MENU

K-HOME | KIROLANDIA | KIRI | REGOLAMENTO | CONTATTI  | corrente culturale | frida.artes | cookie law
Kirosegnaliamo | Kiroalmanacco | Kirosegnaliamo
K-NEWS |FOTO | RACCONTI | POESIE | DISEGNI/PITTURE | VIDEO | PALCOSCENICO | MUSICA | ARTE | CINEMA | LIBRI | COSTUME/SOCIETA' | SCIENZE/NATURA
IppoKiro PutzoKiro MayaKira LoveKira VirusKira ManuKira AttiroKira Krouge ChiKira VolpocaKiro MireKira

lunedì 1 giugno 2015

KIROSEGNALIAMO 1-7 Giugno 2015

Kirosegnaliamo
K-news




Kiri, continuano le segnalazioni in Kirolandia blog di cooperazione dell'omonima corrente culturale.Per voi, di settimana in settimana, alcuni suggerimenti, piccoli e grandi, sia In che Off, selezionati sulla base delle vostre importanti indicazioni, in pieno kirostile, qualità libera da tutto e da tutti!!!






circa il  TEATRO

DEBUTTO
“IL BOSCO” di David Mamet – Regia di Elena Arvigo
Traduzione di Rossella Bernasconi
TEATRO OUT-OFF – Milanoda Venrdi 5 a Domenica 14 Giugno 2015 - da mart. a ven. ore 20.45_sab.ore 19.30_dom. ore 16.00
Un bosco, una casa, un lago, un uomo e una donna, sono questi gli ingredienti del dramma, scritto da Mamet nel 1977, ma già un classico del teatro. 
Nick e Ruth decidono di passare il fine settimana fuori città, in una casa immersa nel bosco. Qui i due protagonisti, lontani da tutto e da tutti, spingono la loro relazione fino al punto di rottura e il bosco diventa il luogo dove proiettano paure e desideri, dove l’ordinario lascia spazio alla fiaba.
Arriveremo ad essere liberi e finalmente capaci di amare?
Questo è l’interrogativo che percorre  lo spettacolo. I due protagonisti parlano, si scontrano, raccontano di fantasmi e ricordi, arrivando alla violenza, fisica e verbale. La cornice simbolica di questo percorso a due è il bosco, luogo magico in cui i desideri e le paure prendono il sopravvento sulla razionalità.
La posta in gioco naturalmente non è sono l’amore romantico, i due personaggi devono trovare il coraggio di attraversare “la notte dei boschi” e finalmente vivere, senza che la paura intralci il loro cammino.
Bam Teatro_ Autore: David Mamet-Taduzione: Rossella Bernasconi - Regia: Elena Arvigo- Interpreti: Elena Arvigo e Antonio Zavatteri-Scene:Valentina Calvani
Luci:Andrea Basti
www.teatrooutoff.it

PROSEGUE
“PROFESSIONE: SEPARATA!” di Salvatore Scirè
TEATRO DEI SATIRI - Roma – da Mercoledi 27 Maggio a Domenica 7 Giugno– ore 21:00_ Dom. ore 18:00
In questo lavoro ormai collaudato, l’autore continua ad esplorare il variegato mondo della coppia, ma stavolta lo fa mettendo a fuoco un momento assai particolare, quello della separazione; un evento, peraltro, che nel caso specifico viene visto soprattutto come un possibile “business” da parte della moglie, comunque vogliosa anche di trasgredire!  Purtroppo i classici conti, fatti insieme a un’avvocatessa specializzata in materia, alla fine non torneranno; anzi, tutti gli equilibri salteranno in aria come tanti birilli. La pièce si tinge anche di alcune punte di amarezza, mentre situazioni paradossali conferiscono a tutta la scrittura una forte comicità, fino a una conclusione che sembra tutt'altro che scontata:  le sorprese, infatti, non mancheranno, fino all’ultimo istante!
La commedia intende comunque mandare un messaggio in positivo. Un’analisi affrettata potrebbe farla apparire come “maschilista” ma così non è. L'autore, infatti, seguendo proprio  i paradossi e le iperboli caratteristiche della satira,  punta volutamente il dito verso certi comportamenti, di sicuro evitabili e da evitare. Insomma, Salvatore Scirè, giornalista e commediografo, oltre che regista, con questo lavoro intende regalare al suo pubblico qualche “pillola” di saggezza ma anche di simpatica erudizione; facendo divertire gli spettatori, ma soprattutto invitandoli a riflettere!
Autore e regista: Salvatore Scirè-Interpreti: Francesca Milani, Gabriella Di Luzio, Raffaella De Bartolomeis, Andrea Quintili, Debora Zingarello, Marina Benetti-con l’amichevole partecipazione in videodi Manuela Lucchini- Scene: Riccardo Polimeni-Grafica: Matteo Nardone
www.teatrodeisatiri.it


riguardo ai FESTIVAL

DEBUTTO
“ROMA FRINGE FESTIVAL” direttore artistico Davide Ambrogi
ROMA EXPO - Collaborazione del Municipio Roma i Centro – Patrocinio Assessorato Roma produttività e Città Metropolitana, Assessorato alla Cultura Roma Capitale
ROMA FRINGE FESTIVAL – Giardini di Castel Sant’Angelo – Romada Sabato 30 Maggio a Domenica 12 Luglio – dalle 9.00 alle 2.00 di notte
Oltre 100 Eventi, 500 Artisti italiani e internazionali, 9 spettacoli a sera, 10 ore di Performance al giorno, Mercato e Aree ristoro, Attività per bambini, Degustazioni, Mostre, Arte, Artigianato, Workshop..
QUESTA SETTIMANA (Il programma si riferisce alla settimana da Domenica 31 Maggio a Domenica 6 Giugno)







E POI.... 
UN FIUME DI POESIA - Mercoledi 3 Giugno 2015 (La bella Poesia)Responsabile del progetto Renato Fiorito
“INCONTRI D’AMORE” Reading Poetico
Musica del vivo di Amedeo Morrone
---
MUSIC ON AIR pomeriggi musicali - Venerdi 5 Giugno 2015 (Civica Scuola delle Arti)
"THE BEAUTY OF MELODY" Allievi dei corsi Preaccademici della Civica Scuola delle Arti - Coord. M°S. Palamidessi
---
EVENTO del Sabato 6 giugno 22:30  Palco A
IL PELLEGRINO con Massimo Wertmuller di Pierpaolo Palladino + Festa Halal
---
CONTROLLA IL PROGRAMMA COMPLETO: http://romafringefestival.net/programma/
Direttore artistico: Davide Ambrogi - Comitato Artistico e Organizzativo Roma Fringe Festival: Marta Volterra, Francesca Romana Nascè, Rossella Aldrighi, Alessandro Di Somma, Eleonora Turco, Raffaele Balzano, Marco Zordan, Geremia Longobardo, Daniele Parisi
romafringefestival.net

circa il MUSICAL

DEBUTTO
“B.L.U.E. Il primo musical compleatamente imporvvisato” dei Bugiardini
FONDERIA DELLE ARTI – Roma – Domenica 7 Giugno 2015 – ore 21.00
Dopo i sold out delle prime due serate.
Una delle più note compagnie di improvvisazione teatrale in Italia, grazie ai suggerimenti del pubblico, realizzerà un musical unico e diverso per ogni replica. La storia, le battute, le canzoni, le musiche e persino le coreografie saranno ideate sul momento dagli attori e dai musicisti che li accompagneranno dal vivo, con risultati ogni volta sorprendenti ed esilaranti.
Nella scorsa stagione, questo singolare mix tra musical, spontaneità e comicità ha ottenuto un grande successo di pubblico registrando il sold out per tutte le repliche. Il musical improvvisato è un genere molto diffuso e affermato nei paesi anglosassoni. I Bugiardini, forti di una lunga esperienza nel campo dell'improvvisazione teatrale, hanno deciso di raccogliere in Italia la funambolica sfida di essere contemporaneamente attori, cantanti, compositori e ballerini.
Interpreti: I bugiardini
www.fonderiadellearti.com

dei DRAG SHOW

DEBUTTO
“DIVE DIVINE 20th Celebration dei Karma B
TEATRO CENTRALE - Roma  - Lunedi 1 Giugno 2015,  ore 21.00 - Varie soluzioni: Aperitivo - Cena – Solo spettacolo
Ancora tempo di Teatro... I riflettori si accenderanno ancora per celebrare doverosamente i Karma B, le drag gemelle più famose d'Italia, che proprio in questa data festeggeranno (rigorosamente onstage), i loro 20 anni di carriera... e lo faranno con una serata speciale dal titolo DIVE DIVINE 20th Celebration, brindando al loro compleanno ma soprattutto alla celebrazione del primo ventennio sotto le luci della ribalta romana ...e non solo! Dai club capitolini alla televisione, dai teatri di provincia a quelli di città! I Karma B calcano la scena da due decadi e continuano a farlo con fare deciso, misto a quell'incontenibile emozione che provoca un palcoscenico, quasi a dire che vent'anni non sono mai trascorsi...
Sullo storico palco del Teatro Centrale si avvicenderanno amici e colleghi che hanno accompagnato il duo in questi anni. Una kermesse di luci, colori ...e outfit. 
Karma B_Autori, registi, interpreti: Karma B- Con la partecipazione di Fuxia Drag Queen, Daniel De Cò DragSinger, Kastadiva DragImpersonator, Sophie D'Ishtar BurlesquePerformer, Kevin Delite VocalistSinger, La Pepa DragQueen e Polena De Kastor DragQueen.
Assistente alla Regia: Veronica Fabi.
Assistente di Sartoria: Laura Viani.
www.centraleristotheatre.com

sul CINEMA

DEBUTTO
“CINEMA KOMUNISTO” di Mila Turajlic
Nelle sale da Giovedi 4 Giugno 2015
Cinema Komunisto ci fa viaggiare attraverso i resti dell'industria cinematografica di Tito, esplorando l'ascesa e la caduta dell'illusione cinematografica chiamata Jugoslavia. Utilizzando rare riprese tratte da decine di film jugoslavi dimenticati, così come inediti materiali d’archivio provenienti da set di film e proiezioni private di Tito, il documentario ricostruisce la narrazione di un Paese, le storie raccontate sullo schermo e quelle nascoste dietro di esso. Stelle come Richard Burton, Sofia Loren e Orson Welles aggiungono un tocco di glamour allo sforzo nazionale, apparendo in super-produzioni finanziate dallo Stato. Leka Konstantinovic fu il proiezionista personale di Tito, per 32 anni. In quel periodo, mostrò al Presidente della Jugoslavia un film ogni notte, per un totale di 8801 film. Insieme a registi jugoslavi, come quello preferito di Tito, star cinematografiche, compreso il più famoso attore di film di parte, al capo degli studi centrali cinematografici con collegamenti con la polizia segreta - tutti raccontano come la storia della Jugoslavia sia stata costruita sullo schermo.
Genere: Documentario – Durata: 101 Min - 2010  Serbia
Regia: Mila Turajlic -Scenggiatura: Mila Turajlic-Fotografia: Goran Kovacevic-Montaggio: Aleksandra Milovanovic-Musiche: Nemanja Mosurovic
Produzione: Dragan Pešikan - Distribuzione: Cineclub Internazionale Distribuzione
Mariposa Cinematografica
www.cineclubinternazionale.eu


per la MUSICA

DEBUTTO
“LADY COCO + BALSAMO DI SCIMMIA + LIAN CLUB = FLOW BOAT”
LIAN CLUB – Roma - Domenica 7 Giugno 2015 – ore 22.00

Dopo il grande successo del 24 Maggio, Lady Coco – dj e producer di fama internazionale - e il suo collettivo artistico Balsamo di Scimmia continuano l'avventura a bordo di Flow Boat (aspettando di conoscere le prossime date, svelate di volta in volta sulla pagina ufficiale dell’evento).
Le serate avranno luogo nella suggestiva location del Lian Club, storico barcone ormeggiato all’ombra dell’Ara Pacis, per una vibrante crociera musicale che attraverso l’hip hop vi condurrà nelle calde acque della dancehall fino alle vertiginose correnti dell’elettronica.
Travolti – e noi con voi – dall’incredibile Flow del Balsamo di Scimmia.
www.lianclub.it

dell’ARTE

PROSEGUE
“Matisse. Arabesque a cura di Ester Coen
SCUDERIE DEL QUIRINALE Roma – da Giovedi 5 Marzo a Domenica 21 giugno 2015, orari vari,
“La preziosità o gli arabeschi non sovraccaricano mai i miei disegni, perché quei preziosismi e quegli arabeschi fanno parte della mia orchestrazione del quadro.”
In esposizione oltre cento opere di Matisse con alcuni capolavori assoluti - per la prima volta in Italia - dai maggiori musei del mondo: Tate, MET, MoMa, Puškin, Ermitage, Pompidou, Orangerie, Philadelphia, Washington solo per citarne alcuni.
La révélation m'est venue d'Orient scriveva Henri Matisse nel 1947 al critico Gaston Diehl: una rivelazione che non fu uno shock improvviso ma - come testimoniano i suoi quadri e disegni -viene piuttosto da una crescente frequentazione dell'Oriente e si sviluppa nell'arco di viaggi, incontri e visite a mostre ed esposizioni.
Arabesque, vuole restituire un'idea delle suggestioni che l'Oriente ebbe nella pittura di Matisse: un Oriente che, con i suoi artifici, i suoi arabeschi, i suoi colori, suggerisce uno spazio più vasto, un vero spazio plastico e offre un nuovo respiro alle sue composizioni, liberandolo dalle costrizioni formali, dalla necessità della prospettiva e della "somiglianza" per aprire a uno spazio fatto di colori vibranti, a una nuova idea di arte decorativa fondata sull’idea di superficie pura.
Matisse si lascia alle spalle le destrutturazioni e le deformazioni proprie dell’avanguardia, più interessato ad associazioni con modelli di arte barbarica. Il motivo della decorazione diventa per l’artista la ragione prima di una radicale indagine sulla pittura. E' dai motivi intrecciati delle civiltà antiche che Matisse coglie i principi di rappresentazione di uno spazio diverso che gli consente di “uscire dalla pittura intimistica” di tradizione ottocentesca.
Il Marocco, l’Oriente, l’Africa e la Russia, nella loro essenza più spirituale e più lontana dalla dimensione semplicemente decorativa, indicheranno a Matisse nuovi schemi compositivi. Arabeschi, disegni geometrici e orditi, presenti nel mondo Ottomano, nell’arte bizantina, nel mondo ortodosso e nei Primitivi studiati al Louvre; tutti elementi interpretati da Matisse con straordinaria modernità in un linguaggio che, incurante dell’esattezza delle forme naturali, sfiora il sublime.
Curatrice: Ester Coen, con un comitato scientifico composto da John Elderfield, Remi Labrusse e Olivier Berggruen,Matisse
Proposta dalle Scuderie del Quirinale, promossa dal Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo, da Roma Capitale - Assessorato alla Cultura, Creatività, Promozione Artistica e Turismo. Organizzata dall’Azienda Speciale Palaexpo in coproduzione con MondoMostre e catalogo a cura di Skira editore.
www.scuderiequirinale.it

Kirosegnaliamo esce all’inizio di ogni settimana, chi volesse darci comunicazione di eventi con rilievo artistico-culturale può scriverci a kirolandia@gmail.com oppure info@kirolandia.com,  entro la domenica precedente, specificando chiaramente la richiesta di segnalazione, provvederemo previa specifica selezione all'inserimento … 

Se consideri questo post interessante scrivi un commento e/o clicca mi piace!!!    

Nessun commento:

Posta un commento