MENU

K-HOME | KIROLANDIA | KIRI | REGOLAMENTO | CONTATTI  | corrente culturale | frida.artes | cookie law
Kirosegnaliamo | Kiroalmanacco | Kirosegnaliamo
K-NEWS |FOTO | RACCONTI | POESIE | DISEGNI/PITTURE | VIDEO | PALCOSCENICO | MUSICA | ARTE | CINEMA | LIBRI | COSTUME/SOCIETA' | SCIENZE/NATURA
IppoKiro PutzoKiro MayaKira LoveKira VirusKira ManuKira AttiroKira Krouge ChiKira VolpocaKiro MireKira

mercoledì 17 giugno 2015

GAY VILLAGE 2015 una strepitosa farm di idee è pronta a stupirvi

K-news
Autore: Andrea Alessio Cavarretta (IppoKiro)  

foto: Claudia Cianchi (Krouge)


In un’incantevole dimensione naturale che lambisce tutti i presenti  attraverso, colori, odori e suoni con l’immediato rimando al dirompente tema che quest’Estate dominerà il Gay Village 2015, la farm, la fattoria, concept agreste scelto come leitmotive,  si è svolta la presentazione della mega-manifestazione che domani Giovedì 18 Giugno 2015 aprirà i battenti per la sua 14esima edizione, sempre nel Parco del Ninfeo all’Eur.

Sotto la direzione artistica di Vladimir Luxuria, con madrina d’eccezione Simona Ventura, la promessa è quella d’allietare tutti gli amanti del divertimento sino al 12 Settembre con una programmazione potremmo dire megalitica ed il solo pensiero già riempie i polmoni d’ossigeno intellettivo.
Come dice Vladimir Luxuria “nutrimento mentale e fisico” e Simona Ventura sottolinea “per rompere le barricate”.


E bisogna subito esserne convinti visto che addirittura le cartelle stampa sono rigorosamente composte in bustine di carta con all’interno non solo le classiche informazioni ma anche cipolla, carota e sedano, odori e sapori che sanno… decisamente essere già molto oltre il pensabile. 

Natura-tecnologia-cultura i tre punti cardine del Gay Village 2015.

Scelte ancora una volta coraggiose,  per ribadire più forte il desiderio di fare arte, sapere e divertimento, di aprire come ribadisce Imma Battaglia “questo spazio unico al mondo”  a tutti,  per fare congiungere la dimensione Gay a quella Eterosessuole.

450 persone al lavoro con un investimento di 3 milioni di euro, partner istituzionali Roma Capitale e Regione Lazio, tra gli sponsor Acea, Atac e Bernabei, Media partner M2o, e come sempre l’idea base, alimentare il contenitore artistico attraverso le fantastiche serate disco.


E così ecco a voi... servita una ricchissima cesta d’intrattenimento variegato.

Per la Dance quest’anno addirittura tre piste, atmosfere vintage, da show televisivo e futuristiche, una dimensione di luci sbalorditive, proiezioni  di vario tipo multi raggio, geometriche, futuristiche a dominare una sfera di led in sospensione, ed un privè molto interessante.
Tantissimi  i dj tra cui ovviamente Paola Dee e Brezet D, la presenza speciale di Cristian Marchi Dj con i suoi noti perfect mix. Novità di questa stagione sono gli appuntamenti dal titoloThe Seven Deadly Sins (I Sette Peccati Capitali)”, in consolle house Vladimir Luxuria ed Emanuele Inglese con tanti superospiti… la Disco Vintage, Cult, ecc.. con Andrea Prezioso a Cristiano Colaizzi, passando per Mixo, Sandrino, DandywOlly, Luca Condotta, Mauro Mandolesi e Dj Acrix, quindi il ritorno del vinile per i nostalgici.

Tantissime le date per il Teatro a partire dalla bravissima Michela Andreozzi, passando per  il partenopeo Enzo Moscato, quindi  Lucilla Lupaioli, i Karma B, le due drag queen più famose d’Italia. Per la prima volta al Gay Village approda la poliedrica turista per caso Siusy Blady, e grande l’attesa per il ritorno della beniamina Paola Minaccioni, questo e molto altro ancora.

Un gran numero di Interviste spettacolo, condotte da Vladimir Luxuria,  tema  il costume e l’attualità con il fulcro dei diritti civili, tra gli  intervistati Piero Chiambretti, Bianca Berlinguer, Teresa De Sio nelle vesti di autrice, da segnare anche l’arrivo da Cuba di Mariela Castro, figlia del Presidente Raul e ancora un’intervista con l’attrice Eva Grimaldi.

La novità dei Kitchen&Show, intorno al cibo e al nutrimento nelle sue varie forme per far digerire i diritti civili attraverso un favoloso banchetto di nozze gay articolato in tredici puntate, organizzati in collaborazione con Italian Kitchen Academy. Lo spettacolo inaugurale è diretto dai Karma B, con Marisa Laurito, madrina della serata, la conclusione a Settembre con Benedetta Parodi esaminatrice finale, altro ospite da ricordare, Chef Rubio.

Tanta Musica, tra cui Le Donatella - con uno showcase d'eccezione,  Jem&Co, il nuovo progetto musicale di Paolo Tuci, i Kazaki, la boyband ucraina di fama internazionale, ed  insieme alla band Jesus Was Homless c’è Francesco Sarcina.

Anche molto Cinema e Web serie, Gender Docufilm Festival a cura di Giona Nazzaro, la proiezione di Vergine Giurata, il pluripremiato film di Laura Bispuri. Tanto spazio anche alle giovani produzioni, come quella di Arrivederci Rosa, prequel di Tuscan Sisterhood, attualmente in sviluppo, prima partnership ufficiale di Gay Village in una produzione cinematografica. Voce anche alle seguitissime webseries, grazie alla presentazione della Terza Edizione di LSB - The Series, la prima serie web a tematica lesbica.

Undici le Presentazioni di Libri in programma, tra cui “L’attentissima” di Teresa De Sio.

Gay Village Academy, prove, spettacoli ed eliminazioni, condotto da Christian Nastasi e Daniel DeCò, direttori artistici insieme a Manuel Minoia.

Tra i tantissimi Eventi Speciali uno spettacolo dal sapore televisivo, condotto da Giovanni Ciacci e Vladimir Luxuria, il Trio Medusa e Dj Osso in Cartoon Party.
Anche quest'anno il Gay Village volge uno sguardo al Fitness e allo Sport, il tutto con la collaborazione della palestra Area51, della FIPE (Federazione Italiana Pesistica). Degno di nota anche l'appuntamento con gli Italian Gaymes, giunti quest'anno alla seconda edizione.

Insomma per tutti i tipi di desideri mentali e fisici.
…. e alle 3.00 di mattina come in ogni festa che si rispetti spaghetti aglio, olio e peperoncino, promette Vladimir Luxuria.

 - Andrea Alessio Cavarretta -

Le immagini a corredo sono di Claudia Cianchi



Nessun commento:

Posta un commento