscente. E Lolita, innocente ma spudorata, bambina ma già donna. - Sto per dirvi una cosa molto strana: fu lei a sedurre me - racconta Humbert, ricordando dal carcere l'intera storia. Dunque noi conosciamo Lolita solo attraverso di lui, quasi fosse una sua creatura, una fantasia forse perfino più reale di una Lolita in carne e ossa che manca ancor prima d'essere perduta.
I personaggi, sparsi nel ricordo di Humbert, attingono l'uno dall'altro il proprio equilibrio come sottili bastoncini di legno, sfilati per rivelare la propria storia con eleganza ed ironia, senza mai cadere nella banalità dell’eccesso.
Associazione Culturale Le Perle di Novembre_ Drammaturgia e regia: Ilaria Testoni – Interpreti: Mauro Mandolini, Annalisa Biancofiore, Paolo Benvenuto Vezzoso e la giovane Virginia Ferruccio nel ruolo di Lolita

DEBUTTO
BISOGNA UCCIDERE IL CLOWN” di Jean Francois Champion
diretta da Barbara Lalli
TEATRO TRASTEVERE - Roma - da Mercoledi 7 a Domenica 18 Maggio, ore 20.45_dom ore 17.45
La commedia francese è divenuta nell’ultimo decennio un interessante e stimolante fonte di ispirazione. Abbandonati i toni malinconici ed i ritmi lunghi, gli autori d’oltralpe ci hanno deliziato con commedie esilaranti e dinamiche, ricche al contempo di spessore e di fecondi spunti di riflessione.
Smessi i "panni" della commedia nonsense avevamo bisogno di misurarci con un nuovo tipo di comicità e “Bisogna uccidere il clown” coniuga perfettamente la commedia degli equivoci con una drammaturgia carica di contenuto. Siamo stati lieti di affrontare questo testo poco conosciuto ma fortemente umoristico e siamo certi che uscirete dal teatro con il sorriso sulle labbra
Associazione I Panni Sporchi_Autore: Jean Francois Champion – Regia: Barbara Lalli  - Interpreti : Stefano Caruso, Alessandro Ibba, Alessandro Perini, Monica Ceruti, Luca Rasi, Laura Cirioni, Andrea Rettagliati -  Musica dal vivo:  Mino Curianò - 
Scenografie e costumi: Violetta Canitano - Assistente alla regia: Francesco Leogrande

www.teatrotrastevere.it

DEBUTTO
“ISABELLE EBERHARDT: IO PARTO PER L’IGNOTO” di Paola Merolli
 TEATRO OROLOGIO  Roma - da Giovedi 8 a Domenica 11 Maggio, ore 21.00_dom ore 18.00
Atto Unico
Isabelle Eberhardt, donna piena di contrasti, grandi passioni e un altrettanto profondo senso di spiritualità, scrittrice, nacque a Ginevra, dove la madre, russa, si era trasferita, insieme ai suoi figli e al loro tutore, il padre di Isabelle, un anarchico, anticonformista, che non la riconoscerà mai come figlia. Nonostante ciò le trasmetterà un amore inestinguibile per l’indipendenza e la libertà di costumi. Nel 1897 giunge per la prima volta in Africa in compagnia della madre e ne rimane affascinata. Assume un nome arabo, si veste da uomo, diventa musulmana, e qui incontra Slimène, un sottufficiale di origine araba. I due si sposano, ma Isabelle, pur amandolo profondamente, non cambierà il suo stile di vita: alcol, hashish e rapporti casuali. Muore a soli ventisette anni, il 21 ottobre del 1904, nell’oasi di Ain –Sefra, nella sua casa, travolta dalla piena dell’uadi. Lo spettatore incontra Isabelle proprio in questi ultimi istanti di vita, sofferente nel corpo e nell’anima, ma indomita, in cerca ancora di se stessa, della sua vera essenza. Un istante senza tempo, dove la ragione lotta con i sensi, l’istinto insegue l’Io, in un dialogo con se stessa, con il suo destino.
Compagnia eritema_ Autrice: Paola MerolliRegista: Davide Iacovacci – Interpreti: Sara Religioso e Davide Iacovacci - Video making: Davide Iacovacci, Riccardo Morgante, Niccolò Vitelli - Chitarre: Renato Garretto - Tecnico Luci: Martin Emanuel Palma - Foto di scena: Valeria Nardilli - Grafico: Marco Ricci
http://www.teatrorologio.it

PROSEGUE...
 “SO TUTTO SULLE DONNE” di Marco Falaguasta
TEATRO TESTACCIO - Roma, sino a Domenica 18 Maggio, ore 21.00_dom ore 18.00
Le sofferenze, i dubbi e le paure dell’amore si possono superare con l’aiuto degli amici. Consigli, risate e colpi di scena sono garantiti nello spettacolo So tutto sulle donne. Ezio sta vivendo un delicato momento sentimentale e i suoi amici cercano di dargli consigli e sostegno. Durante una lunga notte stanno con lui a parlare e scherzare come si fa fra veri amici e questo tempo passato insieme diventa l'occasione per confrontare le reciproche esperienze, le gioie e le sconfitte che il gentil sesso ha rappresentato o rappresenta per ognuno di loro. Parlano di coppie di fatto, coppie aperte, eterosessuali, omosessuali e di tutte le altre esasperate definizioni che non fanno altro che aumentare la confusione! Alla fine arrivano a una conclusione della quale sembrano convintissimi: se quando nasci sei previsto come accoppiato, allora prima o poi la tua anima gemella la trovi, se invece sei spaiato come loro... Ma poi, proprio quando meno te lo aspetti, arriva l’amore!
Autore: Marco Falaguasta - Regia: Marco Fiorini - Interpreti: Luca Latino, Flavio Moscatelli, Ezio Passacantilli, Andrea Carpiceci, Arianna D’Amico - Scenografia: Adelaide Stazi - Luci e Fonica: David Nicosia
www.teatrotestaccio.it

PROSEGUE...
 “NUOVI MONDI di Yamila Suarez Filgueira
TEATRO STUDIO UNO  - Roma -   sino a Domenica 11 Maggio,  ore 21.00_dom ore 18.00
Ultimo appuntamento con le residenze artistiche della stagione. Nuovi Mondi è il tentativo di indagare sull'essere soli; sui mondi che si creano intorno a noi, che costruiamo e distruggiamo... e su come si contaminano e modificano dopo l’incontro con l’altro. La follia, la solitudine, la famiglia, l'universo femminile... sono alcuni dei temi che girano intorno allo spettacolo che vuole parlare in chiave onirica e surreale degli individui e della loro inadeguatezza in questo mondo, utilizzando il teatro di figura, il video e la musica dal vivo. Una ricerca estetica che racconterà un passato di circo e un presente di strada.
Arteattiva e Teatrino del Grano_ Regia: Yamila Suarez Filgueira - Interpreti: Marilena Muratori e Francesca Palumbo - Scenografia e pupazzi: Marilena Muratori – Musiche: Francesca Palumbo -  Fotografia Sefora Delli Rocioli - Video Mariana Ferratto - Disegno Luci Carlo D'Andreis - Assistente alla regia Cristina Parente

per il CINEMA

DEBUTTO
“RITUAL una storia psicomagica” di Giulia Brazzale e Luca Immesi
NELLE SALE ITALIANE da Giovedi 8 Maggio 2014  
Ritual è il primo film in Italia, e uno dei primi in Europa, girato in Red Epic 5K, con la stessa tecnologia di Prometheus, The Girl with the Dragon Tattoo, Spiderman 4, Lo Hobbit, Un sapore di ruggine e ossa, Il grande e potente Oz, Behind the Candelabra, Transformer, Il grande Gatsby, Elysium, Pacific Rim, Hitchcock.
La giovane e fragile Lia (Désirée Giorgetti) si trova coinvolta in un rapporto masochista con Viktor (Ivan Franek), un sadico e narcisista uomo d’affari. Il loro equilibrio malato viene rotto quando Lia rimane incinta: l’uomo le impone di abortire e la donna va in pezzi. Gravemente depressa, dopo un tentato suicidio, Lia decide di lasciare Viktor e recarsi da una zia guaritrice, in uno sperduto paesino veneto. La zia Agata (Anna Bonasso) è la guaritrice del villaggio, da sempre appassionata di psicomagia e medicina alternativa. Ha imparato a usare questi metodi di cura dal defunto marito cileno Fernando (Alejandro Jodorowsky), che ancora le appare in sogno per consigliarla. Agata tenta di curare Lia con un atto psicomagico jodorowskiano, ma qualcosa va storto…
Produzione: Esperimentocinema_Regia: Giulia Brazzale & Luca Immesi - Sceneggiatura: Giulia Brazzale e Luca Immesi (liberamente tratto da La Danza della Realtà di Alejandro Jodorowsky)_Cast: Désirée Giorgetti (Lia), Ivan Franek (Viktor), Anna Bonasso (Agata), Alejandro Jodorowsky (Fernando), Cosimo Cinieri (Dott. Guerrieri), Patrizia Laquidara (Anguana), Roberta Sparta (Gloria), Fabio Gemo (Beppe), Nicola Arabi (Nicola), Gaia Ziche (Gaia) - Fotografia: Luca Coassin (A.I.C.) - Montaggio: Giulia Brazzale e Luca Immesi - Suono: Francesco Morosini - Musiche originali: Michele Menini - Colonna Sonora: Moby, Patrizia Laquidara, Luca Immesi - Costumi: Margherita Brazzale, Giuseppe Fanelli
Distribuizione: Marimposa Cinematografica
www.facebook.com/MariposaCinematografica?fref=ts

DEBUTTO
“DIARIO DI UN MANIACO PER BENE” di Michele Picchi
NELLE SALE ITALIANE da Giovedi 8 Maggio 2014  
“ Diario di un maniaco per bene“ è una commedia che ruota attorno ad un quarantenne in crisi, e proprio per questo ironico verso il mondo esterno e verso se stesso. E’ facile affezionarsi a Lupo, il protagonista di questo film, interpretato da Giorgio Pasotti, un personaggio divertente, sarcastico, maniacale, drammatico, a volte tenero, altre ridicolo. Lupo apparentemente ha uno sguardo seducente e modi dolci e affabili che non lasciano trasparire nulla, o quasi, della sua crisi. Anche nei momenti più drammatici riesce a rassicurare il mondo. Tutti, proprio per il suo sorriso costante, lo ritengono il più saggio e il più calmo. Il problema di Lupo è che lui in realtà non è così, anzi. All’ inizio del film lo troviamo che sta per impiccarsi dopo essere stato lasciato consecutivamente da due donne. Ma con la corda già appesa a una trave del suo studio da pittore, viene interrotto dalla telefonata di un'amica che via Skype gli chiede consigli d'amore. Il dramma lascia il posto alla commedia: Lupo senza battere ciglio lascia perdere il cappio e va al computer a darle consigli, riuscendo meravigliosamente nell'impresa, senza intoppi, senza tentennamenti. Ma intanto la corda pende sempre sopra di lui...
Produzione: Cydia srl_ Regia: Michele Picchi – Interpreti principali: Giorgio Pasotti - Valeria Ghignone - Valentina Beotti - Angela Antonini - Tatiana Lepore - con la partecipazione di Ninni Bruschetta - con l’ amichevole partecipazione di Danila Stalteri - Direttore della Fotografia: Duccio Cimatti - Casting: Fabiola Banzi - Scenografia: Roberta Amodio - Costumi: Francesca Apostolico e Antonio Di Dio - Fonico di presa diretta Lorenzo Corvi - Aiuto regista Loredana Conte - Montaggio: Vittorio Torre
Distribuzione: Mariposa Cinematografica
www.facebook.com/MariposaCinematografica?fref=ts

DEBUTTO
rassegna "QUATTRO PASSI NEL CINEMA INDIPENDENTE"
di  ROMA CAPITALE  ED IL CENTRO CULTURALE ELSA MORANTE  in collaborazione con MARIPOSA CINEMATOGRAFICA
Un percorso di quattro film del circuito non convenzionale, dal 3 Aprile all’8 Maggio 2014
Quarto ed ultimo appuntamento: “COME IL VENTO” di Marco Simon Puccioni
CENTRO CULTURALE ELSA MORANTE  - Roma - Giovedi 10 Aprile, ore 21.00
Il regista sarà presente in sala.
Una donna guidata dal suo senso di giustizia e dal suo dolore interiore, che visse e morì per il suo lavoro. La sceneggiatura è liberamente ispirata alla vita di Armida Miserere una delle prime donne a dirigere un carcere in Italia, iniziò a lavorare a metà degli anni ottanta, subito dopo l’entrata in vigore della legge Gozzini e seppe affermarsi in un ambiente ancora molto maschilista ottenendo stima e rispetto sia degli agenti che della popolazione locale.
Regista: Marco Simon Puccioni - Interpreti: Filippo Timi, Valeria Golino e Francesco Scianna.
www.centriculturali.roma.it/elsa-morante/

PROSEGUE...
IL MONDO FINO IN FONDO di Alessandro Lunardelli
NELLE SALE ITALIANE da Mercoledi 30 Aprile 2014
Davide e suo fratello Loris vivono ad Agro, un paesino del nord Italia. Figli di un industriale della zona, i due lavorano nella fabbrica di famiglia. Davide ha diciotto anni ed è gay, Loris ha quasi trent’anni e non ha idea che suo fratello sia omosessuale, per lui l’unica cosa che conta è il calcio, o meglio, l’Inter. È proprio per seguire in trasferta la sua squadra del cuore che Loris chiede a Davide di andare con lui a Barcellona a vedere la partita. In Spagna, Davide conosce Andy, cileno ed ecologista convinto, di cui si invaghisce al primo sguardo; Andy invita Davide ad andare con lui a Santiago e il ragazzo non può fare a meno di seguirlo. Arrivato in Cile, Davide entra in contatto con un mondo a lui sconosciuto, fatto di lotte ecologiste e di attivisti a capo dei quali c’è Ana, l’ex ragazza di Andy. Davide decide di rimanere a Santiago e di iniziare una nuova vita lontano dal provincialismo di Agro, ma non tutto va come previsto.
Produttrice: Rita Rognoni_Regia: Alessandro Lunardelli – Soggetto: Alessandro Lunardelli  - Sceneggiatura: Alessandro Lunardelli, Vanessa Picciarelli – Interpreti: Luca Marinelli, Manuela Martelli, Camilla Filippi, Filippo Scicchitano, Alfredo Castro, Cesare Serra Partecipazione: Barbora Bobulova  - Direttore della Fotografia:  Maura Morales Bergmann (AIC) - Musiche Originali: Pasquale Catalano - La colonna sonora originale è prodotta da:  Warner Chappell Music Italiana s.r.l.- Canzone originale “Up to the world”: Nicola Pomponi - Brani “Teeo” e “It glows”: Vadoinmessico – Scenografia: Roberto De Angelis, Sebastian Munòz – Montaggio: Alessandro Lunardelli, Cristiano Travaglioli (A.m.c.) – Costumi: Cristina Audisio, Carolina Espina - Suono in presa diretta: Valentino Giannì, Freddy Gonzales
Produzione: Pupkin Production e Rai Cinema
Realizzato con il contributo del Ministero per i beni e le attività culturali - Con il sostegno di Film Commission Torino Piemonte
Distribuzione: Microcinema Distribuzione

per l’ARTE

DEBUTTO
“ITALIAN PERSPECTIVES” di Claudio Longo Bifano, Lorenzo Colantoni, Marco Barretta
Mostra Fotografica
In Via del Moro 49 – Roma (Trastevere) - da Giovedì 8 a Domenica 11 Maggio, orari vari.
La chioma alta dei pini tra ville romane e boschi canadesi, i giochi di luce tra il Pincio e il Cairo, le serrature, i dettagli e i colori italiani. Italian Perspectives è il racconto/confronto di tre fotografi italiani sulla loro realtà quotidiana e le diverse prospettive. Con Italian Perspectives, Claudio Longo Bifano, Lorenzo Colantoni e Marco Barretta descrivono gli istanti qualsiasi dei loro viaggi e della loro vita quotidiana tramite tecniche fotografiche e di stampa a volte non convenzionali, dal gel acrilico allo stile del dipinto ad olio.
Claudio Longo Bifano con le sue immagini Racconta storie. 
Lorenzo Colantoni espone Le Foreste d’Invenzione.
Marco Barretta espone il Vento.

PROSEGUE...
 “FRIDA KALHO” a cura di Helga Prignitz-Poda
SCUDERIE DEL QUIRINALE Roma – sino a Domenica 31 Agosto, orari vari.
Una grande mostra sull'artista messicana Frida Kahlo (1907-1954), simbolo dell'avanguardia artistica e dell'esuberanza della cultura messicana del Novecento. Roma e Genova presentano con un progetto congiunto e integrato due importanti mostre incentrate sull’opera dell’artista messicana Frida Kahlo. La mostra romana indaga Frida Kahlo e il suo rapporto con i movimenti artistici dell’epoca, dal Modernismo messicano al Surrealismo internazionale, analizzandone le influenze sulle sue opere, comprende una selezione di circa 130 opere, dipinti e autoritratti, tra cui l'Autoritratto con collana di spine del 1940 mai esposto in Italia, e i ritratti di Frida realizzati dal suo amante Nickolas Muray. 
Sponsor: Etro e BioNike 
www.scuderiequirinale.it

della DANZA

PROSEGUE...
 “IV FESTIVAL INTERNAZIONALE DELLA DANZA”
TEATRO OLIMPICO  e GIARDINI DELL’ACCADEMIA FILARMONICA ROMANA   -  Roma -  da Giovedi 17 a Domenica 26 Giugno.
Danza contemporanea, physical theatre, la profonda indagine del corpo umano: quattro spettacoli di prestigio al loro debutto nella capitale.
Il Festival Internazionale della Danza, nato dalla felice collaborazione fra Accademia Filarmonica Romana e Teatro Olimpico, giunge quest’anno alla sua quarta edizione confermandosi realtà consolidata nel panorama artistico della capitale.
 “COMICS”  di Emiliano Pellisari
TEATRO OLIMPICO  - Roma – sino a Domenica 11 Maggio, ore 21.00_dom ore 18.00
Dall’autore di Inferno, Cantica e Paradiso – capaci di sbalordire il grande pubblico con immagini strabilianti – debutta l’ultima evoluzione di un gioiello del physical theatre nato dalla fucina di Emiliano Pellisari Studio, ormai di casa al Festival Internazionale della Danza dell’Accademia Filarmonica Romana e Teatro Olimpico. Dal mondo dei fumetti, ecco Comics, tante piccole grandi storie fantastiche in cui gesto atletico e comicità dei sei straordinari danzatori/acrobati della NoGravity Dance Company, accompagnati sul palco dal giovanissimo violinista Alessandro Vece, creano un mix di ilarità e divertimento. Uno spettacolo che nasce dalle suggestioni dei cartoni animati e dall’arte grafica per realizzare i sogni eterni dell’uomo: volare nel cielo come uccelli, nuotare dentro il mare come pesci o scomporre il corpo umano e farlo scomparire come fantasmi. Comics è gioia in movimento, gesto atletico e divertimento a suon di jazz.
Emiliano Pellisari Studio e NoGravity ltd_ Creatore: Emiliano PellisariMusica:  John Coltrane, Billy Evans, Miles Davis, George Gershwin, Emir Kusturica, Bob McFerrin, Scott Joplin, Django Reinhardt, Gene Harris e altri - Ideazione sonora e art direction: Emiliano Pellisari e Mariana Porceddu - Consulente musicale: Domenico Bulla - Editing/mix: Davide Terrile/Gli Artigiani Studio - Coreografie Emiliano Pellisari e Mariana PorcedduCostumi: Emiliano Pellisari, Mariana Porceddu, Alessandra Matera - Scenografie e attrezzi di scena Emiliano Pellisari - Disegno luci: Valerio Camelin, Emiliano Pellisari  - Grafica e video: BATO - NoGravity Dance Company:Julien Lambert, Antonella Perazzo, Daniele Sorisi, Lucia Orru, Pierpaolo Trani, Valentina Iaia  -  Violino: Alessandro Vece




Kirosegnaliamo esce all’inizio di ogni settimana, chi volesse darci comunicazione di eventi con rilievo artistico-culturale può scriverci a kirolandia@gmail.com oppure info@kirolandia.com,  entro la domenica precedente, specificando chiaramente la richiesta di segnalazione, provvederemo previa specifica selezione all'inserimento … 

Se consideri questo post interessante scrivi un commento e/o clicca mi piace!!!    


Nessun commento:

Posta un commento