MENU

K-HOME | KIROLANDIA | KIRI | REGOLAMENTO | CONTATTI  | corrente culturale | frida.artes | cookie law
Kirosegnaliamo | Kiroalmanacco | Kirosegnaliamo
K-NEWS |FOTO | RACCONTI | POESIE | DISEGNI/PITTURE | PALCOSCENICO | MUSICA | ARTE | CINEMA | LIBRI | COSTUME/SOCIETA' | SCIENZE/NATURA | VIDEO
IppoKiro PutzoKiro MayaKira LoveKira ManuKira AttiroKira VolpocaKiro MireKira Krouge

lunedì 13 giugno 2016

IL GAY VILLAGE È UN LUOGO SICURO La dichiarazione di Imma Battaglia



Dichiarazione sulla Sicurezza al Gay Village fatta da Imma Battaglia, del CdA dell'evento e tra i maggiori rappresentanti della comunità LGBTQI.

<< Siamo affranti da ciò che è successo in Florida. Il Pulse di Orlando è il simbolo di un'omofobia generalizzata, che prurtroppo trova ancora spazio nel nostro Paese.
 Tuttavia mi sento di dire che un episodio come quello accaduto al Pulse, non potrà aver luogo al Gay Village, dove sotto la direzione responsabile di Fabrizio Fortunati, da 15 anni si è costruito e consolidato un reparto che agisce nella discrezione - Perchè la sicurezza che funziona, è la sicurezza che non si fa notare. - Abbiamo rinforzato il reparto, le pattuglie del Commissariato di Zona dirette, magistralmente, dal Dott. Francesco Zerillici sostengono piantonando l’area, in costante contatto reciproco, il tutto con il coordinamento del Prefetto che è al corrente di ogni nostro movimento. Il Gay Village è la dimostrazione che una buona combinazione tra servizio pubblico e privato, garantisce al pubblico maggior serenità, perchè la migliore formula per la sicurezza è quella che si basa su un giusto mix ben equilibrato, proprio tra servizio pubblico e privato. Al Gay Village, un uomo armato di pistola, fucile o qualsivoglia arma, non può in alcun modo entrare. >>

Nella manifestazione, già da molti anni sono attivi i Metal Detector che garantiscono il monitoraggio e l'afflusso in sicurezza del pubblico all'ingresso... basti pensare che negli anni abbiamo sequestrato centinaia di coltellini, bottigliette di vetro ed oggettistica di vario genere.

Questa sera, a partire dal tramonto, il Gay Village sarà illuminato dalla proiezione del nastro solidale che richiama i colori della rainbow e la tragedia di Orlando, in segno di solidarietà per le vittime del Pulse ed in concomitanza con le azioni di sostegno svolte nei maggiori Paesi del mondo come Canada, Australia, Israele, Francia...

Nessun commento:

Posta un commento