MENU

K-HOME | KIROLANDIA | KIRI | REGOLAMENTO | CONTATTI  | corrente culturale | frida.artes | cookie law
Kirosegnaliamo | Kiroalmanacco | Kirosegnaliamo
K-NEWS |FOTO | RACCONTI | POESIE | DISEGNI/PITTURE | VIDEO | PALCOSCENICO | MUSICA | ARTE | CINEMA | LIBRI | COSTUME/SOCIETA' | SCIENZE/NATURA
IppoKiro PutzoKiro MayaKira LoveKira VirusKira ManuKira AttiroKira Krouge ChiKira VolpocaKiro MireKira

martedì 8 novembre 2016

KIROSEGNALIAMO 8-14 Novembre 2016

Kirosegnaliamo




Kiri, continuano le segnalazioni di  Kirolandia blog di cooperazione dell'omonima corrente culturale.


Di settimana in settimana qualche suggerimentio sia In che Off, selezionato accuratamente sulla base delle vostre importanti indicazioni.

Dunque ecco per sognare con voi... 





TEATRO

"CONIUGI"
di Éric Assous
regia Giancarlo Fares
Si può cogliere l’occasione irripetibile della vita anche nel momento meno opportuno?
Una commedia brillante - uscita dalla raffinata penna di uno dei maggiori autori di commedie contemporanee francesi - che ricorda come la felicità non sia una condizione permanente, ma la continua ricerca di un equilibrio.

TEATRO DE' SERVI - Roma
da martedì 8 a domenica 27 novembre 2016, ore 21.00_sab 17.30 e 21.00_dom. 17.30

L’amicizia e l’amore hanno un prezzo? Quanto siamo disposti a pagare per i nostri desideri? Quanto incide la convenienza nei nostri rapporti d’amore e di
amicizia? E quanto costa la coerenza? Sono questi gli interrogativi che pone “Coniugi”, la commedia scritta da Assous e diretta da Giancarlo Fares.
Il testo di Éric Assous – autore tra i più rappresentati in Francia e vero pilastro della commedia contemporanea francese – propone, con leggerezza, una riflessione sull’egoismo che domina i rapporti umani.
In scena, due coppie di amici d’infanzia, un’amante e una vincita plurimilionaria al Lotto.
«Cosa fareste voi in caso di una grossa vincita di denaro?» Questa la domanda che attraversa tutto il dipanarsi della vicenda. Le risposte gettano una patina di disincanto sui rapporti matrimoniali che capriccio e denaro sembrano poter facilmente mettere in discussione.

Di Éric Assous - con Felice Della Corte (Saverio), Roberto D’Alessandro (Berto), Francesca Nunzi (Patrizia), Giorgia Guerra (Luana) - Musiche Massimiliano Pace – Luci Cristian Massimini – Costumi Lucia Mirabile - regia Giancarlo Fares

Indirizzo: Via del Mortaro (ang. Via del Tritone), 22 - Roma
Sito di riferimento teatro: www.teatroservi.it


____

"I REFUSI"
di Roberta Skerl
Regia di Luca Pennacchioni
Io, il mio vicino di casa, il tabaccaio all’angolo, gli impiegati che prendono la metropolitana, i pendolari che salgono sui treni e le commesse dei negozi, gli imbianchini, i taxisti, i funzionari di banca! Tutti c’entriamo! Perché nessuno si ferma mai un momento a chiedersi perché il mondo va sempre in questo modo? Perché non ci fermiamo mai a dire che il mondo è tutto un refuso, uno sbaglio, uno svarione, uno sproposito!

TEATRO L’AURA
da giovedì 10 a domenica 20 novembre 2016, ore 21.00_dom. ore 18.00
In scena la commedia firmata da Roberta Skerl.
Errori di stampa, errata collocazione di una o più lettere, i refusi sono l’ossessione di Rodolfo Marra, un ex correttore di bozze, interpretato dall’attore e imitatore Gabriele Marconi.
Strafalcioni, incongruenze, approssimazione, mancanza di ordine balzano continuamente agli occhi del protagonista dai libri e dai giornali e stridono nelle sue orecchie durante le conversazioni e nei programmi televisivi.
Ogni sbaglio diventa il suo incubo. La costante persecuzione dell’imperfezione genera in lui quel malessere esistenziale che diventa riflessione sul nonsense e sulle contraddizioni del mondo in cui viviamo.

Di  Roberta Skerl - Regia di Luca Pennacchioni - Con: Gabriele Marconi, Marco Landola, Alessia Paladino e Alessio Salvatori  - Musiche originali di Vala - Scenografie e costumi di Arte 2.0 - Foto di scena di Agnese Ruggeri

Informazioni: Al botteghino mostra un refuso che ti è saltato all’occhio su un quotidiano o su una rivista e riceverai un biglietto ridotto

Indirizzo: Vicolo di Pietra Papa, 64 (angolo via Pietro Blaserna,37)
Sito di riferimento teatro: www.teatrolaura.org

____

Patas Arriba
presenta
"IL PELO DELLA LUNA"
di Alessandra Caputo e Adriano Marenco

TEATRO STUDIO UNO -  Roma
SALA TEATRO
da giovedì 10 a domenica 13 novembre 2016, dal giov. al sab. ore 21.00_dom. 18.00

Tornano i Patas Arriba Teatro con UN nuovo coinvolgente e spettacolare lavoro scritto da Alessandra Caputo e Adriano Marenco. Trampoli, poesia e commedia dell'arte in scena insieme ai protagonisti Valentina Conti e Simone Fraschetti nei panni di Luna e Pelo, due reietti; la prima, trampoliera licenziata perchè troppo rumorosa e ubriacona, l'altro, piccolo malvivente che vive di espedienti, si uniscono cercando un proficuo sodalizio.

Pelo pretende una vita nel lusso, Luna si ribella ad una vita borghese, il destino porterà entrambi alla rovina
Uno spettacolo che sotto la fiaba nasconde lo spavento, il cinismo, l’affarismo, il sesso, l’amore di  contrabbando. Pelo e Luna si muovono, danzano si prendono e lasciano. Si ubriacano. Fanno crimini  orrendi sotto l’aspetto sognante.
Una scala, un ombrellino, un cesso, due maschere. Il micromondo che basta. Cambi luce e colori. In tralice, tra le parole, tra le azioni, un inferno dolce. Una fiaba nera a volte blasfema.

Di Alessandra Caputo e Adriano Marenco - diretto e interpretato da Simone Fraschetti e Valentina Conti  - maschere di Graziano Viale, foto Pamela Adinolfi

Indirizzo: via Carlo della Rocca, 6 - Roma (Torpignattara).
Sito di riferimento teatro: www.teatrostudiouno.com

____

"TRITTICO"
di e con Daniela Giordano e Danila Massimi

TEATRO LE SEDIE -  Roma (Labaro)
da venerdì 4 a domenica 27 novembre 2016, ore 21.00_dom. 18.00
 (dal venerdì alla domenica)

Continua ad un ritmo serrato la programmazione. Il mese di novembre è dedicato a tre tematiche importanti e altrettanto scottanti. Il direttore artistico Andrea Pergolari affida il suo terzo mese di stagione al duo Daniela Giordano e Danila Massimi. Per quattro fine settimana le due attrici danno vita al Trittico che raccoglie e propone tre imperdibili spettacoli del duo su le donne, il lavoro e la terra.
Utilizzando il canto, la musica, il ritmo, la poesia, la parola, affrontano con acuta intelligenza, graffiante ironia ed emozionante vibrazione poetica, sintesi tematiche importanti.

Chiamarla V, Di chi è la terra, Pane e Coraggio sono i tre lavori che verranno presentati rispettivamente dal 4 al 6, dall'11 al 13, dal 18 al 20 novembre per poi ritornare in scena nell'ultimo fine settimana il 25, 26 e 27 novembre.

----> dall'11 al 13  Novembre  "DI CHI È LA TERRA" 
Ballata rap per Chicco di Grano Pannocchia e Sacchetto 

Non tutto ciò che pensiamo cibo, viene coltivato per soddisfare i bisogni alimentari del pianeta. Grani e cereali sono diventati flex crops, vale a dire flessibili all’utilizzo per fini diversi da quello alimentare. Il brano rap originale, DI CHI E’ LA TERRA?, è il filo conduttore della storia, nella quale si affacciano i protagonisti, alimenti e cose, che danno voce alle loro problematiche, proponendo il loro spiazzante e surreale punto di vista.

Indirizzo: vicolo del Labaro, 7 - Roma (Labaro)
Sito di riferimento teatro: www.teatrolesedie.it

____

Pensée visible
presenta
"PALOMAR"
“Un uomo si mette in marcia per raggiungere, passo a passo, la saggezza. Non è ancora arrivato.”
“Dopo una serie di disavventure che non meritano di essere ricordate, il Signor Palomar aveva deciso che la sua attività principale sarebbe stata di guardare le cose dall’esterno.” (Italo Calvino)

TEATRO DELL’OROLOGIO - Roma
SALA GASSMAN
sabato 12 e domenica 13 Novembre 2016sab ore 20.00 _dom ore 17.00

PALOMAR è uno spettacolo di teatro di carta tratto dal libro omonimo di Italo Calvino.
Il teatro di carta è un teatro in miniatura, usualmente poggiato su un tavolo, su cui vengono manipolati disegni di dimensioni proporzionate alla scala del teatro. Questa forma teatrale, praticata in Inghilterra nel XIX secolo, trova oggi nuova energia diventando un modo per potenziare la parola poetica.

“Seguendo tre delle avventure del suo protagonista – afferma la regista - la nostra ambizione è creare uno spettacolo che possa arrivare al pubblico teatrale, ma anche ai passanti, quasi per caso, in luoghi insoliti. Vogliamo rendere disponibile la poesia a chi non se l’aspetta; vogliamo aiutare le storie a compiere la loro opera: capire, riconciliare, guarire i mali dell'anima.
Capire se stesso e il mondo, ecco la strada intrapresa da Palomar che coincide perfettamente con lo scopo verso il quale tende questo progetto.
Palomar, con il suo acuto senso di osservazione, è solo davanti a questa sfida. Noi, destinatari delle storie, abbiamo Palomar e le parole di Calvino ad aiutarci.
Con i suoi silenzi e la sua inestinguibile voglia di guardare, Palomar riflette su tanti aspetti dell’esistenza. La sua attenzione si sofferma su cose banali, come il riflesso del sole sul mare, e sui misteri più metafisici, come l’immensa solitudine di sapersi unico.
Abbiamo scelto di lavorare su tre storie: Il seno nudo, Il gorilla albino e L’universo come specchio, rispettando la struttura che Calvino espone alla fine del libro”.

Di Italo Calvino - regia: Raquel Silva - disegni e scenografia:  Alessandra Solimene - musica e disegno del suono: Daniela Cattivelli - luci: Marco Giusti - sguardo esterno:  Elisabetta Scarin - manipolazione e interpretazione: Alessandra Solimene e Raquel Silva - costruzione del teatro: Alek Favaretto - costruzione: Alessandra Solimene e Raquel Silva - Produzione: Fattore K, Association Pagaille, Compagnia Pensée visible
Con il sotegno di L’Espace Périphérique (Mairie de Paris – Parc de la Villette) – Parigi, Théâtre aux mains nues – Parigi, Association Arcade & Cie – Parigi 19, Théâtre Isle 80 – Avignon

Indirizzo: via dè Filippini, 17/a – Roma
Sito di riferimento teatro: www.teatroorologio.com

____

PROSEGUONO....


Giorgia Trasselli e Enzo Casertano
"FINCHÉ VITA NON CI SEPARI - Ovvero W Gli Sposi"
di Gianni Clementi
regia  Vanessa Gasbarri

TEATRO DELLA COMETA - Roma
da mercoledì 2 a domenca 20 novembre 2016 - ore 21.00_ sab. ore 17.00 e ore 21.00_dom. ore 17.00

Commedia dalla scoppiettante ironia e al contempo capace di fornire interessanti spunti di riflessione, quanto mai di attualità. Esiste ancora un modello univoco di “famiglia tradizionale”? Oppure affetto, sentimento e complicità non conoscono barriere? Scopriamolo assieme in uno spettacolo intenso, divertente e ricco di colpi di scena, con due protagonisti trascinanti.

Nell’inconsueta e “ruvida” commedia sono le 4,30 di mattina. In casa Mezzanotte fervono i preparativi per le nozze dell’enigmatico ed intrigante Giuseppe, figlio di Alba e Cosimo maresciallo in pensione dell’Arma. Appena rientrato da una missione in Afghanistan, Giuseppe, paracadutista dei carabinieri, è atteso all’altare dalla futura sposa, figlia del signor Spampinato proprietario del ristorante “La Scamorza”. Alba, con la sua tagliente comicità, pur nell’imminenza della cerimonia, non riesce a rassegnarsi all’idea di imparentarsi con quella che lei definisce una famiglia di “sguatteri” e non perde occasione per ricordarlo ad un esausto Cosimo che con esilarante arrendevolezza continua ad amarla dopo 35 anni di bonari ed inoffensivi litigi. L’arrivo di Miriam  hair  stylist  e  make  up  artist,  come  ama  definirsi,  porta  in  casa  Mezzanotte  una  ventata  di effervescente e scoppiettante simpatia. L’ora fatidica si avvicina

Di Gianni Clementi - Regia  Vanessa Gasbarri - con Giorgia Trasselli e Enzo Casertano e con Federica Quaglieri, Luigi Pisani e Alessandro Salvatori  - scene e costumi Velia Gabriele - disegno luci Giuseppe Filipponio - direttore di scena Katia Titolo - capo elettricista Fabrizio Mazzonetto - organizzazione Raffaella Gagliano - produzione PRAGMA srl presenta

Indirizzo: via del Teatro Marcello, 4 - Roma
Siti di riferimento: www.teatrodellacometa.it


____


TEATRO TRASTEVERE
in collaborazione con
La compagnia de I Panni Sporchi
presenta
"GIALLO  SPORCO"
regia di Barbara Lalli
“.....che situazione...pazzesca.”
cit.

TEATRO TRASTEVERE - Roma
da giovedì 3 a domenica 13 novembre 2016, ore 21.00_dom. 17.30
Dopo il successo dell'apertura della Nuova Stagione arriva Giallo Sporco un' esilarante commedia scritta a quattro mani.
“Cosa succederebbe se durante la rappresentazione di un giallo si riaffacciassero i personaggi più amati e quelli più folli, quelli più appassionati e quelli più bislacchi che hanno caratterizzato la produzione degli ultimi anni della compagnia?
E se tentassero di riappropriarsi degli attori che gli hanno dato corpo e voce cercando di rubargli la scena? E se quasi ci riuscissero?”
Partendo da un intreccio semplice ma ricco dei clichè di un giallo che si rispetti, si è  costruito e montato una sequela di gag basate su complicati meccanismi comici in cui le specificità attoriali prevalgono sulla storia.

Regia: Barbara Lalli - Con Laura Cirioni, Monica Ceruti, Alessandro Perini, Andrea Filosa, Donatella Cervelli, Alessandro Ibba, Giorgia Ciotola, Stefano Caruso - Assistente alla regia: Monica Ceruti - Scene e fonica: Francesco Leogrande

Indirizzo: via Jacopa de Settesoli 3 - Roma
Sito di riferimento teatro: www.teatrotrastevere.it

____

"VIA COL TEMPO"
diretto da Felice della Corte
scritta da Fabian Grutt, Fabrizio Gaetani e Roberto Fei

TEATRO MARCONI -  Roma
da giovedì  3 a domenica 13 novembre 2016, ore 21.00_merc. e dom. 17.30

Dopo il sold out dello scorso anno la divertente commedia torna in scena.
Via col tempo, è questo il titolo dello spettacolo che già la scorsa stagione ha divertito il pubblico del teatro di viale Guglielmo Marconi e che quest'anno torna sul palco, per due settimane, sempre con lo stesso insostituibile cast.
Cosa succederebbe se un quarantenne di oggi incontrasse un ventenne degli anni novanta? Due mondi diversi in un esilarante confronto che fa riflettere su come siamo cambiati in questi ultimi vent’anni.
Bloccati in una stanza d’ospedale fuori dal tempo per un assurdo scherzo del destino, un'infermiera ed i loro ricordi sono tutto quello che i protagonisti hanno a disposizione per uscire e ricominciare a vivere.

Scritta da Fabian Grutt, Fabrizio Gaetani e Roberto Fei - Con Fabian Grutt, Cecilia Taddei, Fabrizio Gaetani - diretto da Felice della Corte  - aiuto regia Roberto Fei - scenografia Mauro Berti

Indirizzo: viale marconi 698E - Roma

Sito di riferimento teatro: www.teatromarconi.it

____

GIRA CHE TI RIGIRA…
con
Spadoni&Paniccia
(Valentino Spadoni e Elia Paniccia)
di Donatella Brocco, Elia Paniccia e Valentino Spadoni
regia di Donatella Brocco

TEATRO LO SPAZIO - Roma
6 - 13 - 20 - 27 novembre 2016 e 5 dicembre 2016  - Domenica ore 20.30

Quanto c’è di casuale nelle nostre vite? Siamo artefici delle nostre scelte o è la fortuna a decidere per noi? Ecco il quesito posto da “Gira che ti rigira…”, uno spettacolo originale e coinvolgente.

Il duo comico Spadoni&Paniccia, già conosciuto per il successo avuto al Teatro Golden di Roma, allo Zelig di Milano e allo Zelig Lab On the Road di Roma, si distingue per un linguaggio fulminante e immediato. Lo spettacolo, ideato dalla regista e scritto insieme ai due attori, ha come coprotagonista la Ruota della Fortuna, vera artefice della scaletta della serata: otto scene si alternano seguendo il responso della ruota: che ci sarà dopo? 
Con pochi oggetti in scena, per lasciare spazio alla comunicazione dei corpi e della fantasia, gli attori condividono con il pubblico la condizione di imprevedibilità delle sequenze, dei ruoli e delle atmosfere in un crescendo di sorpresa che sottostà alle leggi del caso e che si trasforma anche in una prova di virtù.

Con pochi oggetti in scena, per lasciare spazio alla comunicazione dei corpi e della fantasia, gli attori condividono con il pubblico la condizione di imprevedibilità delle sequenze, dei ruoli e delle atmosfere in un crescendo di sorpresa che sottostà alle leggi del caso e che si trasforma anche in una prova di virtù

Di Donatella Brocco, Elia Paniccia e Valentino Spadoni - Regia di Donatella Brocco - Interpreti: Spadoni&Paniccia (Valentino Spadoni e Elia Paniccia) 

Indirizzo: via Locri, 32/44 - Roma
Sito di riferimento: www.teatrolospazio.it

___­_


TEATRO RAGAZZI

Teatro di Carta/Ombre Bianche Teatro
in scena con
"POSIDONIA"
Testo, regia, scenografia: Chiara Carlorosi e Marco Vergati


CENTRALE PRENESTE TEATRO-  Roma
domenica 13 novembre 2016, ore 16.30
Ancora un appuntamento per grandi e piccini con la Rassegna Infanzie in gioco 2016/17.

Luci, ombre e magia si intrecciano nello spettacolo Posidonia
Lo spettacolo racconta di un viaggio fantastico che indaga il mistero di Posidonia, un regno che la leggenda vuole inabissato nelle profondità dell’oceano. L’avventura prende il via con il misterioso ritrovamento da parte del protagonista di un baule appartenuto a un antenato partito tanti anni prima alla ricerca di questa mitica terra.
Superando le avversità e gli imprevisti, interpretando segni e indizi lungo il percorso, si svelerà l’incredibile segreto di Posidonia, simbolo di tutto ciò che all’apparenza sembra assurdo e inarrivabile, ma che si può raggiungere solo con coraggio e curiosità.
La narrazione unisce il teatro d’attore al teatro d’ombre che, con la sua magia, è in grado di restituire le meravigliose atmosfere degli abissi marini, popolati da creature bizzarre e sconvolti da spaventose tempeste. Attraverso le proiezioni di una lanterna magica ottocentesca la storia si arricchisce di preziosi e suggestivi dettagli, offrendo al pubblico la possibilità di conoscere un’altra antica e originale forma di animazione.

Testo, regia, scenografia: Chiara Carlorosi e Marco Vergati - Con Marco Vergati, Andrea Castellano - Ombre: Chiara Carlorosi - Illustrazioni per lanterna magica e locandina: Cristiano Quagliozzi

Informazioni: Adatto ai 5 anni
Indirizzo: Via Alberto da Giussano, 58, Roma
Sito di riferimento: www.centraleprenesteteatro.blogspot.it

____

PROSEGUE...

"PINOCCHIO"
Liberamente tratto da C.Collodi
Adattamento e regia Simone Fioravanti

TEATRO MARCONI -  Roma
da sabato 5 e domenica 6 / sabato 12 e domenica 13 novembre 2016, sabato ore 16.00_ dom. ore 11.00
Una nuova stagione si apre per il Teatro Marconi, e anche questo nuovo anno il palco del neoteatro romano darà spazio scena e corpo a una stagione dedicata agli spettatori più giovani: “Storie…che storie!” Un nuovo e appassionante cartellone che accompagnerà da Ottobre fino ad Marzo, bambini ragazzi e non solo. Teatro di figura e d’attore, colori e musiche coinvolgenti faranno da contorno alle fiabe classiche più belle e famose al mondo.
Da novembre ogni sabato e domenica il teatro diverrà scenario fantastico per far emozionare i più giovani.

Il primo spettacolo della stagione dedicata ai bambini è Pinocchio. Il personaggio nato dalla penna di Collodi resta ancora oggi il personaggio più amato tra i giovanissimi che si riconoscono in questo burattino buono e generoso, ma sempre disposto a lasciare la via maestra, attirato dalle avventure che la vita gli offre. Salvato all’ultimo momento da i suoi protettori, Pinocchio è sempre disposto a seguire, pieno di entusiasmo e di fiducia, il primo falso amico che gli si presenta, facendosi trascinare in nuovi pasticci. Una versione teatrale, del famoso burattino, veloce e sfiziosa accompagnata da canzoni originali, che non mancherà di guidare il pubblico nella storia, appassionando, divertendo e perchè no, commuovendo.  Un altro grande appuntamento di teatro non solo per i più giovani, ma dedicato anche a chi piace riscoprire atmosfere passate, con le quali magari è cresciuto...sognando e ridendo con il Teatro del Beau.

Liberamente tratto da C.Collodi - Adattamento e Regia Simone Fioravanti - Compagnia Teatro del Beau

Indirizzo: viale marconi 698E - Roma

Sito di riferimento teatro: www.teatromarconi.it

____


FESTIVAL

"IL RATTO D'EUROPA"
PRIMA ITALIANA
In collegamento in diretta o differita da Crypta Balbi,
INFN – Laboratori Nazionali di Frascati
Ideazione e regia di Giorgio Barberio Corsetti
Testi Bhagavadgita, Alex Barchiesi, Giorgio Barberio Corsetti
Il presente che viviamo attimo per attimo è denso di informazioni, il mondo è compresente, lo spazio ed il tempo si annullano, grazie ad una comunicazione sempre più rapida, ad una rete invisibile su cui viaggiano a pari diritto verità e menzogna. Il passato più profondo ed il presente si confondono con il futuro possibile, in un cumulo di dati e congetture.
ROMAEUROPA FESTIVAL
TERME DI DIOCLEZIANO  (Aula Ottagona) e PALAZZO ALTEMPS -Roma
da giovedì 10 a domenica 13 novembre 2016, ore 21.00 _dom ore 17.00

Da sempre impegnato nella sperimentazione delle nuove tecnologiche applicate alla rappresentazione scenica, Giorgio Barberio Corsetti torna a Romaeuropa Festival con il ritratto di un’Europa sospesa tra i fasti della sua storia e le odierne trasformazioni economiche, culturali e sociali.
Lo spettacolo è presentato dal Romaeuropa Festival 2016 in collaborazione con la Soprintendenza Speciale per il Colosseo e l’area archeologica centrale di Roma.

Aula Ottagona delle Terme di Diocleziano e il teatro di Palazzo Altemps - Museo Nazionale Romano, messi a disposizione dalla Soprintendenza Speciale per il Colosseo e l’area archeologica centrale di Roma, ospitano il pubblico e rappresentano il viaggio simbolico dell’uomo, dialogando tra loro attraverso due grandi schermi video.

Nell’Aula Ottagona vive Europa, interpretata da Maddalena Crippa, personaggio mitologico: grande Madre che rappresenta il nostro continente e la nostra cultura, dai miti del passato alle odierne migrazioni. Deus ex machina delle due location è il Tempo cosmico, collegato dai Laboratori Nazionali di Frascati dell’Istituto Nazionale di Fisica Nucleare, e il Tempo della storia, che da Palazzo Altemps determina e manipola gli eventi, assumendo diverse sembianze, come quelle di un Papa, figura poetica che potrebbe ricordare Sisto IV. In questo percorso si intromette la Furia che ingerisce nelle vicende umane con la distruttività devastante del terrorismo, che vorrebbe cancellare memoria e arte. Il segno del passato è forte e imprescindibile, dal fondo della strada ormai sotterranea della Crypta Balbi, da un altro tempo, un uomo si aggira tra gli scavi della nostra Città sepolta, e ritrova, come in sogno, lo spirito di Giasone, eroe sconfitto. Uomo contemporaneo, disorientato e perplesso, muove verso Europa per arrivare a Palazzo Altemps, percorrendo la città.

In collegamento in diretta o differita da Crypta Balbi, INFN – Laboratori Nazionali di Frascati - Ideazione e regia di Giorgio Barberio Corsetti  - Testi Bhagavadgita, Alex Barchiesi, Giorgio Barberio Corsetti - Con Maddalena Crippa, Valeria Almerighi, Gabriele Benedetti, Gabriele Portoghese - Immagini e Video Igor Renzetti - Aiuto regia Ugo Bentivegna - Musiche Gianfranco Tedeschi, Fabrizio Spera - Tecnologie di rete distr-active (distibuted and interactive) GARR - Produzione Fattore K. - Coproduzione Romaeuropa Festival, Le Manege Maubeuge-Mons - In collaborazione con GARR, Polifemo

Indirizzo Palazzo Altemps Piazza di Sant'Apollinare, 46, Roma
Indirizzo: Terme di Diocleziano (Aula Ottagonale) Viale Enrico de Nicola, 79, Roma

____

MODA e MUSICA

"NAT veste SETAK  NAT veste LA MUSICA"
Starting Party
live concert   SETAK
food  Cookinart - drink 11 Massaciuccoli

store NAT di Natalia Rinaldi
domenica 13 novembre 2016, ore 17.30-20.30

Con il progetto "NAT veste SETAK NAT veste LA MUSICA" la stilista Natalia Rinaldi crea un sodalizio artistico tra i suoi abiti ed il cantautore/chitarrista Setak.
All'interno dello store NAT Natalia Rinaldi prende il via la joint venture con lo starting party arricchito dal live concert in acustico di SETAK con la sua band.
Ancora una volta la geniale stilista al maschile Natalia Rinaldi, firma di un brand d'alta manifattura tutta made in Italy, si apre ad altre forme artistiche facendo indossare a Setak due creazioni della nuova collezione A/I 2016-2017: il raffinato completo in velluto floccato e la dinamica e sempre chic tuta aviator.
Anche Setak diviene così testimonial dell'inconfondibile stile NAT Natalia Rinaldi.

Lo shooting di lancio della joint venture è stato curato da Stefano Montesi.  
L'evento sarà accompagnato da sfiziosità create da Cookinart di Lucia D'Aloisio Mayo. Il drink della serata sarà messo a disposizione dall'enoteca 11 Massaciuoccoli.
Media partner dell'evento Kirolandia.

Live concert SETAK - band / Setak: Chitarra e Voce - Nazareno Pomponi: Tastiere - Matteo Di Francesco: Percussioni / - Food Cookinart di Lucia D'Aloisio Mayo  - Drink 11 Massaciuccoli   - Foto Shooting  lancio evento Stefano Montesi - Mediapartner Kirolandia - Si ringrazia per la location dello shooting il Black Market di Roma

Indirizzo location:  Via Leonina 87, Roma Rione Monti
Sito di riferimento: www.nataliarinaldi.it

____


ARTE

PROSEGUONO....

"GUERRE STELLARI - PLAY"
a cura di Fabrizio Modina

COMPLESSO DEL VITTORIANO  ALA BRASINI - Roma
da venerdì 28 ottobre a domenica 29 gennaio 2017, vari orari

Il Complesso del Vittoriano - Ala Brasini di Roma ospita la mostra dedicata all’affascinante universo di Guerre Stellari, un mito assoluto che ha incantato tre generazioni dal 1977 a oggi.
Oltre 1000 pezzi tra modellini, action figures e stampe d’epoca - alcune esposte per la prima volta in Italia - raccontano ai visitatori le scene e i personaggi più indimenticabili di un mondo che ancora
oggi seduce e appassiona a livello globale.
Guerre Stellari – Play. La mostra sulla saga che ha sedotto tre generazioni si focalizza sull’aspetto ludico della leggendaria narrazione, utilizzando una selezione attinta dall’infinita produzione - partita nel 1977 - di merchandising a marchio Kenner (ora Hasbro) e che Fabrizio
Modina, curatore della mostra e uno dei massimi collezionisti mondiali di toys fantascientifici, mette a disposizione del grande pubblico.
Ai più classici toys sono affiancati rarissimi pezzi vintage da collezione quali costumi, accessori, caschi e armi che, in scala reale, ricostruiscono con accurata presenza scenica quell’universo di valori e stereotipi che sono andati oltre il cinema per divenire icone universali.

Sotto l’egida dell’Istituto per la storia del Risorgimento italiano, la mostra Guerre Stellari – Play. La mostra sulla saga che ha sedotto tre generazioni è prodotta e organizzata da Arthemisia Group e Kornice, è curata da Fabrizio Modina e vede come special partner Mondadori Store e come partner tecnici iGuzzini, Guidi Go e Grafiche Gemma.

Il catalogo è edito da Piazza Editore e Kornice.

Indirizzo: San Pietro in Carcere - Roma
Sito riferimento: www.ilvittoriano.com

____


"LOVE. L’arte contemporanea incontra l’amore"
a cura di Danilo Eccher
Il Chiostro del Bramante festeggia i suoi 20 anni di attività con una mostra dal carattere internazionale.


Chiostro del Bramante - Roma 
 da giovedì 29 settembre 2016 a domenica 19 febbraio 2017 - vari orari



Una novità assoluta e imperdibile nel panorama delle proposte culturali capitoline degli ultimi anni che si candida a riportare la città di Roma in linea agli stessi livelli delle più stimate realtà espositive internazionali. Per la prima volta saranno riuniti tra i più importanti artisti dell’arte contemporanea, come Yayoi Kusama, Tom Wesselmann, Andy Warhol, Robert Indiana, Gilbert & George,Francesco Vezzoli, Tracey Emin, Marc Quinn, Francesco Clemente e Joana Vasconcelos, con opere dai linguaggi fortemente esperienziali (All the Eternal Love I Have for the Pumpkins della Kusama tra le più instagrammate al mondo) e adatte a coinvolgere il pubblico attraverso molteplici sollecitazioni.



L'arte incontra l'amore.

L’esposizione romana intende affrontare uno dei sentimenti universalmente riconosciuti e da sempre motivo d’indagini e rappresentazioni, l’Amore, raccontandone le diverse sfaccettature e le sue infinite declinazioni. Un amore felice, atteso, incompreso, odiato, ambiguo, trasgressivo, infantile, che si snoda lungo un percorso espositivo non convenzionale, caratterizzato da input visivi e percettivi. 


Inoltre, in coerenza con il progetto scientifico voluto dal DART Chiostro del Bramante, il visitatore potrà vivere un' esperienza di guida attiva assolutamente fuori dal comune, scegliendo per la prima volta tra 5 "partner audio": John, Coco, Amy, David e Lilly saranno gli speciali compagni di viaggio, a seconda del tipo di esperienza che si vuole intraprendere, che racconteranno le opere esposte e aiuteranno il pubblico ad apprezzare le emozioni in esse contenute. Le audioguide sono state realizzate dalla Zeranta Edutainment s.r.l. società specializzata nell'educational ed entertainment.



Artisti presenti: Vanessa Beecroft, Francesco Clemente, Nathalie Djurberg e Hans Berg, Tracey Emin, Gilbert & George, Robert Indiana, Ragnar Kjartansson, Yayoi Kusama, Mark Manders, Ursula Mayer, Tracey Moffatt, Marc Quinn, Joana Vasconcelos, Francesco Vezzoli, Andy  Warhol, Tom Wesselmann.

Con il patrocinio di Roma Capitale - Assessorato alla crescita culturale Sovrintendenza Capitolina ai Beni Culturali.Chiostro del Bramante in collaborazione conArthemisia Group. - La mostra vede come sponsor JTI e Generali Italia. - Il catalogo è edito da Skira.


Indirizzo: Via Arco della Pace 5 - Roma
Sito di riferimento: www.chiostrodelbramante.it

____


"Edward Hopper"
 curata da Barbara Haskell 
Una grande mostra dedicata a Edward Hopper,

icona dell’arte americana del XX Secolo, amatissimo dal grande pubblico.


COMPLESSO DEL VITTORIANO  ALA BRASINI - Roma
da sabato 1 ottobre 2016 a domenica  12 febbraio 2017, vari orari


A grande richiesta dei visitatori, arriva (anzi torna) nella Capitale Edward Hopper, uno degli artisti più conosciuti e amati dal grande pubblico internazionale. Circa 60 capolavori realizzati da Hopper tra il 1902 e il 1960, prestati eccezionalmente dal WhitneyMuseum di New York, tra cui le opere iconiche Le Bistro or The Wine Shop (1909), Summer Interior (1909), New York Interior(1921), South Carolina Morning (1955) e Second Story Sunlight (1960).

Prestito eccezionale è il complesso e seducente olio su tela Soir Bleu opera della lunghezza di circa due metri, realizzato da Hopper nel 1914 a Parigi.

All’esposizione delle opere si aggiunge una sezione del tutto inedita, dedicata all’influenza di Hopper sul grande cinema come nei film che hanno per protagonista Philip Marlowe, i lavori di Hitchcock - Psycho e Finestra sul cortile -, quelli di Michelangelo Antonioni, fino ai diversi riferimenti hopperiani ne Il GridoDeserto rosso e L'eclisse.
In Profondo rosso, Dario Argento ricostruisce come “Nighthawks” la sequenza del bar; in Velluto blu e Mullholland Drive, il grande David Lynch s’ispira a molte opere di Hopper, così come Wim Wenders in Paris, Texas e Todd Haynes in Lontano dal Paradiso e i fratelli Coen in L'uomo che non c'era.

Sotto l’egida dell’Istituto per la storia del Risorgimento italiano, con il patrocinio della Regione Lazio, in collaborazione conAssessorato alla Crescita culturale – Sovrintendenza Capitolina ai Beni Culturali di Roma Capitale, la grande retrospettiva dedicata a Edward Hopper è organizzata e prodotta da Arthemisia Group con il Whitney Museum of American Art di New York, ed è curata da Barbara Haskell - curatrice di dipinti e sculture del Whitney Museum of American Art - in collaborazione con Luca Beatrice. La mostra vede come sponsor Generali Italia e come special partner Ricola, come sponsor tecnico Trenitalia e media partner AD eVogue Italia. L’evento è consigliato da Sky Arte HD. Catalogo edito da Skira.


Indirizzo: San Pietro in Carcere - Roma
Sito di riferimento: www.ilvittoriano.com



Kirosegnaliamo esce all’inizio di ogni settimana, chi volesse darci comunicazione di eventi con rilievo artistico-culturale può scriverci a kirolandia@gmail.com oppure info@kirolandia.com,  entro la domenica precedente, specificando chiaramente la richiesta di segnalazione, provvederemo previa specifica selezione all'inserimento …

Nessun commento:

Posta un commento