MENU

K-HOME | KIROLANDIA | KIRI | REGOLAMENTO | CONTATTI  | corrente culturale | frida.artes | cookie law
Kirosegnaliamo | Kiroalmanacco | Kirosegnaliamo
K-NEWS |FOTO | RACCONTI | POESIE | DISEGNI/PITTURE | VIDEO | PALCOSCENICO | MUSICA | ARTE | CINEMA | LIBRI | COSTUME/SOCIETA' | SCIENZE/NATURA
IppoKiro PutzoKiro MayaKira LoveKira VirusKira ManuKira AttiroKira Krouge ChiKira VolpocaKiro MireKira

lunedì 28 settembre 2015

KIROSEGNALIAMO 28 Settembre - 4 Ottobre 2015


Kiri, continuano le segnalazioni in Kirolandia blog di cooperazione dell'omonima corrente culturale.


Per sognare con voi, di settimana in settimana, alcuni suggerimenti, piccoli e grandi, sia In che Off, selezionati sulla base delle vostre importanti indicazioni, in pieno kirostile, qualità libera da tutto e da tutti!!!
  
in merito al TEATRO  

DEBUTTO
"AUGENBLICK  – L’istante del possibile"  drammaturgia di Emiliano Loria Riccardo Brunetti- Regia di Riccardo Brunetti
Un'esperienza immersiva
coprodotta da Amaranta/Orma Fluens - Teatro Studio Uno
TEATRO STUDIO UNO  - Roma -  da Giovedi 1 Ottobre a Domenica 11 Ottobre, ore 21.00_dom ore 18.00
In apertura di stagione ad inaugurare il nuovo anno di spettacoli va in scena “Augenblick – L’istante del possibile” l’esperienza immersiva della compagnia Amaranta/Orma Fluens che, dopo il successo della scorso anno, trasformerà nuovamente gli spazi della Casa Romana del Teatro Indipendente nella misteriosa e affascinante Residenza Sogol.
Ispirato al libro incompiuto di Renè Daumal “Il monte analogo”, Augenblick, che tradotto dal tedesco vuol dire “istante”, torna a stupire, coinvolgere e incuriosire con la sua trama enigmatica e complessa offendo allo spettatore ogni sera la possibilità di immergersi nell’intricato labirinto degli eventi, un flusso frammentario che torce e aggroviglia la linearità del tempo. Lo spettatore “attivo” fruitore della performance, è chiamato a vivere un’esperienza unica e imprevedibile che si realizza nell’istante in cui decide quale strada percorrere e quale storia scoprire.
Augenblick è un varco nel tempo. Un tempo passato, un tempo di guerra. Pierre Sogol è disperso da mesi. Ma Lisa continua a percepirne la presenza, a  sentirne il respiro. Il prof. Peeters vuole sfruttare la situazione a suo vantaggio e  Marie intuisce che prima di passare all’azione bisognerebbe aspettare. Julie si  smarrisce nella grande casa cercando qualcosa in più sulla strada del passato, mentre il maggiordomo Jakob vorrebbe finalmente riuscire a perdersi nella sua libertà. Per René l’unica via è verso l’alto.
Novità di questo secondo allestimento, che si arricchisce di un doppio cast e nuovi minuziosi dettagli scenografici, è l’opzione dell’esperienza Premium. Per chi desidera esplorare la Residenza Sogol come ospite speciale sono riservati cinque biglietti che danno la possibilità esclusiva di vivere ogni aspetto dell’istante e conoscere un nuovo personaggio, Sophie, in grado di svelare enigmi e segreti mai conosciuti prima.
Amaranta/Orma Fluens - Teatro Studio Uno_Drammaturgia: Emiliano Loria Riccardo Brunetti- Regia: Riccardo Brunetti-Allestimento: Amaranta/Orma Fluens-Performer: Adriana Gallo Adriano Saleri Alfredo Pagliuca Anna Maria Avella Carolina Bevilacqua Chiara Capitani Elisa Poggelli Emiliano Trimarco Mario Migliucci Paola Caprioli Paola Scozzafava Riccardo Brunetti Sandra Albanese Sebastiano Valentini Silvia Ferrante Ursula Mainardi Valeria Marinetti-Foto Eleonora Loria-Tecnica :Cristiano Milasi-Costruzion:i Speciali Leonardo Mian-Strategie di Comunicazione: Amaranta-Webmaster: Alfredo Pagliuca-Social Networks: Paola Scozzafava-Illustrazioni: Eugenio Sicomoro-Fotoritocco: Luca Iuliano Paolo Scarfone-Staff: Fabiana Reale Felice David: Filippo Cavicchioni-Con l'insostituibile supporto di: famiglia Ferrante/Chiarolanza, famiglia Amoruso/Sbordoni Angelotti, famiglia Toscani, Irina Mian
www.teatrostudiouno.com


DEBUTTO
"IL BREVETTO DELL'ANIMA" di Luciano Capponi
TEATRO AGORA’ - Roma - da Giovedi 1 a Domenica 25 Ottobre, ore 21.00_dom ore 17.30

Luciano Capponi autore e regista indubitabilmente “di frontiera”, considerato da molti un autore post contemporaneo per la sua capacità di rilanciare la mente al di là dei propri ostacoli, torna con un nuovo travolgente spettacolo. Dopo lo straordinario successo di pubblico che gli ha permesso, lo scorso anno, di registrare il sold out per due settimane con Il Vasetto di Pandora, il regista e autore sarà in scena di nuovo con un cast di sette attori. Siamo nel Medioevo e chissà se storico o delle coscienze. Non lo sa il Re, non lo sa la regina, vagamente i cortigiani e un po’ Samuel, il figlio sprovveduto del Re.
Poi c’è Gioffa, dai facili costumi, travestita da suora angelicata, che mira al letto del figlio del Re. Uno con le idee chiare c’è, ed è Alan Bicco, il buffone di corte. È lui che stravolge gli equilibri vetusti e stantii della corte consentendo al Re di morire in pace e al figlio di sedersi al trono con un nuovo cipiglio e forse una nuova coscienza.
Commedia? Dramma? Tragedia? Farsa?
Di tutto un po’ e il sapore finale riflette la commistione di questi generi.
Un fantasy epocale, nella ripetizione umana e ossessiva degli stereotipi, dei luoghi comuni e delle sciocchezze di sempre, per non parlare delle violenze.
Il brevetto dell’anima sembrerebbe essere l’esame finale dopo aver superato altri brevetti strettamente collegati a quella catena inossidabile dell’idiozia umana.Niente di mistico o di trascendentale, la cipolla di Bertoldo vige e traccia la via nella semplicità e nel buon senso.
Virtù estremamente rare, ieri oggi, domani.
Autore e regista: Luciano Capponi - Interpreti: Daniele Aldrovandi - Lollo Frizza -  Giulio Brando - Valentina Scorsese - Bessy Bang - Stefano D'Angelo - Penny Brown
www.teatroagora80.com

DEBUTTO
"60 X 80… CIRCA" regia di Elisabetta De Vito, Lorenzo Profita e Ciro Scalera 
TEATRO L’AURA  - Roma - da Giovedi 1 a Domenica 11 Ottobre, ore 21.00_dom ore 18.00  
Parte la seconda stagione del Teatro L'aura di Roma.

É possibile che un quadro possa rovinare un'amicizia durata più di quindici anni? Ma soprattutto, é possibile non conoscere i veri sentimenti della tua migliore amica? Tre donne. Due coscienze. Un quadro. In un alternarsi di situazioni comiche, dialoghi taglienti ed esilaranti, e risse grottesche, le tre grandi amiche Marta, Gloria ed Eva,  tra una risata e l'altra, indagano sui rapporti di amicizia e d'amore fino a scoprire finalmente se stesse.
Regia:  Elisabetta De Vito, Lorenzo Profita e Ciro Scalera-Interpreti: Fabiola Cangiano, Francesco Mantuano, Luca Massaro, Sonia Merchiorri, e Stefania Ranieri
www.regisassociazioneculturale.it


circa la CANZONE

DEBUTTO
"SEMO O NUN SEMO" di Nicola Piovani
 TEATRO OLIMPICO - Roma -   da Mercoledi 30 a Domenica 4 Ottobre, ore 21.00_dom ore 18.00  
“Semo o nun semo” è il titolo di una canzone di Romolo Balzani ed è il titolo che abbiamo scelto per questa nostra serata di canzoni classiche romane.
È noto che la storia della canzone romana è una storia minore rispetto a grandi tradizioni come quella napoletana, la cui araldica fa impallidire qualunque concorrenza, italiana e europea. Eppure anche Roma ci ha lasciato serenate, stornelli, saltarelli che meritano di essere ricordati. Nasce così l’idea di riunire in una serata alcuni dei pezzi più pregiati che ancora oggi ci appaiono come i canti  di Roma più emozionanti, gli stornelli più profumati, insomma “i meglio fichi del bigoncio”. Rispolverate, lucidate e infiocchettate per presentarle in un concertino festoso, col vestito, col colore, con l’arrangiamento che possa di più rendere il loro sapore originale.
Quattro cantanti, un attore, un piccolo ensemble strumentale, e buon divertimento a tutti.
La Compagnia della Luna - Uno spettacolo di  Nicola Piovani - Testi a cura: Pietro Piovani-Coordinamento scenico: Norma Martelli -Interpreti: Pino Ingrosso, Donatella Pandimiglio, Carlotta Proietti, Sara Fois e Massimo Wertmüller -In scena: Ensamble Aracoeli, Andrea Avena - contrabbasso
Nando di Modugno - chitarra, Fabio Ceccarelli - fisarmonica, Alessio Mancini - flauto, Sonia Maurer - mandolino, Pasquale Filastò - violoncello
www.teatroolimpico.it

del MUSICAL

PROSEGUE
"NUNSENSE Le amiche di Maria " di Dan Goggin 
Regia e Coreografia: Fabrizio Angelini in collaborazione con Gianfranco Vergoni


TEATRO DEI SERVI - Roma - da Martedi 22 Settembre a Domenica 11 Ottobre - ore 21 da martedi a venerdi_ 17.30 e 21 sabato_17.30 domenica
Ad aprire la stagione del Teatro de’ Servi, il 22 settembre, la Compagnia dell’Alba che riprende uno dei suoi cavalli di battaglia: NUNSENSE, di Dan Goggin. Fabrizio Angelini ne firma ancora una volta adattamento e regia in collaborazione con Gianfranco Vergoni, con la regia associata di Alessia de Guglielmo e la direzione musicale di Gabriele de Guglielmo. Lo spettacolo è co-prodotto dal Teatro Stabile d’Abruzzo.
Impegnate a giocare a Bingo presso le Focolarine, la Madre Superiora ed un piccolo gruppo di consorelle sopravvivono alla fatale zuppa al finocchio che la povera Suor Giulia ha servito per cena alle altre 52 sorelle del Certosino Zelo: tornate in convento le suore trovano tutte le altre con la faccia nella minestra. Non avendo la possibilità economica di seppellirle tutte, sono costrette a conservare le ultime quattro sfortunate… nel congelatore. Ma le “amiche di Maria” non si danno per vinte e decidono di mettere in scena uno spettacolo per raccogliere fondi e poter donar loro una giusta sepoltura.
Queste le premesse dell’esilarante performance, nata molto prima di Sister Act, nel quale le consorelle recitano, cantano e ballano dimostrando le proprie capacità ma anche le proprie umane debolezze. Nell’adattamento la vicenda è ambientata in Italia, ai giorni nostri. Le suore sono ben calate nella vita di oggi con tutti gli annessi e connessi, ben informate sugli avvenimenti e sulla cronaca nonché sugli eventi televisivi, con tanto di riferimenti a Suor Paola o don Mazzi… Lo spettacolo dopotutto, ha un allusivo sottotitolo: “le amiche di Maria”.
NUNSENSE (gioco di parole tra NUN - suora - e NONSENSE), ha debuttato nel teatro “Cherry Lane” di New York il 12 Dicembre 1985. È stato il secondo musical della storia Off-Broadway per permanenza continuativa in scena (8 anni). Ha vinto quattro premi “Outer Critics Circle Awards”, tra i quali quello di miglior musical off-Broadway ed è stato rappresentato in tutto il mondo in più di 26 lingue da oltre 25.000 attrici. NUNSENSE ha avuto anche un seguito. Anzi, più di uno: NUNSENSE 2-The sequel, NUNSENSE Jambore (una versione country), e perfino NUNSENSE A-MEN una versione con tutti i ruoli interpretati da attori maschi.
Questa edizione di NUNSENSE è dedicata a Serafina Frassica.
Compagnia dell’Alba _Traduzione e adattamento Fabrizio Angelini e Gianfranco Vergoni- Regia e Coreografia: Fabrizio Angelini in collaborazione con Gianfranco Vergoni-Direzione musicale:  Gabriele De Guglielmo – scene: Gabriele Moreschi - Costumi: Pamela De Santiregia- - Interpreti:  Laura Del Ciotto – Suor Maria Regina, Carolina Ciampoli – Suor Maria Umberta. Monja Marrone – Suor Robertanna. Alberta Cipriani – Suor Maria Amnesia. Edilge Di Stefano – Suor Maria Leonella. Giorgia Bellomo – Suor Maria Prudenza. Valentina Di Deo – Suor Carità
www.teatroservi.it

per gli INCONTRI

DEBUTTO
"EL SERAPE" di Mondo Creativo

NOVECENTO LIBRERIA per unni curiosi - Pozzuoli  (Na)-  Martedi 29  Settembre  2015,  ore 17.00

Inizia un nuovo viaggio, alla scoperta delle tradizioni, delle leggende, delle storie, dei suoni del Messico... primo appuntamento: "El Sarape"... lo avete mai visto? Conoscete la sua storia? Vi aspettiamo per incontrarlo insieme! :)

Se possibile, segnalateci in anticipo la vostra presenza.

Età consigliata: dai quattro anni in su

Il laboratorio è a cura di MONDO CREATIVO


dell’ARTE

PROSEGUE
"james tissot" a cura di Cyrille Sciama
CHIOSTRO DEL BRAMANTE  - Roma - da Martedi 26 Settembre 2015 a Sabato 21 Febbraio 2015,  tutti i giorni dalle  ore 10.00 alle 20.00 , Sabato e Domenica 10.00-21.00

Patrocinio dell’Assessorato Cultura e Turismo del Comune di Roma - Sovrintendenza Capitolina ai Beni Culturali
La mostra è organizzata con il sostegno eccezionale del Museo d’Orsay, vede come sponsor Generali Italia e come partner dell’iniziativa Trenitalia. L’evento è consigliato da SKY Arte HD.
Per la prima volta in Italia, l’attesissima mostra sul grande pittore francese James Tissot (Nantes, 1836 - Buillon 1902). Le sue opere si potranno finalmente ammirare al Chiostro del Bramante di Roma (26 settembre 2015 - 21 febbraio 2016) dopo le importanti esposizioni dedicategli in tutto il mondo come James Tissot al Petit Palais (Parigi - 1985), Victorian Life Modern Love (Yale Center for British Art, New Haven Connecticut - Musée du Québec, Québec City, Canada - Albright-Knox Art Gallery, Buffalo, New York, tra il 1999 e il 2000), James Tissot et ses Maîtres a Nantes presso il Musée des Beaux-arts (2005) e infine la mostra The Life of Christ del Brooklyn Museum of Art (2009).
Raffinato protagonista dell’élite del suo tempo, invidiato e amato in pari misura, James Tissot è un pittore la cui arte è ancora oggi per alcuni aspetti un enigma, tra influenze impressioniste e istanze preraffaellite. Francese di nascita ma britannico di adozione, vissuto a suo agio tra conservatori e liberali, Tissot celebra nei suoi quadri la vita dell’alta borghesia – il ceto portato in auge in epoca vittoriana tra rivoluzione industriale e colonialismo – trasformando la quotidianità in imprese eroiche e celebrative, mutando ogni gesto in un cliché non privo di originalità.
Dart - Chiostro del Bramante e Arthemisia Group, con il Patrocinio dell’Assessorato Cultura e Turismo del Comune di Roma, hanno fortemente creduto nella necessità di presentare al pubblico italiano un artista ancora poco celebrato. In mostra 80 opere provenienti da musei internazionali quali la Tate di Londra, il Petit Palais e il Museo d’Orsay di Parigi, che raccontano l’intero percorso artistico del pittore e l’influenza che su di lui ebbe l’ambiente parigino e la realtà londinese, dando conto della sua vena sentimentale e mistica, del suo incredibile talento di colorista e del suo interesse per la moda. Tra le opere esposte, capolavori quali "La figlia del capitano" e "La figlia del guerriero" entrambe del 1873 accanto alla Galleria dell’ "HMS Calcutta" (1886) che illustrano i temi principali della sua arte sempre trattati con profondità psicologica e che attestano il suo talento di colorista e fine osservatore del suo tempo.
Prodotta e organizzata da DART Chiostro del Bramante - Arthemisia Group, Con il sostegno eccezionale di Musée d’Orsay-Sponsor Generali Italia
Partner dell’iniziativa: Trenitalia-Special Partner:  JTI-Sponsor tecnico Mantero-Media coverage by Sky Arte HD-Mostra a cura di Cyrille Sciama-Progetto di mostra, direzione dei lavori, progetto grafico di mostra e realizzazione grafica :Mjras snc-Allestimento: Tagi2000-Progetto immagine coordinata: Angela Scatigna-Video: Artist Fabien Iliou-Percorso didattico in mostra: Francesca Valan-Catalogo: Skira
www.chiostrodelbramante.it



DEBUTTO
"Infiniti mondi ed effimere illusioni. Campo dei Fiori , Piazza della Minerva e Campo Marzio e le divine eresie di Bruno e Galilei." a cura di Maria Rita Ursitti e Andrea Alessio Cavarretta
 per il ciclo di visite con letture ATMOSFERE ROMANE tra arte e letteratura (Associazione Culturale Artable)
CAMPO DE' FIORI - Roma - Sabato 3 Ottobre 2015, ore. 15.30  (Appuntamento davanti alla fontana della piazza)
Al centro di Roma, in una piazzetta rinascimentale stretta tra i banchi del mercato e i rumorosi bar, si erge prepotente un monumento emblematico che raffigura Giordano Bruno,  parte da lì il nostro percorso e poi si spinge verso l’ “Insula Sapientiae”  dove sorge il convento dei Domenicani che repressero con forza la spinta verso il nuovo cielo di Galileo Galilei e quindi Campo Marzio per visitare Sant’Ignazio con lo spazio finalmente aperto all’infinito dell’artista Andrea Pozzo.

Una vera e propria passeggiata tra il ‘400 ed il ‘600 per parlarvi del concetto nascente d’infinito e dell’illusione che lo accompagna, attraverso l’arte e gli stralci dalle teorie e dei processi a Giordano Bruno e a Galileo Galilei ma anche ricordando i pensieri di Platone e dei primi teorici dell’infinità, ma non mancheranno versi da William Shakespeare e dai poeti metafisici inglesi, John Milton, John Done e molto ancora. “Io dico Dio tutto infinito, perché da sé esclude ogni termine ed ogni suo attributo è uno ed infinito...” Giordano Bruno

ARTABLE Associazione Culturale_a cura della storica dell’arte Maria Rita Ursitti e lo scrittore metropolitano Andrea Alessio Cavarretta.

https://www.facebook.com/Artable-Associazione-Culturale-595479380494984/timeline/
https://www.facebook.com/Odusseia-787696814635935/timeline/

 DEBUTTO
"A Passo di Carica - Gioacchino Murat  Re di NapoLI" di Prometheus.conoscerexamare
PALAZZO REALE – Napoli– Domenica 4 Ottobre 2015 – ore 10.00
Prometheus replica a grande richiesta. La mostra è dedicata al regno breve ma intenso di uno dei Re della città della sirena. La mostra sarà anche occasione per visitare il bel Palazzo Reale con le sue sale, il Teatrino di Corte e la Cappella Palatina.


Kirosegnaliamo esce all’inizio di ogni settimana, chi volesse darci comunicazione di eventi con rilievo artistico-culturale può scriverci a kirolandia@gmail.com oppure info@kirolandia.com,  entro la domenica precedente, specificando chiaramente la richiesta di segnalazione, provvederemo previa specifica selezione all'inserimento … 

Se consideri questo post interessante scrivi un commento e/o clicca mi piace!!!    
   

Nessun commento:

Posta un commento