MENU

K-HOME | KIROLANDIA | KIRI | REGOLAMENTO | CONTATTI  | corrente culturale | frida.artes | cookie law
Kirosegnaliamo | Kiroalmanacco | Kirosegnaliamo
K-NEWS |FOTO | RACCONTI | POESIE | DISEGNI/PITTURE | PALCOSCENICO | MUSICA | ARTE | CINEMA | LIBRI | COSTUME/SOCIETA' | SCIENZE/NATURA | VIDEO
IppoKiro PutzoKiro MayaKira LoveKira ManuKira AttiroKira VolpocaKiro MireKira Krouge VeraKira

lunedì 16 febbraio 2015

KIROSEGNALIAMO 16-22 Febbraio 2015

Kirosegnaliamo






Kiri, continuano le segnalazioni in Kirolandia blog di cooperazione dell'omonima corrente culturale.Per voi, di settimana in settimana, alcuni suggerimenti, piccoli e grandi, sia In che Off, selezionati sulla base delle vostre importanti indicazioni, in pieno kirostile, qualità libera da tutto e da tutti!!!




in PALCOSCENICO

DEBUTTO
“SEI PERSONAGGI IN CERCA D’AUTORE” di Luigi Pirandello
Regia Gabriele Paolocà
TEATRO OROLOGIO – Orfeo - Roma  - Martedi 17 Febbraio a Domenica 1 Marzo 2015,  ore 21.00_dom ore 17.30
La compagnia VicoQuartoMazzini porta in scena per la stagione dal titolo What’s the Time? una delle opere più celebri di Luigi Pirandello, Sei personaggi in cerca d’autore.
Sei personaggi negati dallo scrittore che li ha concepiti irrompono in un teatro durante le prove di uno spettacolo. Devono rappresentare il proprio dramma, devono a tutti costi, ne va della loro ragion d'essere.
Sono un padre, una madre e i loro figli; portano con sé il fardello di una storia tremenda, macchiata di sangue e vergogna. Una storia che li renderà interpreti di un tormentato dramma di cui tutti e sei conoscono già i tremendi risvolti. Eppure devono vivere il loro dramma, sono nati per questo. E non si tireranno indietro.
Note di regia
I Sei Personaggi tentano il loro autore nell'ora del crepuscolo, quando egli, abbandonato su una poltrona, lascia che l'ombra invada la sua stanza e che quell'ombra brulichi della loro presenza. E' questa l'immagine con cui Pirandello descrive il sacro momento della creazione, è un'immagine magica e inquietante, bianca e nera: la questione creativa è una questione di vita o di morte. Pirandello intende l'artista come un sensitivo succube di un'idea che s'impadronisce della sua testa, che ne modifica lo sguardo e la realtà. Ed è così che la realtà, quella riconosciuta da tutti, diventa distante, la realtà di un altro pianeta.
In che mondo vive un artista?Qual è la sua verità? Quanto una “realtà altra” diventa alienazione e quanto diventa ancora di salvezza.
Affrontare Pirandello vuol dire sedersi accanto a lui, in quell'ora del crepuscolo, per fare la conta dei propri fantasmi.
Ho scritto questa commedia per liberarmi da un incubo”, così scrive Pirandello nella sua presentazione. E se invece di allontanarsi, quell'incubo s'impadronisse di noi?
(Gabriele Paolocà)
Autore: Luigi Pirandello-Regia Gabriele Paolocà-Interpreti: Michele Altamura, Nicola Borghesi, Riccardo Lanzarone, Paola Aiello, Natalie Norma Fella-Ideazione VicoQuartoMazzini-Produzione Teatro Kismet Opera, VicoQuartoMazzini con il sostegno di Progetto Goldstein e Teatro dell'Orologio


DEBUTTO
“MIND THE GAP-waiting for an HAPPY END” di Paola Tarantino
TEATRO DI DOCUMENTI – Roma – da Martedi 17 a Domenica 22 Febbraio 2015,  ore 20.45_dom ore 18.00
Sei personaggi e una panca. Sei individui alla fermata di una metropolitana, crocevia di una strada sotterranea da cui non si può risalire: bisogna andare. Si avvicinano l’un l’altro, si scoprono simili, ma ciò non basterà ad evitare il conflitto poiché ciascuno di loro  si nutre di un'inappagabile esuberanza che deve compiersi, deve esplodere, deve manifestarsi. La loro vita è su una corda che prima o poi si spezzerà e ci racconterà la loro storia comune: la corsa verso il suicidio.
Spettacolo vincitore del bando MAD PRIDE Torino, menzione speciale dell’IPA (International Photography Award’s) al progetto fotografico dello spettacolo realizzato da Laura Isaia, progetto fotografico vincitore del Premio Adrenalina.
ODYSSEIA TEATRO_Autore e regista: Paola Tarantino-da un'idea di Paola Tarantino e Laura Isaia-Interpreti: Diletta Acquaviva, Michele Degirolamo, Massimiliano Frateschi, Stefano Skalkotos, Paola Tarantino ed Emanuela Valiante -Progetto fotografico: Laura Isaia-Luci:Lucia Miele-Scena: Fabio Maria Alecci-Costumi: Banco 32-Aiuto regia: Claudio Losavio-Produzione ODYSSEIA TEATRO con il sostegno di Carrozzerie_n.o.t.
www.teatrodidocumenti.it

DEBUTTO
PER UNA DONNA di Letizia Russo
TEATRO DUE ROMA - Roma - Martedi 17 a Domenica 22 Febbraio 2015,  ore 21.00_dom ore 18.00
Dopo il debutto milanese, l’ ATIR Teatro Ringhiera porta in scena Per una donna, il nuovo testo della giovane e apprezzata drammaturga Letizia Russo.
Così continua la rassegna a cura di Francesca De Sanctis “A Roma!, A Roma!” prodotta dal Teatro Due Roma all’insegna della drammaturgia contemporanea.
Per una donna è la storia di un desiderio inaspettato che investe la vita di una quarantenne dalla vita normale, troppo normale. Sposata con un uomo che la rispetta e la ama, scopre con tremore che esiste la possibilità di vivere, per una volta nella vita, un momento di abbandono totale al desiderio. Ma il suo è un desiderio che non può riconoscere e chiamare con il nome giusto: è una donna che incontra per caso e di cui nulla sa e di cui tutto, ma proprio tutto, immagina. Nella forma semplice di un dialogo con se stessa, la protagonista del testo dovrà scegliere quale, tra le sue due parti in guerra, vincerà la battaglia.
Ad interpretare la protagonista di questo racconto è Sandra Zoccolan che con ironia, ma senza risparmiare crude sferzate all’animo dello spettatore, racconta un'inusuale lotta fra libertà e morale. Per una donna è uno spettacolo/concerto, un canto polifonico per voce sola; è un unico aggrovigliato mondo, ampio e insieme intimo, che prende vita da rumori, suoni e parole dette, ripetute o per troppo tempo rimaste nascoste.
ATIR Teatro Ringhiera_Autrice: Letizia Russo-Regia:Manuel Renga-Supervisione artistica: Serena Sinigaglia-Interprete:Sandra Zoccolan-Scene:  Stefano Zullo-Luc:i Alessandro Verazzi
---
Lo spettacolo fa parte della rassegna: A Roma! A Roma! direzione artistica di Francesca De Sanctis da Martedi 3 Febbraio a Domenica 29 Marzo 2015 – vari orari
www.teatrodueroma.it

DEBUTTO
“SOGNO DI UNA NOTTE DI MEZZ’ESTATE” di William Shakespeare
Regia di Mimmo Strati
TEATRO DELLE MUSE  - Roma – Giovedi 19 Febbraio a Martedi 10 Marzo 2015,  ore 21.00_sab  ore 17.00 e 21.00_dom ore 18.00
La Compagnia dei BARDI STORYTELLERS di Roma torna in scena con il capolavoro di William Shakespeare “Sogno di una notte di mezz'estate” per la regia di Mimmo Strati.
Dopo aver riscontrato grande successo di pubblico con "Romeo e Giulietta", i bardi reinventano, a loro modo, la più divertente e moderna commedia di Shakespeare, portando in scena tre storie che si intrecciano: una coppia di amanti che fugge e un'altra che cerca di raggiungerla, un Re del Bosco che cerca di sconfiggere d'astuzia una regina delle Fate, e un gruppetto di attori improvvisati che prova a mettere in scena una tragedia greca. Pur restando fedeli al testo, la Compagnia dei Bardi lo riscrive nello stile per evidenziarne gli aspetti latenti, creare il gioco dell’affabulazione e della magia del racconto e ammaliare  profondamente lo spettatore.
Lo spettacolo si concentra sull'essenza stessa del Teatro, presentato nei sui meccanismi più intimi e vitali, attraverso una valanga di trovate comiche e colpi di scena. Il Sogno è rappresento come una grande festa dell'Amore, dove non esistono limiti alla fantasia. Maghi burloni, fate capricciose, duchi prepotenti, innamorati pazzi, poveracci e giullari si inseguono in un bosco stregato, in una straordinaria, calda e piovosa notte d'estate, in cui tutto si ribalterà.
Uno spettacolo coinvolgente, portavoce di un sapere popolare fatto di miti e leggendarie imprese e arricchito, come ormai nella tradizione dei Bardi Storytellers, dalle canzoni dal vivo di Cesare Cesarini e Anita Pusceddu.
AmArti-Theatre & Arts presenta La compagnia dei Bardi Storytellers_Autore: William Shakespeare- Regia: Mimmo Strati-Intrpreti: Cesare Cesarini Alessio Di Cosimo Francesco Falco Flavia Faloppa Elena Fiorenza, Anita Pusceddu Mimmo Strati Francesco Trifilio Claudio Zaccaria Cecilia Zincone _Scene e costumi: Anna Monia Paura-Aiuto regia: Cecilia Zincone-Fonico: Pietro Frascaro-Disegno: Vittoria Nagni-Grafico: Claudio Zaccaria
www.teatromuse.it

DEBUTTO
Il fulmine nella terra-Irpinia 1980 di Mirko di Martino
TEATRO KOPÓ  - Roma -  ore 21.00, da  Giovedi 19 a  Domenica  22  Febbraio 2015, aperitivo a partire dalle ore 20.00
In scena uno dei monologhi più apprezzati al Roma Fringe Festival 2014, Il fulmine nella terra-Irpinia 1980.
Un monologo di teatro civile basato su articoli di giornale, testimonianze e documenti originali, che ricostruisce i primi giorni del sisma raccontando, a volte con ironia e a volte con crudezza, le storie delle vittime e dei soccorritori, i ritardi, l’impreparazione e gli errori dei soccorsi.
Lo spettacolo è anche anche il racconto di un’epoca che sembra molto più lontana di quanto non sia in realtà, un'ironica e a tratti dolorosa narrazione dell’Italia del 1980, rivissuta attraverso le musiche, i film e la TV di quegli anni, che rendono ancora più amaro il contrasto tra la spensieratezza dell' ”Italia da bere” e la tragicità dell'evento sismico.
Il Fulmine nella terra, nei suoi cinque anni di vita, è stato rappresentato in numerosi teatri e comuni italiani, tra cui Gemona del Friuli, in occasione delle celebrazioni per l'anniversario del terremoto del '76, e nell'ambito delle manifestazioni nazionali organizzate dall'associazione “Io non tremo”. Lo spettacolo è patrocinato dal Giffoni Film Festival ed è arrivato finalista al Roma Fringe Festival 2014. Orazio Cerino, inoltre, con questo testo ha ricevuto òa nomination come migliore attore al Roma Fringe Festival e al Premio Landieri  del 2011.
Auotore e regista: Mirko di Martino-Intrprete: Orazio Cerino-Aiuto regia: Melissa di Genova
www.teatrokopo.it

DEBUTTO
to be or not to be Chaplin di D. Francesco Nikzad
DOPPIO TEATRO - Roma  - da Giovedi 19 a Domenica 22 Febbraio 2015,  ore 21.15_dom ore 17.45
Torna a Roma Roberto Galano, questa volta come regista di uno testo teatrale dedicato a Chaplin.To be or no to be Chaplin è il primo di tre appuntamenti.
Riva di un fiume, un vagabondo osserva la sua esistenza scorrergli davanti.
L’acqua porta con sé la vita. Il vagabondo, seduto in riva al fiume, tira le somme della sua.”
Essere o non essere? E’ questo il dilemma.  Questo spettacolo non è una biografia del famoso attore inglese, ma una ricerca nel suo mondo interiore, e nell’universo che ogni artista racchiude dentro di sé.
La vita è una continua ricerca di qualcosa che vada oltre l’esistenza. Il conflitto tra attore e personaggio stesso, tra attore e il mondo che lo circonda, sono il fulcro di un lavoro che parte da Charles Spencer Chaplin, ma scava nelle profonde radici del dubbio Shakespeariano. Il suo rapporto ossessivo con le donne, il suo legame con la madre, sono il vaso di Pandora della sua esistenza. Chaplin non voleva essere soltanto Charlot, nessuno vorrebbe essere soltanto un personaggio.
In questa nuova produzione del Teatro dei Limoni e Solisti Dauni, Chaplin lotta contro le sue stesse paure, contro il terrore di invecchiare e morire, contro la sua solitudine; contro la paura di fare la fine Che Guevara, ormai ridotto a una semplice faccia stampata sulle magliette dei ragazzi durante un corteo.
Autore: D. Francesco Nikzad- Regia Roberto Galano-Interprete:Giuseppe Rascio
---
Lo spettacolo è inerente alla rassegna
Teatro dei Limoni: la nuova drammaturga a Roma
Si tratta di tre appuntamenti organizzati dal teatro foggiano che, per tre settimane, sarà in scena nella capitale con spettacoli di drammaturgia contemporanea: To be or not to be Chaplin, L'incognita e Bukowski. A night with Hank.

DEBUTTO
BATTUAGEdi Joele Anastasi
TEATRO OROLOGIO – Sala Mario Moretti - Roma  - Venerdi  20 Febbraio a  Domenica 1 Marzo 2015,  ore 21.30_dom 18.00
Lo spettacolo ha debuttato in prima nazionale nel maggio 2014 e ha girato l’Italia, ottenendo un forte consenso dal pubblico e dalla critica.
Battuage, termine coniato per definire i luoghi battuti da persone in cerca di rapporti occasionali, racconta la storia di un luogo popolato da zombie notturni alla ricerca di sesso. Sesso facile, gratis, a pagamento. Eterosessuali, Transessuali, Omosessuali, Gigolò, Puttane, Marchette, Scambisti. E’ questo il popolo di questo luogo - non luogo che ci viene raccontato attraverso gli occhi di Salvatore. Ma Salvatore, non è una vittima. Ha scelto di giocare a questo gioco. La domanda è: fin dove l’essere umano è disposto a spingersi pur di ottenere quello che vuole? Salvatore si dimena, come una bestia che ha dimenticato di essere uomo mentre incontra altri “zombie”.
Vucciria Teatro_Autore e regista: Joele Anastasi- Interpreti. Joele Anastasi, Enrico Sortino, Federica Carruba Toscano e Simone Leonardi
---
Lo spettacolo è inerente alla rassegna
“BE.YOU”
La stagione dal titolo What’s the Time, tra tutti gli spettacoli e gli appuntamenti speciali, propone la rassegna artistica BE.YOU, un mese dedicato al genere e alle sue sfaccettature, raccontato attraverso le arti performative per incontrare e riscoprire la semplicità di essere se stessi.
L’evento è organizzato dal Teatro dell’Orologio, in collaborazione con il Circolo di cultura omosessuale Mario Mieli
Gli appuntamenti teatrali per raccontare questa tematica vedono come protagonisti la compagnia Vucciria Teatro, con lo spettacolo Battuage, e la compagnia Nest - NapoliestTeatro, con 12 baci sulla bocca  (5-8 Marzo).

---

PROSEGUE
“LA FANTASTICA AVVENTURA DI MR. STARR” di Claudio Gregori
con Lillo & Greg
TEATRO OLIMPICO - Roma -   da Martedi 10 Febbraio a Domenica 8 Marzo 2015, ore 21.00_dom ore 18.00
"Che il viaggio abbia inizio: benvenuti nel fantastico mondo di Mr. Starr, il nuovo trascendente spettacolo di Lillo & Greg!"
Mr. Starr è un uomo prigioniero in un luogo lontano nel tempo e nello spazio.
Un bizzarro Gran Sacerdote lo vuole vittima sacrificale per il Sacro Viaggio, ma Mr. Starr si oppone. Egli non sa come, quando e perché sia arrivato lì. Sa soltanto che tutto è iniziato quella stessa mattina, il giorno del suo cinquantesimo compleanno, mentre era intento nei preparativi della festa. Poi aveva ricevuto quello strano regalo: un libro in codice. Il defunto nonno, famoso archeologo, aveva predisposto che lui lo ricevesse proprio in quella fatidica data.
Da quel momento è iniziata la sua avventura in mondi sconosciuti, tra incontri assurdi e personaggi fuori da ogni schema possibile.
Con La Fantastica Avventura Di Mr. Starr, Claudio Gregori ci invita a partecipare a un viaggio straordinario nel metateatro più estremo, tra luci e proiezioni che immergeranno lo spettatore in universi paralleli, dove non esistono confini tra reale e surreale e dove il tempo è un luogo e lo spazio un sogno. Situazioni paradossali, battute fulminanti, umorismo cinico e dissacrante si risolveranno in fragorose risate mentre ci si chiederà: esiste l’aldilà per chi è già dall’altra parte? Forse non ci sarà una risposta. O forse si. Una sola promessa: alla fine sarà dura tornare alla  realtà.
La maturità artistica di questo spettacolo si manifesta con giocoso garbo nelle sue evoluzioni più alte. Claudio Gregori, per la prima volta nella sua lunga e ricca storia d'autore, propone al largo pubblico una tematica delicata e complessa come quella dell'origine del mondo e delle filosofie che ne conseguono. Anche questa volta l'efficace affiatamento dei due tra i più illustri umoristi del panorama italiano si dimostra in una perfetta simbiosi; infatti l'apporto ricco di empatia ed immediatezza che Lillo Petrolo, in arte "Lillo", conferisce al testo, dona quella fruibilità naturale che affascina le differenti età.
Mr. Starr riesce a parlarci della vita terrena e non, di religioni alternative e di filosofie di nicchia con la stessa disarmante semplicità ed ironia con cui si racconta la vita d'ogni giorno!
La magica comunicazione che questo spettacolo sa offrire è forse il massimo esempio della complementarità della coppia Lillo&Greg e del loro perfetto equilibrio artistico. Un'alchimia che li vede a ragione ormai leader nel teatro d'autore nazionale.
Una nuova forma di commedia, ma emblema dell'ironia firmata Lillo&Greg: surreale, intelligente, ironica, originale, ma anche poetica, evocativa, profonda e ricca di spunti di riflessione con riferimenti storici, scientifici e letterari, quindi annoverabile come "opera d'interesse culturale"
Il rapporto che gli artisti instaurano con il pubblico, spazia dalla radio al cinema, al teatro, alla musica ed è davvero un fenomeno raro, probabilmente unico in Italia, dell'eclettismo artistico che contraddistingue Lillo & Greg.
LSD Edizioni_Autore Claudio Gregori-Regia: Andrea Simonetti-Interpreti: Lillo & Greg, Simone Colombari, e con Vania Della Bidia, Roberto Fazuoli, Scnene: Andrea Simonetti
www.teatroolimpico.it

PROSEGUE
AUGENBLICK – L’istante del possibiledi Riccardo Brunetti
Prima Nazionale
TEATRO STUDIO UNO  - Roma -  da Giovedi 12  Domenica 22  Febbraio 2015, ore 21.00_dom ore 18.00
Primo esperimento in Italia di Teatro "Immersivo" che trasformerà gli spazi della “Casa Romana del Teatro Indipendente” in un unico grande set performativo.
Il Teatro "Immersivo" rappresenta una nuova e particolarissima tipologia di performance che sta riscuotendo un successo senza precedenti nei maggiori centri del Regno Unito e degli Usa, in cui lo spettatore è lasciato libero di fruire dello spettacolo a più livelli e con percorsi a propria scelta. Un’esperienza attiva e partecipata che la compagnia Amaranta/Orma Fluens mette in gioco con questo importante e ambizioso progetto, portando in esclusiva negli spazi del Teatro Studio Uno ai quali si accederà eccezionalmente dall’entrata di via Francesco Baracca, 52 un lavoro innovativo, sorprendente e incredibilmente coraggioso.
Con Augenblick Emiliano Loria e Riccardo Brunetti, partendo dal romanzo incompiuto di René Daumal “Il monte analogo”, creano una drammaturgia originale in grado di dare vita ad una performance site-specific che condurrà i partecipanti in un straordinario ed emozionante viaggio nel tempo.  Lo spettatore sarà invitato ad esplorare, cercare, seguire e farsi trasportare in un intreccio drammaturgico per tutti i sensi,  partecipando attivamente  e scegliendo tra una miriade di percorsi possibili.
Un viaggio nell’istante del possibile, una riflessione sul tempo che scorre come scalata alpina alla ricerca dei propri desideri. Uno spettacolo che non va osservato comodamente, ma vissuto appieno, che restituisce un ruolo attivo e partecipe allo spettatore “immerso” totalmente in un’eccezionale esperienza assolutamente unica e irripetibile.
Amaranta/Orma Fluens_ -Drammaturgia: Emiliano Loria, Riccardo Brunetti-Regia: Riccardo Brunetti- Interpreti: Alfredo Pagliuca, Carolina Bevilacqua, Emanuele Nargi, Paola Scozzafava, Riccardo Brunetti, Sandra Albanese, Silvia Ferrante-Allestimento: Amaranta / Orma Fluens


in PALCOSCENICO per Bambini

DEBUTTO
“LE FAVOLE DELLA SAGGEZZAdi Giovanna Facciolo
CENTRALE PRENESTE TEATRO  - Roma - (Dai 3 ai 10 anni ), Domenica 22 Febbraio 2015 - ore 16.30
Arriva da Napoli a Centrale Preneste lo spettacolo Le favole della saggezza della Compagnia I Teatrini ispirato ai racconti di Esopo, Fedro e La
Fontaine. Ai piedi di un albero prendono vita le più famose favole di animali parlanti che dall’antichità hanno attraversato i secoli e le civiltà e che ancora oggi tutti conoscono: La volpe e l’uva, La volpe e la Cicogna, Il Lupo e l’Agnello, La volpe e il Corvo, La Cicala e la Formica, La Lepre e la Tartaruga, Gli animali malati di peste, Il lupo e la gru.
Le percussioni e le giocose sonorità dialogano dal vivo con i divertenti e ironici personaggi che tramandano sagaci insegnamenti; animali portatori di vizi e di virtù di quell’umanità sempre uguale a se stessa, e che in queste storie si guarda allo specchio. Ogni favola è come un’immagine semplice, comprensibile in ogni luogo e in ogni tempo e quasi sempre traducibile in un proverbio: c’è il furbo, l’ingenuo, il potente prepotente, l’umile, l’ipocrita adulatore, lo sciocco, il previdente, l’arrogante, il presuntuoso, l’innocente. Per tutti c’è una morale che ci insegna a destreggiarsi nella vita.
Semplici storie per maschere e tamburi, scaltri riflessi di vizi e di virtù, pillole di saggezza quotidiana e morali universali per grandi e bambini.
--
Rassegna Infanzie in gioco 2014/15 del Centrale Preneste Teatro che prosegue sino al 29 Marzo 2015. Per il quarto anno consecutivo il sipario del teatro si apre per dare spazio a spettacoli dedicati ai più piccoli e alle loro famiglie. L’iniziativa è organizzata dalla Compagnia Ruotalibera e da Centrale Preneste Teatro per le nuove generazioni con il sostegno della Regione Lazio - Direzione Regionale Cultura e Politiche Giovanili e in collaborazione con il Municipio V di Roma Capitale.
Ogni domenica alle ore 16.30. In cartellone 24 spettacoli con racconti e storie per grandi e piccini. Alcuni sono proposti dalla Compagnia Ruotalibera, ma tantissimi sono gli ospiti provenienti da Roma e da tutta Italia. Un cartellone ricco e variegato che propone tanti spettacoli divertenti ed educativi per imparare e crescere in famiglia.
I Teatrini – Napoli_da Esopo, Fedro, La Fontaine- Regista: Giovanna Facciolo-Interprete: Adele Amato de Serpis e Melania Balsamo-Musiche eseguite dal vivo: Pasquale Benincasa-Maschere e oggetti di scena: Marco Di Napoli
www.centraleprenesteteatro.blogspot.it


in merito alle MANIFESTAZIONI

DEBUTTO
Nostalgie del presente/futuro giornate di Post Popular Art. Manifestazione di teatro, danza, musica e arti visive.
Con il sostegno di Roma Capitale – Assessorato alla Cultura, Creatività, Promozione Artistica e Turismo– Dipartimento Cultura – Servizio Spettacoli ed Eventi.
CENTRALE PRENESTE TEATRO  - Roma - da Venerdi 6 a Sabato 28 Febbraio 2015 – vari orari
Otto giornate d'arte e performance che attraversano l'intero mese di Febbraio. Tanti appuntamenti con il teatro, la danza, la musica e le arti visive a partire dal 6 fino al 28 Febbraio.
Il progetto, all’insegna della trasversalità, coinvolge soggetti diversi per età, esperienze, linguaggi artistici, utilizzo di tradizione e innovazione. La manifestazione è dedicata a esposizioni e performance che coinvolgono in una serie di momenti “corali” sia i partecipanti ai laboratori e alle residenze che si sono svolti nei mesi scorsi, sia giovani formazioni teatrali, musicisti, registi, video-maker e artisti di street-art.
Le otto giornate si articolano in quattro sezioni (teatro, danza, musica e arti visive) che danno forma a una vera e propria “vetrina”. Ad ogni sezione sono dedicati due appuntamenti: si comincia il 6 e il 7 Febbraio con la sezione teatro.
Dal teatro si passa alle arti visive: il 13 e il 14 Febbraio sono infatti dedicati alla mostra dei murales realizzati all'interno del laboratorio Mural e Street Painting e alla proiezione, in entrambe le giornate, alle 21.00, di corti, video e film.
Il 20 e il 21 Febbraio tocca alla sezione danza.
Alla musica il compito di chiudere il cerchio. A questa sezione sono infatti dedicate le ultime due giornate del mesevenerdì 27 sabato 28.
Questa settimana: SEZIONE DANZA
Venerdì 20 Febbraio 2015
Ore 17.00 (Sala Bianca) Open studio danza e hip hop a cura di Maristella Viti
Ore 20.00 (Teatro) NELLA TEMPESTACies Onlus – Centro Aggregativo Giovanile “MaTeMù
adattamento e regia di Gabriele Linari
“Nella Tempesta” è uno spettacolo musicale e teatrale ispirato ai temi del viaggio, delle migrazioni, dell'identità in crescita e in ricerca. Il testo contiene estratti da La Tempesta di William Shakespeare, Le città invisibili di Italo Calvino, l'Eneide e l'Odissea, nonché brani redatti dai ragazzi e dagli operatori del Centro di Aggregazione Giovanile MaTeMù. Ma “Nella Tempesta” è anche e soprattutto musica e danza: canzoni e brani musicali originali e pezzi rap scritti dagli stessi ragazzi, e poi urban dance (break dance e hip hop) con i ballerini e le ballerine che hanno seguito il laboratorio del Centro.
Ore 22.00 (Teatro) VISURE D'INTERNO, studio per corpi e voceCompagnia Manuela De Angelis e Daniela De Angelis
Sabato 21 Febbraio 2015
Ore 17.00 – 23.00 ( Teatro) DUSTY BATTLE IV EDIZIONE a cura di ACHRON
Oltre ad esseren un contest di breakin’ è anche un grande spettacolo per gli amanti del ballo e adrenalina.
Tornano di nuovo i migliori b-boy italiani, presente una giuria formata dai b-boy di alto livello che valuterà accuratamente le performance delle coppie partecipanti.
www.centraleprenesteteatro.blogspot.it

rigurado l’ ARTE

DEBUTTO
L'ARTE E LA LETTERATURA SULL'AMICO MICIO "FELIS SILVESTRIS CATUS di La Città che sale associazione culturale
per INCONTRI ARTISTICO LETTERARI ciclo di visite con letture a cura di Annalisa Laghi, Andrea Alessio Cavarretta, Lucia Paolantonio
Appuntamento a LARGO DI TORRE ARGENTINA (lato Torre) – Roma – Domenica 22 Febbraio 2015 ore 11.00
Adorato dalle civiltà antiche , demonizzato durante il medioevo, il gatto, elegante e misterioso protagonista di racconti, poesie, favole e dipinti stuzzica da sempre l’immaginario popolare… Dopo il successo della prima edizione, a grande richiesta, nel giorno dedicato proprio a lui, il signor gatto, vi proponiamo con molte novità “il viaggio nel tempo” alla scoperta del nostro grande amico a quattro zampe che Leonardo da Vinci arrivò a definire” il capolavoro della natura”. La visita è condotta dalle storiche dell’arte Annalisa Laghi e Lucia Paolantonio pronte a svelarci l...e molteplici raffigurazioni del “felis silvestris catus” seguendo con noi la sua lunga soffice coda . Lo scrittore metropolitano Andrea Alessio Cavarretta (Ippokiro) di Kirolandia accompagna il percorso con riflessioni e letture autorevoli (Esopo, Poe, Fratelli Grimm…)
Per informazioni e prenotazioni: info@lacittachesale.net 
La Città che sale associazione culturale_A cura di Annalisa Laghi, Andrea Alessio Cavarretta, Lucia Paolantonio         


Kirosegnaliamo esce all’inizio di ogni settimana, chi volesse darci comunicazione di eventi con rilievo artistico-culturale può scriverci a kirolandia@gmail.com oppure info@kirolandia.com,  entro la domenica precedente, specificando chiaramente la richiesta di segnalazione, provvederemo previa specifica selezione all'inserimento … 

Se consideri questo post interessante scrivi un commento e/o clicca mi piace!!!    

Nessun commento:

Posta un commento