MENU

K-HOME | KIROLANDIA | KIRI | REGOLAMENTO | CONTATTI  | corrente culturale | frida.artes | cookie law
Kirosegnaliamo | Kiroalmanacco | Kirosegnaliamo
K-NEWS |FOTO | RACCONTI | POESIE | DISEGNI/PITTURE | VIDEO | PALCOSCENICO | MUSICA | ARTE | CINEMA | LIBRI | COSTUME/SOCIETA' | SCIENZE/NATURA
IppoKiro PutzoKiro MayaKira LoveKira VirusKira ManuKira AttiroKira Krouge ChiKira VolpocaKiro MireKira

giovedì 19 giugno 2014

CIAK ... su il sipario, al teatro MILLELIRE




Ancora una volta il MILLELIRE di Roma 
sbalordisce il pubblico, per gran parte dell’Estate, con CIAK ... su il sipario una rassegna cinematografica molto ben delineata dal direttore artistico Antonio Lupi e dalla direttrice organizzativa Junia Tomasetta sempre geniali nelle loro idee.

Così accomodati nella dimensione unica, spensierata e di qualità, a cui ci ha abituati questo bel teatro della Capitale, ci si potrà immergere in 21 pellicole altamente selezionate, che verranno proiettate dal 24 Giugno al 7 Agosto,  tutti i martedì, mercoledì e giovedì alle ore 18.00.

Il direttore artistico Antonio Lupi ci presenta l’iniziativa così:

“I film proposti sono tutti tratti da pièce teatrali,  la rassegna è pensata per compiere un percorso raffinato,  tra il 1940 ed il 2013, così da essere perfettamente adeguata  alla linea artistica del teatro da sempre attento alla drammaturgia contemporanea.
L’ ordine di presentazione è cronologico e la scelta ha un occhio di riguardo anche verso le tecniche di recitazione, di ripresa e di doppiaggio, quest’ultime ad esempio si sono modificate nel tempo, infatti sono passate da una dimensione più rigida ad un leggermente sporca e più reale.
Ogni film verrà introdotto da una presentazione tesa ad evidenziare la storia della pièce sia dal punto di vista teatrale che cinematografico.
Quindi finalmente il MILLELIRE non solo teatro ma anche spazio polifunzionale.
La settima arte doveva entrare e quindi con la direttrice organizzativa Junia Tomasetta, insieme anche a Daria Veronese e Massimo Sugoni di CAPSA SERVICE, da sempre presenti in teatro sia per amicizia che per lavoro, un pomeriggio, seduti sulle poltrone del foyer, abbiamo partorito l’idea, e poi è partita  l’attenta ricerca per l’individuazione dei film giusti.
Sono tutte pellicole di qualità, alcune scelte per un valore affettivo, come “Rumori fuori scena” e “La piccola bottega degli orrori”, altre già passate nel piccolo schermo ma non assolutamente inflazionate, alcune sono sconosciute ai più.”

Ed ecco i film in rassegna:

24 giugno -  “Scrivimi fermo posta” del 1940, prodotto e diretto da Ernst Lubitsch, tratto dalla commedia Parfumerie (1937) del commediografo ungherese Miklós László, interpretato da James Stewart e Margaret Sullavan.
25 giugno - “Un tram che si chiama desiderio” del 1951 diretto da Elia Kazan, con protagonisti Vivien Leigh e Marlon Brando.È basato sull'omonimo dramma di Tennessee Williams del 1947.
26 giugno -  “Come sposare un milionario” del 1953 diretto da Jean Negulesco. Il film trae ispirazione dalle opere teatrali The Greeks Had a Word for It di Zoë Akins e Loco di Dale Eunson e Katherine Albert. Con Marilyn Monroe, Lauren Bacall e Betty Grable.

1 luglio -  “La gatta sul tetto che scotta” del 1958 diretto da Richard Brooks, tratto dall'omonimo dramma teatrale di Tennessee Williams, con Paul Newman ed Elizabeth Taylor.
2 luglio  - “Improvvisamente l’estate scorsa” del 1959 diretto da Joseph L. Mankiewicz, tratto dall'omonima pièce teatrale di Tennessee Williams, adattata per il cinema dallo stesso drammaturgo insieme a Gore Vidal, con Elizabeth Taylor, Montgomery Clift e Katharine Hepburn.
3 luglio  - “Questi fantasmi”  del 1967 diretto da Renato Castellani e interpretato da Sofia Loren e Vittorio Gassman. Il film è liberamente tratto dalla commedia omonima di Eduardo De Filippo.

8 luglio -  “Provaci ancora, Sam” del 1972 diretto da Herbert Ross, tratto dall'omonima opera teatrale di Woody Allen.
9 luglio  - “Lenny” del 1974 diretto da Bob Fosse sulla vita del comico statunitense Lenny Bruce, interpretato da Dustin Hoffman, tratto da una pièce teatrale di Julian Barry, adattata per il cinema dallo stesso autore.
10 luglio -  “La piccola bottega degli orrori” del 1986 di Frank Oz, ispirato a omonimo musical di Alan Menken e Howard Ashman. È interpretato da Rick Moranis, Ellen Greene, Vincent Gardenia e Steve Martin.

15 luglio  - “A Spasso con Daisy” del 1989 diretto da Bruce Beresford con Morgan Freeman e Jessica Tandy. Tratto dall'opera teatrale di Alfred Uhry.
16 luglio  - “Rumori fuori scena” del 1992, diretto da Peter Bogdanovich. La pellicola si basa sulla commedia inglese "Noises Off" di Michael Frayn, con Michael Caine, Carol Burnett e Christopher Reeve.
17 luglio -  “Gocce d’acqua su pietre roventi” del 2000 scritto e diretto da François Ozon, tratto dalla pièce teatrale Tropfen auf heisse Steine di Rainer Werner Fassbinder, mai messa in scena, con Bernard Girardeau, Malik Zidi, Ludivine Saigner e Anna Thomson.

22 luglio  - “8 donne e un mistero” del 2002, diretto da François Ozon. Si tratta di una commedia noir basata sulla pièce teatrale Huit femmes di Robert Thomas con Catherine Deneuve, Isabelle Huppert e Fanny Ardant.
23 luglio - “The Libertine” del 2004 diretto da Laurence Dunmore, all'esordio nella regia, tratto dall'omonima opera teatrale di Stephen Jeffreys, con Johnny Depp, John Malkovich e Samantha Morton.
24 luglio -  “Closer” del 2004 diretto da Mike Nichols, con Jude Law, Natalie Portman, Julia Roberts e Clive Owen, tratto dall'omonima opera teatrale di Patrick Marber con Julia Roberts, Jude Law, Natalie Portman e Clive Owen.

29 luglio - “Il Dubbio” del 2008 scritto e diretto da John Patrick Shanley, adattamento cinematografico del suo omonimo dramma teatrale, con Meryl Streep, Philip Seymour Hoffman, Amy Adams e Viola Davis.
30 luglio -  “Rabbit Hole” del 2010 diretto da John Cameron Mitchell, basato sulla omonima pièce teatrale grazie a cui David Lindsay-Abaire ha vinto il Premio Pulitzer con Nicole Kidman, Aaron Eckart e Dianne Wiest.
31 luglio  - “Carnage” del 2011 diretto da Roman Polański, basato sull'opera teatrale Il dio del massacro della drammaturga e scrittrice francese Yasmina Reza con Jodie Foster, Kate Winslet, Christoph Waltz e John C. Reilly.

5 agosto  - “Cena tra amici” del 2012 diretto da Alexandre de La Patellière e Matthieu Delaporte, adattamento cinematografico di un lavoro teatrale, Le Prénom, di Alexandre de La Patellière e Matthieu Delaporte, che hanno anche diretto il film, con Patrick Bruel, Valerie Benguigui, Charles Berling, Judith El Zein e Guillaume de Tonquedec.
6 agosto  - “Nella casa” del 2012 scritto e diretto da François Ozon e interpretato da Fabrice Luchini, Ernst Umhauer, Kristin Scott Thomas, Emmanuelle Seigner, Denis Menochet, liberamente adattato dalla pièce teatrale El chico de la ultima fila di Juan Mayorga.
7 agosto  - “I segreti di Osage County” del 2013 diretto da John Wells, basato sulla pièce teatrale di Tracy Letts August: Osage County, vincitrice del Premio Pulitzer, con Meryl Streep, Julia Roberts e Ewan McGregor.






Teatro Millelire
via Ruggero di Lauria 22 Roma
www.millelire.org - 0639751063 






Se consideri questo post interessante scrivi un commento o clicca mi piace!!!    

Nessun commento:

Posta un commento