MENU

K-HOME | KIROLANDIA | KIRI | REGOLAMENTO | CONTATTI  | corrente culturale | frida.artes | cookie law
Kirosegnaliamo | Kiroalmanacco | Kirosegnaliamo
K-NEWS |FOTO | RACCONTI | POESIE | DISEGNI/PITTURE | VIDEO | PALCOSCENICO | MUSICA | ARTE | CINEMA | LIBRI | COSTUME/SOCIETA' | SCIENZE/NATURA
IppoKiro PutzoKiro MayaKira LoveKira VirusKira ManuKira AttiroKira Krouge ChiKira VolpocaKiro MireKira

lunedì 22 dicembre 2014

KIROSEGNALIAMO 22-28 Dicembre 2014

Kirosegnaliamo





Kiri, continuano le segnalazioni in Kirolandia blog di cooperazione dell'omonima corrente culturale.
Per voi, di settimana in settimana, alcuni suggerimenti, piccoli e grandi, sia In che Off, selezionati sulla base delle vostre importanti indicazioni, in pieno kirostile, qualità libera da tutto e da tutti!!!



in PALCOSCENICO

DEBUTTO
“ALESSANDRO E MARIA” di Viviana Cangiano e Riccardo Citro
TEATRO MILLELIRE  - Roma – da Sabato 27 a Domenica 28 Dicembre, ore 21.00_dom ore 18.00
 

Spettacolo teatrale ispirato a Giorgio Gaber. Un continuo dialogo a due che ci trasporta verso l’interiorità femminile e maschile, in un’intersecazione che riflette la vita di coppia, le problematiche più profonde di una relazione matura, con tutti i difetti (e non le virtù) anche più stereotipati di un uomo e di una donna.
Autori, registi, interpreti: Viviana Cangiano e Riccardo Citro
---
***Lo spettacolo fa parte delle iniziative del teatro NATALE AL MILLELIRE***(Dal Lunedi 22 Dicembre 2014 al 5 Gennaio 2015, orari vari)
22 dicembre 2014alle 21.00 “Concerto di Natale” con i Musicisti dell’Eufonia
26 dicembre 2014 alle 18.00 “Mille… e una Tombola” alle ore 18.00 con Antonio Diana e Nino Bruno
27 dicembre alle 21.00 e domenica 28 alle18.00 spettacolo teatrale ispirato a Giorgio Gaber: “Alessandro e… Maria” con Viviana Cangiano e Riccardo Citro
31 dicembre 2014 come da tradizione il Teatro Millelire saluterà il vecchio anno e darà il benvenuto al nuovo con due spettacoli spumeggianti e divertenti, prima e dopo la mezzanotte intervallati dalla solita cena a Buffet.
4 gennaio 2015 alle 18.00  spettacolo musicale “Sakketti in Rivolta” di Antonio Diana
5 gennaio 2015alle 21.00  “Concerto della Befana” chiude il ciclo dei festeggiamenti al Millelire con Claudio Cavallaro e Titta Carvelli.

PROSEGUE
 “SOGNI E BISOGNI incubi e risvegli” di Vincenzo Salemme
TEATRO OLIMPICO - Roma - da Martedì 16 Dicembre a Domenica 25 Gennaio 2014, -  ore 21.00_dom ore 18.00 - 25 dicembre ore 19:30
26 dicembre ore 17:00 e ore 21:00-31 dicembre ore 20:45-1 gennaio ore 19:30-6 gennaio ore 18:00-14 e 21 gennaio ore 17:00-Riposo 18, 23, 24 e 29 dicembre – 7, 8, 12, 19 gennaio
Dal 16 dicembre e per tutto il periodo delle feste torna sul palco del Teatro Olimpico il grande Vincenzo Salemme, presentando al suo affezionato pubblico romano una commedia brillante ricca dell’acuto umorismo proprio del grande mattatore napoletano e da lui scritta, diretta e interpretata.
Rocco Pellecchia, un anonimo e sconsolato piccolo borghese, la mattina di Ferragosto si rende conto che la sua virilità lo ha abbandonato; il suo alter ego è diventato un’entità autonoma dall’ironico nome di “Tronchetto della felicità”. Trascurato e considerato un semplice “inquilino del piano di sotto”, il Tronchetto si presenta dal suo antico padrone e gli dice chiaramente: «se non ricominci a sognare, tu non mi vedi più». Esterna così le sue frustrazioni in riflessioni semiserie sulla vita, evoca ricordi della giovinezza spensierata con l'intento di scuotere Rocco dalla sua condizione passiva per vivere avventure mai provate prima. Fino alla sorprendente conclusione.
Lo spettacolo sarà anche al centro della speciale serata del 31 dicembre che a mezzanotte vedrà il pubblico in sala brindare al nuovo anno assieme alla Compagnia.
Autore, regista interprete: Vincenzo Salemme, Intepreti: Nicola Acunzo, Vincenzo Borrino, Susy del Giudice, Antonio Guerriero, Domenico Aria, Sergio D’Auria, Andrea Di Maria, Raffaella Nocerino – Scena: Alessandro Chiti – Musiche: Antonio Boccia - Costumi Mariano Tufano -
Luci: Umile Vaieneri – Valeria Esposito per “Chi è di Scena” e Gianpiero Mirra per “Diana Or.i.s.”

PROSEGUE
“TEMPI SUPPLEMENTARI” di Marco Falaguasta
TEATRO TESTACCIO – Roma - da Martedi 2 a Martedi 30 Dicembre ore 21.00_dom ore 18.00 - 24 e 25 Dic. riposo - 26 Dic., ore 18.00
Come guardano i giovani all'universo della terza età? Prova a raccontarlo con ironia lo spettacolo Tempi supplementari, scritto e diretto da Marco Falaguasta, in scena dal 2 al 30 Dicembre al Teatro Testaccio di Roma in Via Romolo Gessi, 8. In scena ci sono Luca Latino, Flavio Moscatelli, Stefano Antonucci, Camilla Diana e Annabella Calabrese.
Elvio (Stefano Antonucci) è un vecchio musicista, un artista a tutto tondo, che quasi per caso, dopo tanti anni, incontra di nuovo i suoi nipoti, Giulio (Luca Latino) e Stefano (Flavio Moscatelli). Li aveva lasciati poco più che bambini, ora li ritrova uomini. Elvio si domanda se, nonostante il tanto tempo tempo trascorso e i tanti cambiamenti, sia possibile recuperare il rapporto con i due ragazzi nei confronti dei quali sente di avere una grossa colpa da farsi perdonare. A poco a poco il vecchio artista scopre il piacere di poter ancora imparare dai giovani e allo stesso tempo la gioia di poter trasmettere loro la sua immensa esperienza di vita.
Una storia comica, romantica e delicata, ma allo stesso tempo originale e dissacrante sul tema attualissimo del rapporto generazionale tra giovani e anziani. Tempi supplementari è una delle prime commedie scritte da Marco Falaguasta.
Autore, regista: Marco Falaguasta-Interpreti: Luca Latino, Flavio Moscatelli, Stefano Antonucci, Camilla Diana e Annabella Calabrese-Scenografia: Adelaide Stazi- Luci e Fonica: Simone China
www.teatrotestaccio.it

in merito alla MUSICA

DEBUTTO
“CONCERTO DI NATALE” musicisti di Eufonia
"Millelire...all'Opera!" direzione artistica Andrea Salvi
TEATRO MILLELIRE  - Roma – Lunedi 22 Dicembre, concerto ore 21.00, dalle ore 19.30 con aperitivo a buffet (prima e dopo)
Il teatro Millelire inizia i festeggiamenti del Natale con i Musicisti dell’Eufonia. il Flauto di Andrea Salvi, il Clarinetto di Claudio Cavallaro, la chitarra di Flavio Nati ed al Pianoforte Andrea Ceraso, strumenti a fiato e a corde, ora alternandosi, ora combinandosi, ci accompagneranno in un viaggio attraverso i capolavori della musica da camera, strumentale e operistica classica e romantica.
In programma musiche di: Mozart, Gluck, Verdi, Regondi Debussy, Ibert
Flauto: Andrea Salvi - Clarinetto: Claudio Cavallaro – Chitarra: Flavio Nati – Pianoforte: Andrea Ceraso
---
***Il concerto fa parte delle iniziative del teatro NATALE AL MILLELIRE***(Dal Lunedi 22 Dicembre 2014 al 5 Gennaio 2015, orari vari)
22 dicembre 2014alle 21.00 “Concerto di Natale” con i Musicisti dell’Eufonia
26 dicembre 2014 alle 18.00 “Mille… e una Tombola” alle ore 18.00 con Antonio Diana e Nino Bruno
27 dicembre alle 21.00 e domenica 28 alle18.00 spettacolo teatrale ispirato a Giorgio Gaber: “Alessandro e… Maria” con Viviana Cangiano e Riccardo Citro
31 dicembre 2014 come da tradizione il Teatro Millelire saluterà il vecchio anno e darà il benvenuto al nuovo con due spettacoli spumeggianti e divertenti, prima e dopo la mezzanotte intervallati dalla solita cena a Buffet.
4 gennaio 2015 alle 18.00  spettacolo musicale “Sakketti in Rivolta” di Antonio Diana
5 gennaio 2015alle 21.00  “Concerto della Befana” chiude il ciclo dei festeggiamenti al Millelire con Claudio Cavallaro e Titta Carvelli.

circa gli SPETTACOLI con DEGUSTAZIONE

PROSEGUE
“Eyes Wine Shot- lo spettacolo/degustazione” con Giuseppe Gandini e Gianantonio Martinoni
TEATRO VASCELLO – Roma  - da Venerdi 12 a Domenica 14 Dicembre 2014 – ore 21.15_dom e festivi ore 19.15
Prosegue ogni fine settimana
Uno spettacolo degustazione che tra ironia e un calice di vino condurrà lo spettatore alla scoperta del mondo enologico.
Uno spettacolo esilarante, divertente e ricco di informazioni sul vino, la sua storia, la sua chimica e il suo linguaggio. Un racconto serrato sul nettare degli Dei con una lettura ironica del linguaggio che si legge nelle guide enologiche. Uno spettacolo piccolo e divertente che si accompagna perfettamente a una degustazione. Uno spettacolo, adatto per qualsiasi luogo e che qui si svolgerà nel foyer/bar del Teatro Vascello.
Testi di grandi autori (Gaber, Neruda), informazioni semiotico-scientifiche e sketch derivati dall’improvvisazione regalano al pubblico 50 minuti di puro divertimento durante il quale saprete ‘tutto quello che volevate sapere sul vino e non avete mai osato chiedere’ (in enoteca).
Interpreti: Giuseppe Gandini-Gianantonio Martinoni
www.teatrovascello.it

sul CINEMA
PROSEGUE
 “UN GATTO A PARIGI” di Jean Loup Felicioli e Alain Gagnol
Qualifica Film d’essay dal Ministero.
NELLE SALE ITALIANE da Giovedi 18 Dicembre
Film di Animazione
Il gatto Dino ha una doppia vita. Di giorno vive con la piccola Zoé, figlia unica di Jeanne, capitano di polizia. Di notte invece sale sui tetti di Parigi con Nico, un ladro abile e di buon cuore. 
Zoé ha smesso di parlare da quando suo padre, poliziotto come la moglie Jeanne, è stato ucciso da un noto criminale, Victor Costa. Jeanne è totalmente votata al lavoro e non dedica molto tempo alla figlia: è impegnata a organizzare la sorveglianza del Colosso di Nairobi, una preziosa statua presa di mira da Victor Costa. 
Dino, di ritorno dai suoi giri notturni, porta spesso a Zoé dei doni: un giorno le porta un braccialetto che l’assistente di Jeanne, Lucas, riconosce come parte del bottino di una rapina. Qualche sera dopo, Zoé decide di seguire di nascosto il suo gatto. Incappa così nella gang di Victor Costa, e scopre che Claudine, la sua fidata baby-sitter, fa parte della banda.
Durata: 70 Minuti
www.catinparis.com - www.pfafilms.com

PROSEGUE
 “LA PAZZA DELLA PORTA ACCANTO” di Antonietta De Lillo
Film ritratto di Alda Merini
NELLE SALE ITALIANE 17-18 Novembre 2014 e gg. seguenti 
Mariposa Cinematografica porta nelle sale italiane il film documentario La pazza della porta accanto, ritratto di Alda Merini realizzato da Antonietta De Lillo e prodotto da marechiarofilm.
Il volto di Alda Merini, i dettagli dei suoi occhi e delle sue mani compongono un ritratto d’artista che non nasconde le contraddizioni delle vita e le opere di una tra le più importanti figure letterarie del XX secolo, che Mariposa ricorda a 5 anni dalla sua scomparsa portando in contemporanea in alcune città il documentario.
Presentata con successo lo scorso anno al Torino Film Festival, la pellicola offre allo spettatore uno sguardo inedito su Alda Merini, restituendone con semplicità la grandezza umana e artistica.
La pazza della porta accanto nasce da materiale non montato nel primo lavoro che la De Lillo dedica alla Merini (Ogni sedia ha il suo rumore, 1995). A distanza di 20 anni, grazie alla collaborazione di Rai Cinema, quelle interviste sono state recuperate in questo ritratto intimo e familiare nel quale la poetessa ci parla della propria vita oscillando tra pubblico e privato e soffermandosi sui capitoli più significativi della sua esistenza – dall’infanzia agli amori, dalla maternità e il rapporto con i figli alla lucida e toccante riflessione sulla poesia e l’arte.
Data l’importanza culturale e le tematiche affrontante, il film avrà una distribuzione in profondità che proseguirà nei prossimi mesi. Tra gli obiettivi anche le scuole al quale il film verrà proposto quale strumento didattico di lettura della realtà contemporanea.
Distribuzione: Mariposa Cinematografica- Produzione Marechiarofilm
Regia: Antonietta De Lillo
www.marechiarofilm.it

PROSEGUE
 “SARA’ UN PAESE” di Nicola Campiotti
NELLE SALE ITALIANE da Giovedi 20 Novembre 2014
Il Comitato Italiano per l’UNICEF sostiene il film per l’alto valore del messaggio contenuto.
Riconosciuto Film di Interesse Culturale nazionale dal MiBAC
Sulle tracce dell’eroe fenicio Cadmo, cui il mito attribuisce l’introduzione in Grecia dell’alfabeto, Nicola, trentenne incerto sul futuro, e il fratello Elia, dieci anni, intraprendono un viaggio in Italia alla ricerca di un nuovo linguaggio, per ridare alle cose il loro giusto nome e restituire un senso alle parole. In questo peregrinare, fatto di volti e luoghi, realtà dolorose e memorie storiche, la strada diventa percorso di formazione e insieme di esplorazione immaginaria. Al confine tra documentario e finzione, il film racconta le speranze del Paese che sarà.
TRAILER
Distribuzione Indipendente-Produzione: Indrapur Cinematografica -Produttore: Sergio Scapagnini
Regia: Nicola Campiotti-Soggetto: Nicola Campiotti -Sceneggiatura: Nicola Campiotti in collaborazione con Antonia Paolini-Cast: Elia Saman, Graziella Marota, Matilde Gardini, Serge Latouche, Sista Bramini, Gianluca Foresi-Fotografia: Leone Orfeo-Montaggio: Enrica Gatto-Suono: Simone Costantino-Musiche: Stefano Lentini
www.distribuzioneindipendente.it

sulla DANZA

DEBUTTO
“GEOGRAFIE DEL CORPO: gli aperitivi con la danza proposti da OFFicinaTwaINdirezione artistica di Loredana Parrella
Promossa dal OFFicinaTwaIN 14/16 Centro di Promozione Culturale del Territorio
Progetto inserito nella programmazione di OFFicinaTwaIN14/16 Centro di Promozione Culturale del Territorio - Officina Culturale della REGIONE LAZIO a cura di Associazione Culturale Twain con il Contributo dell'Assessorato alle Politiche Culturali della Città di Cerveteri.
SALA RUSPOLI – Cerveteri (Roma) e CENTRO POLIVALENTE - Cerenova (Roma) da Domenica 21 Dicembre a Martedi 6 Gennaio, orari vari
Una serie di incontri/conferenze aperti a tutti, per conoscere il percorso evolutivo di un linguaggio universale, quello della danza.
L'intento di OFFicinaTwaIN è quello di inserire la danza e le performance in contesti informali e dialogici, innovando l’incontro e le modalità di fruizione dell’arte, per avvicinare nuove tipologie di visitatori/spettatori alla scena performativa contemporanea ed al ricco patrimonio culturale locale.
In pieno clima natalizio, il 21 e 27 Dicembre 2014 ed il 3 Gennaio 2015, si terranno gli "Aperitivi con la Danza". Loredana Parrella introdurrà e commenterà le proiezioni video sugli artisti più significativi del mondo della danza di ieri e di oggi ed il tutto sarà accompagnato da azioni performative di giovani artisti. 
In ogni incontro, che si svolgerà nella suggestiva cornice del Centro Storico di Cerveteri presso la Sala Ruspoli, sarà dedicato un piccolo spazio alla promozione delle eccellenze enogastronomiche del territorio e verrà offerto un aperitivo con degustazione di prodotti locali, a cura dell'azienda Casale Cento Corvi, partner dell’ iniziativa.
La "Merenda con la Danza" invece, un'iniziativa tutta dedicata ai più piccoli, avrà sede presso il Centro Polivalente di Cerenova il 6 Gennaio 2015. Oltre allo spuntino offerto ai bambini verrà messo in scena “Il Mago dei fiori”, spettacolo rivolto ad un pubblico dai 3 agli 8 anni, che narra la paura di ciò che non si conosce e che sembra diverso; una suggestiva drammaturgia sul percorso da compiere per la propria crescita. L’evento si svolgerà presso il Centro Polivalente di Cerenova.
Programma dettagliato:
-          Domenica 21 Dicembre 2014 ore 17.00 presso la Sala Ruspoli di Cerveteri - primo incontro/aperitivo, con le proiezioni video tratti da Grandi Balletti Classici e su Grandi Danzatori. Aperitivo enogastronomico e performance “Profumo” di Cie Twain physical dance theatre, con Elisa Melis e Yoris Petrillo.
-          Sabato 27 Dicembre 2014 ore 17.00 presso la sala Ruspoli -  secondo incontro/aperitivo, con le proiezioni video tratti da: Momix, Aterballetto,  Alvin Ailey. Aperitivo enogastronomico e performance con  Yoris Petrillo e Pablo Tapia Leyton.
-          Sabato 3 Gennaio 2015 ore 17.00 presso la sala Ruspoli il terzo e ultimo incontro/aperitivo, con le proiezioni video tratte da: DV8, Win Wandekeybus/Ultima Vez, Anne Teresa De Keersmaeker/Rosas. Aperitivo enogastronomico e performance con Marco Chenevier ed Elisa Melis.
-          Martedì 6 Gennaio 2015 ore 16.30 presso il Centro Polivalente di Cerenova si terrà l’evento dedicato ai più piccoli, con merenda e spettacolo: “Il Mago dei fiori” – danza, teatro e musica  per i più piccoli, con: Yoris Petrillo, Elisa Melis e Piero Cherici.
    Produzione Cie Twain e Diesis Teatrango-Regia Loredana Parrella e Piero Cherici-Coreografia Loredana Parrella

delle TOMBOLATE NATALIZIE

DEBUTTO
“MILLE ... E UNA TOMBOLA”
TEATRO MILLELIRE  - Roma – Venerdi 26 Dicembre, ore 18.00
Una tombolata napoletana dove si alterneranno il gioco della tombola, la storia dei numeri, intervalli di Caffè Chantant e la classica Macchietta Napoletana. Ingresso € 6,00 con cinque cartelle.
Animatori dell’evento: Antonio Diana e Nino Bruno
---
***La tomobolata fa parte delle iniziative del teatro NATALE AL MILLELIRE*** (Dal Lunedi 22 Dicembre 2014 al 5 Gennaio 2015, orari vari)
22 dicembre 2014alle 21.00 “Concerto di Natale” con i Musicisti dell’Eufonia
26 dicembre 2014 alle 18.00 “Mille… e una Tombola” alle ore 18.00 con Antonio Diana e Nino Bruno
27 dicembre alle 21.00 e domenica 28 alle18.00 spettacolo teatrale ispirato a Giorgio Gaber: “Alessandro e… Maria” con Viviana Cangiano e Riccardo Citro
31 dicembre 2014 come da tradizione il Teatro Millelire saluterà il vecchio anno e darà il benvenuto al nuovo con due spettacoli spumeggianti e divertenti, prima e dopo la mezzanotte intervallati dalla solita cena a Buffet.
4 gennaio 2015 alle 18.00  spettacolo musicale “Sakketti in Rivolta” di Antonio Diana
5 gennaio 2015alle 21.00  “Concerto della Befana” chiude il ciclo dei festeggiamenti al Millelire con Claudio Cavallaro e Titta Carvelli.

circa L’ARTE

PROSEGUE
“I BASSIFONDI DEL BAROCCO. La Roma del vizio e della miseria a cura di Francesca Cappelletti e Annick Lemoine
VILLA MEDICI - Grandes Galeries - Roma  - sino a Domenica 18 Gennaio 2015,  da martedì a domenica (chiuso il lunedì) 11.00-19.00 (ultimo ingresso alle 18.30).
Curata da Francesca Cappelletti, professore di storia dell’arte moderna dell'Università degli Studi di Ferrara, e Annick Lemoine, responsabile del dipartimento di Storia dell'arte dell'Accademia di Francia a Roma e professore all’Università di Rennes 2.
In collaborazione tra l’Accademia di Francia a Roma – Villa Medici e il Petit Palais, Musée des Beaux-Arts de la Ville de Paris.
I bassifondi del Barocco svela il lato oscuro e volgare della Roma barocca, quello dei bassifondi, delle taverne, dei luoghi di perdizione. Una Roma “alla rovescia”, abitata dai vizi, dalla miseria e da eccessi di ogni tipo, che è all’origine di una stupefacente produzione di opere, ricca di paradossi e invenzioni. L’esposizione mostra per la prima volta questo aspetto trascurato della creazione artistica romana, da Caravaggio a Claude Lorrain, mostrando il volto nascosto della capitale del papato, fastosa e virtuosa, e degli artisti che lì vissero. Roma nel Seicento era il centro culturale più vivo e all’avanguardia d’Europa e attirava artisti da tutti i paesi. Italiani, francesi, olandesi, fiamminghi, spagnoli che vissero e fecero carriera nella capitale delle arti. A contatto con questa “splendida e misera città”, sovvertirono i codici espressivi e i canoni di bellezza, confrontandosi con l’universo dei bassifondi, la vita notturna e i suoi pericoli, il Carnevale e le sue licenze.
La mostra presenta più di cinquanta opere, realizzate a Roma nella prima metà del XVII secolo da artisti provenienti da tutta l’Europa, tra cui Claude Lorrain, Valentin de Boulogne, Jan Miel, Sébastien Bourdon, Leonaert Bramer, Bartolomeo Manfredi, Jusepe de Ribera, Pieter van Laer. Il pubblico potrà scoprire nelle Grandes Galeries i dipinti dei più grandi pittori Caravaggeschi, dei principalipaesaggisti italianizzanti e dei Bamboccianti, araldi della rappresentazione della vita comune di Roma e della campagna circostante. Quadri, disegni, stampe provenienti dai più importanti musei europei, ma anche opere che fanno parte di collezioni private, raramente esposte in pubblico.
Curatori: Francesca Cappelletti e Annick Lemoine
www.villamedici.it

PROSEGUE
“MEMLING. RINASCIMENTO FIAMMINGO a cura di Till-Holger Borchert
SCUDERIE DEL QUIRINALE – Roma – sino a Domenica 18 Gennaio 2015, orari vari.
Per la prima volta al pubblico italiano una grande rassegna dedicata ad Hans Memling, l'artista che nella seconda metà del Quattrocento, dopo la morte di Rogier van der Weyden sotto cui si era formato, divenne il pittore più importante di Bruges, cuore finanziario delle Fiandre e centro di produzione artistica tra i più avanzati dell'area fiamminga. Una mostra monografica sull’eccelso protagonista assoluto del Rinascimento fiammingo. La mostra riguarda ogni aspetto della sua opera, dalle pale monumentali d'altare ai piccoli trittici portatili, oltre ai celeberrimi ritratti, genere in cui Memling seppe perfezionare lo schema campito su uno sfondo di paesaggio, che esercitò una fortissima seduzione anche presso numerosi artisti italiani del primo Cinquecento. Si approfondiscono le forme di mecenatismo che fecero da propulsore per la carriera dell'artista. Memling divenne il pittore preferito della potente comunità di mercanti e agenti commerciali italiani a Bruges, diventando l'erede dei venerati maestri fiamminghi ormai scomparsi, Jan Van Eyck e Rogier van der Weyden. Fin dall'inizio della sua attività indipendente come pittore di tavole, Memling riuscì a creare una sintesi dei notevoli risultati di entrambi quei maestri, già tenuti nella più alta considerazione dalla nobiltà italiana e dalle élite urbane che ne fecero il loro pittore di riferimento.
Curatore: Till-Holger Borchert
www.scuderiequirinale.it

Kirosegnaliamo esce all’inizio di ogni settimana, chi volesse darci comunicazione di eventi con rilievo artistico-culturale può scriverci a kirolandia@gmail.com oppure info@kirolandia.com,  entro la domenica precedente, specificando chiaramente la richiesta di segnalazione, provvederemo previa specifica selezione all'inserimento … 

Se consideri questo post interessante scrivi un commento e/o clicca mi piace!!!    

Nessun commento:

Posta un commento