MENU

K-HOME | KIROLANDIA | KIRI | REGOLAMENTO | CONTATTI  | corrente culturale | frida.artes | cookie law
Kirosegnaliamo | Kiroalmanacco | Kirosegnaliamo
K-NEWS |FOTO | RACCONTI | POESIE | DISEGNI/PITTURE | PALCOSCENICO | MUSICA | ARTE | CINEMA | LIBRI | COSTUME/SOCIETA' | SCIENZE/NATURA | VIDEO
IppoKiro PutzoKiro MayaKira LoveKira ManuKira AttiroKira VolpocaKiro MireKira Krouge VeraKira

martedì 30 maggio 2017

KIROSEGNALIAMO 30 Maggio - 5 Giungo 2017

K-news 



Kiri, continuano le segnalazioni di  Kirolandia blog di cooperazione dell'omonima corrente culturale.




Di settimana in settimana vari suggerimenti tra teatro, musica, arte  e tanti altri eventi selezionati  accuratamente sulla base delle vostre importanti indicazioni.


Dunque ecco per sognare con voi... 



TEATRO

L'Associazione Culturale Teatro Trastevere
presenta
"LA RAPINA"
Scritto e diretto da Federico Maria Giansanti

TEATRO TRASTEVERE -  Roma
dal 30 maggio al 4 giugno  2017, ore 21.00_dom. 17.30

"Cambiamo vita Cassandra"cit.

Dopo il grande successo de "Il debutto" e di "Quel che dovrei dirle",la Fmg torna in scena con un nuovo spettacolo teatrale dal titolo "La rapina" scritto e diretto da Federico Maria Giansanti.
La pièce, ricalcando i temi della commedia umana, vede come illustre protagonista il ceto popolare romano, dipinto ora con ironia e leggerezza ora con amarezza e crudo realismo, attraverso il racconto di diverse esperienze di vita che, lasciando i personaggi sconfitti e amareggiati, insinua nella loro mente un'idea assurdamente brillante:"organizzare una rapina in banca", idea che, prendendo forma e diventando realtà, dà vita ad un racconto grottesco e divertente che vedrà i protagonisti in seria difficoltà,esasperati e dubbiosi nella scelta delle proprie priorità: "...Denaro, Amicizia o Famiglia?"
Vi aspettiamo a Teatro.

Scritto e diretto da Federico Maria Giansanti - Con Giacomo Bottoni, Luca Cesa, Simone Lilliu, Daniele Marini, Martina Montini, Mark Proietti

Indirizzo: via Jacopa de Settesoli 3 - Roma
Sito di riferimento teatro: www.teatrotrastevere.it
____


La Compagnia degli Indie
presenta
AMBRA LUCCHETTI
in
"LA STAR Da Norma Jeane a Marilyn Monroe"
regia Michele Di Francesco

TEATRO AMBRA ALLA GARBATELLA - ROMA
dal 2 al 4 giugno 2017, ore 21.00

Per la prima volta in Italia approda sulle tavole di un palcoscenico, il musical sulla vita di Marilyn Monroe. Per celebrare il 90° anno dalla nascita della grande Diva americana, così cara al pubblico di tutto il mondo con la sua vita brillante ma travagliata, il regista Michele Di Francesco, già autore del primo adattamento italiano in prosa del romanzo “Piccole Donne”, porta in scena, con un cast talentuoso, la storia dell’aspirante “starlet” Norma Jeane Mortenson.
Il Musical attraversa la sua vita, nei magnifici anni 50 e 60, quando divenne prima l’acclamata diva mondiale Marilyn Monroe e poi la Star che non verrà mai dimenticata, neppure dopo la sua prematura scomparsa.

L’affascinante Ambra Lucchetti nel ruolo della protagonista.

Sulle note di canzoni dal sapore jazz e pop, l'attrice ballerà e canterà, facendo rivivere a Marilyn tutti i suoi amori più tormentati, da quello col campione di baseball Joe Di Maggio, fino alla presunta relazione con i fratelli Kennedy, in un susseguirsi di luci avvolgenti e coreografie coinvolgenti.
Con la direzione vocale di Adriano Scappini (Da.Re.C. Academy – Roma), le coreografie di Viola Zanotti (vista recentemente nel cast di “Peter Pan” al Brancaccio di Roma) e il contributo recitato di bravissimi attori come Elena De Luca, Massimo Folgori e Daniele Venturini, il pubblico assisterà al primo, vero, musical italiano sulla vita della diva, che rende reale tutto ciò che fino ad ora era solo un mito hollywoodiano.

Con Ambra Lucchetti - regia Michele Di Francesco e con Massimo Folgori, Daniele Venturini, Elena De Luca, Mario De Amicis, Gaia Baldi e con il contributo dei performer dell' Accademia Internazionale del Musical di Roma: Nicolò Maria Capodacqua, Eleonora Capuozzo, Beppe Carvutto, Daphne Kartsiaklis, Viviana Lepore, Carmelita Luciani, Francesco Miniaci, Alma Passanisi e Antonio Rotondo - Costumi Vize Ruffo (Asc) - Assistente ai costumi Angela Anna Masciello - Scene Luciano Nestola - Assistente Scenografo Giovanni Paolo Di Francesco - Trucco Federica Guglielmo

Indirizzo: piazza Giovanni da Triora, 15 - Roma
Sito di riferimento teatro: www.teatroambra.it
____

"Casalinghi disperati"
Una commedia di Cinzia Berni e Guido Polito
adattamento Andrea Catarinozzi

TEATRO PETROLINI - Roma
dal 31 maggio al 4 giugno  2017, ore 21.00_dom. 18.00

Alberto, Giulio, Luigi e Attilio. Sono questi i protagonisti della divertentissima e altrettanto attuale commedia.

Tre uomini separati vivono in un appartamento messo a disposizione dal Comune.
Alberto passa gli alimenti alla moglie e ai suoi due figli, Giulio ha avuto una storia tanti anni fa e da questa storia è nato Matteo; Luigi, invece, è mantenuto dalla moglie. I tre hanno comunque trovato un loro equilibrio: giorni per le pulizie, turni in cucina, orari per utilizzare il bagno. A rompere questo equilibrio è  Attilio, che piomba in casa dei tre, una sera, disperato, perché  cacciato di casa da Silvana, sua moglie. Attilio chiede ospitalità, solo per una notte, ma non sarà così. Il nuovo inquilino è "leggermente" bipolare e per i tre amici sarà la fine della loro serena convivenza e l'inizio di una serie di situazioni tragi-comiche.

Di Cinzia Berni e Guido Polito  - adattamento di Andrea Catarinozzi  - regia di Roberto Fei - con Andrea Catarinozzi, Paolo Cordiviola, Valerio Giombetti,Stefano Tomassini - scene Alessandro Calizza - luci e fonica Francesca Corso

Indirizzo: via Rubattino, 5 -  Roma
Sito di riferimento teatro: www.teatropetrolini.com
____

PROSEGUE...

Ginevra Media Prod  presenta
"Il colloquio"
Giacca e cravatta obbligatorie
di Serge Da Silva
Traduzione e regia Virginia Acqua

TEATRO DE' SERVI - Roma
dal 16 maggio al 4 giugno 2017, ore  21.00_sab. ore 17.30 e 21.00_dom. ore 17.30

A chiudere la stagione, arriva la commedia già campione d’incassi al Théâtre Melo d’Amélie di Parigi con uno straordinario successo di pubblico e critica per oltre un anno di repliche.
La commedia francese approda ora al Teatro de’ Servi grazie al lavoro di Virginia Acqua, traduttrice e regista della versione italiana che vede in scena nel nuovo allestimento Ermenegildo Marciante, Luca Basile e Tommaso Arnaldi, in un impianto scenografico arricchito dalle opere e installazioni d’arte della giovane artista Cristina Gasparrini.
"Il colloquio" affronta in maniera divertente e dissacrante uno dei più grandi incubi della nuova generazione: il colloquio di lavoro. Quei quindici minuti che non solo decideranno del nostro futuro, ma che ci restituiranno un'immagine di chi siamo e di cosa (non) siamo capaci di fare.
Ed ecco, in attesa del colloquio, un trio altamente improbabile: un brillante e griffatissimo laureato in economia, molto spavaldo e sicuro di sé; un modesto e goffo impiegato, stralunato e chiacchierone, fin troppo espansivo, che si sposta con i mezzi pubblici e veste fuori moda; un fanatico di arti marziali, salutista, spaccone e disinvolto che adora Bruce Lee e Walker Texas Ranger. Sono tre disoccupati da lungo tempo, convocati nello stesso giorno e ora per sostenere il colloquio per il lavoro dei loro sogni. L’annuncio precisava: “giacca e cravatta obbligatorie”, e i tre uomini si adeguano, ma ciascuno a proprio modo. Incluso l'asso nella manica che ciascuno di loro si è preparato per avere la meglio sugli altri.
Dialoghi brillanti, comicità coinvolgente e mai banale, ironia corrosiva sulle ossessioni e le ansie che si scatenano in tutti coloro che devono affrontare uno dei più grandi incubi dei nostri tempi.

di Serge Da Silva - con Luca Basile  (Franco Nessuno), Ermenegildo Marciante (Luca Leggenda), Tommaso Arnaldi (Sergio Sangria) - Scene Cristina Gasparrini – Luci Cristian Bove – Musiche Vakarelis - Traduzione e regia Virginia Acqua

Indirizzo: via del Mortaro (ang. Via del Tritone), 22 - Roma
Sito di riferimento teatro: www.teatroservi.it
____
MUSICA

"KoS Kings of Subhumans+FVZZ POPVLI live"

Wishlist Club - Roma
1 giugno 2017, ore 21.45

I KoS Kings of Subhumans presentano il loro primo disco PLASTIC SINNER con i FVZZ POPULI freschi di tour europeo
"Plastic sinner"

KoS Kings: Mark Trevor (voce-chitarra-testi), Angelo Palma (batteria) e Nino Nardelli (basso)

Indirizzo: via dei Volsci 126 B - Roma
Fb di riferimento: www.facebook.com/WishlistClub/
ARTE

PROSEGUONO...

"Favole a Parte"
di Stefania Catenacci
a cura di Tizian Todi

GALLERIA VITTORIA - Roma
dal 24 maggio al 10 giugno 2017, vari orari

"Le donne non hanno niente da dire, ma lo dicono così bene!" O. Wilde
La Galleria Vittoria conferma ancora una volta il suo impegno nel voler promuovere gli Artisti emergenti, con l'inaugurazione della prima personale romana di Stefania Catenacci.  

La mostra a cura di Tiziana Todi si snoda in un percorso nell'intimo dell'artista che, tramite le opere, ci rivela suggestioni che la influenzano portando nelle sue tele donne innocentemente ribelli creando  uno specchio di se stessa e della sua anima.
Prima di questa mostra Stefania Catenacci è stata seguita dalla Galleria per quasi un anno, accrescendo così il suo percorso e rivoluzionando la sua pittura.

Scrive di lei Tiziana Todi: [...] L’artista si cela e al tempo stesso si identifica con ciò che ritrae, come gli amanuensi che inserivano la propria immagine nei codici miniati, imprimendola nella tela e così svelandosi a noi. Sentimento, carattere, personalità si trasformano in pennellate creatrici.
In questo modo l’artista dialoga con l’osservatore fino a suscitarne grande coinvolgimento ed entusiasmo, senza sottrarsi al gioco segreto della vita attraverso una sorta di  specchio interiore.
Ogni sua opera indica il suo stato emotivo. L’immagine è inserita nel suo ambiente naturale, trasmettendo secondo il contesto, spensieratezza, malinconia, ironia.
Ogni quadro ci parla, ci prende per mano e, attraverso il suo sentiero interiore, ci conduce con fermezza, ma con garbo, nel suo mondo nascosto.


Si ringrazia FOL Pop Corn Roma di via Ripetta

Informazioni: INGRESSO GRATUITO
Indirizzo: via Margutta,  103 - Roma
Sito di riferimento: www.galleriavittoria.com
____

"Inside Za’atari|Starting over"
Mostra di illustrazioni & fotografi
fotografie di:   Agnes Montanari &  Giovani rifugiati da Za’atari
illustrazioni di: Fabio Barilari                                                             
                              
TEATRO SAN GENESIO - Roma 
dal 27 maggio all'8 giugno  2017 - vari orari

Il campo profughi di Za’atari in Giordania ha aperto nell’Agosto del 2012 ed ha accolto, ad oggi, fino a 130,000 rifugiati. Attualmente conta 80,000 persone di cui oltre la metà sono minorenni. Cosa significa per un adolescente lasciare il proprio paese, diventare un rifugiato e vivere in un campo con una vaga speranza di ritornare un giorno a casa propria? Può fare una differenza essere un maschio o una femmina? La fotografa documentarista Agnes Montanari ha incontrato Khaldiye, una ragazza di 17 anni, Yunis, un ragazzo di 18 anni e molti altri ancora, oltre tre anni fa, attraverso le classi di fotografia che lei teneva all’interno del campo.
Quando li ha conosciuti, i ragazzi erano appena arrivati a Za’atari. Durante questi tre anni, ne ha condiviso gioie e disillusioni, ha parlato a lungo con loro della vita prima dell'arrivo al campo, dei loro problemi, delle loro aspettative, ma soprattutto ne ha testimoniato la trasformazione.
Lasciare la Siria ha significato il collasso delle famiglie e dell’organizzazione sociale che ne consegue, scatenando una serie di conseguenze differenti per i ragazzi e per le ragazze rispetto al cambiamento di ruolo, all’accesso all’istruzione.
I valori sociali vengono messi in discussione e il desiderio di ritornare in Siria è stravolto. Inoltre, come sfondo alle storie personali di questi giovanissimi ragazzi e ragazze, c’è “il Campo”: la sua condizione al tempo stesso temporanea e permanente; la sua organizzazione, la sua dimensione, i suoi simboli, la vita di tutti i giorni al suo interno e le trasformazioni che sono avvenute nel corso degli anni.
A riprova di questo, nel 2013 Za'atari è diventata la quarta citta in Giordania, per estensione e numerosità della popolazione: una città nata dal nulla. Se la paragoniamo ad altre città mediorientali nate dal nulla, come Dubai o Abu Dhabi, sembrano somigliarsi per la velocità di sviluppo, per le implicazioni sociali e le conseguenze economiche.
Sembrano esempi complementari della città contemporanea e di modelli sociali, destinati probabilmente a moltiplicarsi negli anni a venire, verso un’organizzazione sociale internazionale, composta fondamentalmente da piramidi e capanne.

Questa mostra è dedicata a raccontare alcune di queste storie raccolte a Za’atari, con il fine di documentarle, di sensibilizzare e diffondere conoscenza su questa realtà.

La mostra, in parte presenta una selezione di fotografie di Agnes Montanari e dei suoi studenti di Za’atari, ovvero i giovani e aspiranti fotografi, ragazzi e ragazze che ha conosciuto e che hanno seguito le sue lezioni. In altra parte, presenta le illustrazioni dell’architetto e artista Fabio Barilari, che collabora da tempo con Agnes Montanari sul progetto congiunto di documentare le storie di questi ragazzi rifugiati, attraverso la combinazione di illustrazioni e fotografie. Un tandem di competenze e tecniche artistiche per raccontare le loro storie.

Un Ringraziamento speciale a Fabiana De Rose, al Vitala Festival, al Teatro San Genesio e al Goethe-Institut per aver reso possibile questa mostra.

Informazioni: INGRESSO GRATUITO - La mostra è visitabile nelle ore pomeridiane, previo appuntamento o contestualmente agli eventi in programma.
Indirizzo: Via Podgara, 1 - Roma
Sito di riferimento teatro: www.teatrosangenesio.it
____

"MOSTRA di VIOLA DI MASSIMO"

STUDIO ARTE VIOLA - Roma
dal 26 maggio al 4 giugno  2017 - vari orari

>>> Venerdì 26 maggio 2017 alle 19.30 si inaugurerà la mostra dell'artista Viola Di Massimo nello Studio d'Arte Viola con il concerto
degliStrumentalizzati composto da Marco Turriziani e Salvatore Zambataro.
Durante la mostra sarà proiettata l'ultima video-opera realizzata per il terremoto nelle Marche: “Intervallo – il cuore nella terra”.

>>> Il 31 maggio Andrea Amato terrà una conferenza sull'inquinamento elettromagnetico: disturbi e consigli.

Informazioni: Gli  eventi prevedono un contributo d'entrata e prenotazione obbligatoria - Lo Studio d'Arte Viola sarà aperto alle visite tutti i giorni dalle 17.30 alle 21.30
Indirizzo: Via Rodolfo Morandi, 3 -  Roma
Sito di riferimento: www.arteviola.it
____

"BOTERO"
a cura di Rudy Chiappini 

COMPLESSO DEL VITTORIANO  ALA BRASINI - Roma
da venerdì 5 maggio a domenica 27 agosto  2017, vari orari.

Notte Europea dei Musei - Sabato 20 Maggio: Apertura straordinaria fino alle 24 (ultimo ingresso ore 23), con ingresso ridotto.

Una dimensione onirica, fantastica e fiabesca dove si percepisce forte l’eco della nostalgia e di un mondo che non c’è più o in via di dissoluzione. Uomini, animali, vegetazione i cui tratti e colori brillanti riportano immediatamente alla memoria l’America Latina dove tutto è più vero del vero, dove non c’è posto per la sfumatura e che anzi favorisce l’esuberanza di forme e racconto.
Questa è la cifra stilistica di Fernando Botero, origini colombiane, famoso e popolare in tutto il mondo per il suo inconfondibile linguaggio pittorico, immediatamente riconoscibile.
Alla sua arte, nel suo ottantacinquesimo genetliaco, si rende omaggio con un’esposizione che ripercorrerà attraverso una cinquantina dei suoi capolavori, molti dei quali in prestito da tutto il mondo, oltre 50 anni di carriera del Maestro dal 1958 al 2016.

La mostra, che si presenta come la prima grande retrospettiva dell’opera di Botero in Italia, sotto l’egida dell’Istituto per la storia del Risorgimento italiano, promossa dall’Assessorato alla Crescita culturale - Sovrintendenza Capitolina ai Beni Culturali di Roma Capitale, con il patrocinio della Regione Lazio.
Organizzata e co-prodotta da Gruppo Arthemisia e MondoMostreSkira, è curata da Rudy Chiappini in stretta collaborazione con l’artista.


La mostra vede come sponsor Generali Italia e special partner Ricola. - L’evento è consigliato da Sky Arte HD. - Il catalogo è edito da Skira.

Immagine: Fernando Botero, Donna seduta, 1997. Olio su tela, 134x92 cm

Indirizzo: San Pietro in Carcere - Roma
Sito di riferimento: www.ilvittoriano.com
____

La Galleria Vittoria di via Margutta presenta la mostra dal titolo
"Passato, Presente, Futurismo"
di Antonio Fiore Ufagrà
a cura di Giorgio Di Genova e Romina Guidelli.

Complesso archeologico CASE ROMANE DEL CELIO  - Roma
da venerdì 5 a lunedì 5 giugno  2017, tutti i giorni ore 10.00-13.00 / 15.00- 18.00, eccetto il martedì e mercoledì

Sotto l’alta sorveglianza del MIBAC: Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo e della Soprintendenza Speciale per i Beni Archeologici di Roma, la mostra è patrocinata dal Ministero dell’Interno – Fondo Edifici di Culto

La mostra Comprende 13 opere del  percorso di Ufagrà, il quale si è imposto nel panorama artistico da 40 anni, dando al visitatore un ampio scenario di come nel tempo si è evoluta la sua pittura.

Con le opere di Antonio Fiore Ufagrà le Case romane del Celio diventano uno spazio che si proietta nel futuro, o meglio potremmo dire con un’espressione originale verso uno “spazio del futuro”, in cui la forza del passato, attraversando le opere del presente, alimenterà la proiezione del visitatore verso il fascino coinvolgente, imprevedibile e suggestivo dell’ottica generata dal Movimento futurista, che s’è diffusa nel panorama artistico (e non solo) mondiale.

L’editore Gangemi di Roma pubblica per l’occasione il catalogo.

Indirizzo: via Margutta,  103 - Roma
Sito di riferimento: www.galleriavittoria.com 
____

"EXTINCTION Anteprima di una grande mostra dedicata all'estinzione"
&
"GODZIL-LAND Un viaggio fantastico dal MONDO PERDUTO a JURASSIC PARK"
esposizione curata da Fabrizio Modina

MONASTERO DI SAN BENEDETTO - Gubbio
da sabato 1 aprile a domenica  1 ottobre 2017, orari vari.

Gubbio, 31 marzo 2017 – I dinosauri si sono davvero estinti?
Questa la domanda che lega come un filrouge le due mostre, Extinction. Anteprima di una grande mostra dedicata all'estinzione e Godzil-Land.
Un viaggio fantastico dal MONDO PERDUTO a JURASSIC PARK , che apriranno i battenti sabato 1 aprile 2017 alle ore 10 presso l'ex Monastero di San Benedetto a Gubbio, location vocata alla divulgazione scientifica, in un contesto geologico davvero unico e straordinariamente pertinente: la Gola del Bottaccione.

La mostra Extinction , realizzata da Geomodel di Mauro Scaggiante in collaborazione con il Comune di Gubbio, curata dai paleontologi Simone Maganuco e Stefania Nosotti, si presenta al pubblico con un'anteprima di una grande mostra dedicata all'estinzione, e si racconta in due sezioni. Preistoria e avanguardia dialogano con l'obiettivo di restituire scientificamente la vicenda racchiusa nelle stratificazioni rocciose della Gola del Bottaccione, a Gubbio: la drammatica estinzione di massa, verificatasi sessantasei milioni di anni fa, la più celebre tra quelle che hanno scandito il tempo geologico, originata dalla caduta sulla Terra di un enorme meteorite e che ha provocato la scomparsa anche dei giganteschi dinosauri non-aviani, dominatori del Mesozoico, vere e proprie icone della Preistoria come il tirannosauro e il triceratopo. Ma non è tutto: Extinction va oltre, e indaga sulla possibilità di riportare in vita un dinosauro tra le teorie di John R. «Jack» Horner, curatore scientifico della celeberrima saga di Jurassic Park , e le ricostruzioni iperrealistiche di dinosauri e altri animali estinti, frutto del lavoro sinergico tra paleontologi e paleoartisti, perfettamente esplicitato dalla sezione Making of , dalla pannellistica e dai video. C'è un altro luogo in cui i dinosauri continuano ad esistere, sfuggendo in qualche modo alla loro estinzione, quello dell'immaginario collettivo e della fantasia, che ci viene proposto da Godzil-Land.

Un viaggio fantastico dal MONDO PERDUTO a JURASSIC PARK , esposizione curata da Fabrizio Modina, realizzata anch'essa in collaborazione con il Comune di Gubbio, in un percorso tra  letteratura, fumetto, cinema, televisione, arti figurative e musica, presentando una straordinaria selezione di materiali provenienti da collezioni private e musei, tra cui manifesti, fotografie, proiezioni, toys e molto altro ancora. Godzil-Land è una mostra nella mostra, che in un viaggio tra fantasia e fantascienza si propone di indagare il fascino dei dinosauri come assoluti protagonisti della Pop Culture e la loro costante presenza nella nostra quotidianità. Le ricostruzioni strettamente scientifiche dei paleontologi si affiancano alle produzioni fantasiose della cultura di massa, trovando un comune denominatore nell’attrattiva che entrambe esercitano sul grande pubblico e nella risonanza di cui godono presso i mass media.

A completamento di queste straordinarie esposizioni, che saranno visitabili fino a domenica 1 ottobre 2017, sono previste numerose giornate-evento che spazieranno da workshop a conferenze divulgative, da laboratori a visite guidate oltre a proporre una ricca offerta didattica rivolta alle scuole; organizzazione e ideazione a cura di Anna Giamborino, geologa e Presidente della neonata Associazione Paleontologica Paleoartistica Italiana.
Accedendo alle mostre sarà inoltre possibile visitare la Quadrisfera di Paco Lanciano. I dinosauri si sono davvero estinti? Venite a scoprirlo.

Indirizzo: via del Perilasio 2, Gubbio
Sito di riferimento: www.dinosauricarniossa.it
____

"TOULOUSE- LAUTREC. La Belle Époque"

AMO - Palazzo Forti - Verona
da sabato 1 aprile  a domenica 3 settembre 2017

Parigi, fine Ottocento; la vita bohémienne, gli artisti di Montmartre, il Moulin Rouge, i postriboli, i teatri, le prostitute. Questa è la realtà che vive e rappresenta Henri de Toulouse-Lautrec (1864-1901), diventandone il più noto interprete.
Alto un metro e cinquantadue - era affetto da una forma di nanismo - e morto a meno di 36 anni devastato dalla sifilide e dall’alcolismo, Toulouse-Lautrec divenne noto soprattutto per i suoi manifesti pubblicitari e i ritratti di personaggi dell’epoca. Sue sono le immagini, ben impresse nell’immaginario collettivo, del balletto al Moulin Rouge e di Aristide Bruant e delle discinte prostitute nelle maisons closes (le case chiuse) in cui aveva il suo atelier.

170 opere provenienti dall’Herakleidon Museum di Atene. Curata da Stefano Zuffi, la mostra è patrocinata dal Comune di Verona ed è prodotta e organizzata dal Gruppo Arthemisia.

Immagine: Henri de Toulouse-Lautrec, Jane Avril (Before Letters), 1893, Color Lithography, 124x91,5 cm, © Herakleidon Museum, Athens Greece

AGSM, main sponsor ha contribuito significativamente alla sua realizzazione.  - Generali, partner di Arthemisia per Valore Cultura, offre gratuitamente a tutti i visitatori l’audioguida della mostra.  - La mostra vede come sponsor tecnico Trenitalia, media partner RMC - Radio Monte Carlo e L’Arena, hospitality partner Due Torri Hotel Verona e champagne partner Maison Perrier Jouët. - L’evento è consigliato da Sky Arte HD. - Il catalogo è edito da Skira.

Indirizzo: Via Abramo Massalongo, 7 - Verona
Sito di riferimento: www.arenamuseopera.com
____

"JEAN-MICHEL BASQUIAT. New York City"
(Opere dalla Collezione Mugrabi)
a cura di Gianni Mercurio

Chiostro del Bramante - Roma
 da venerdì 24 marzo a domenica 30  luglio  2017 - vari orari

PROROGATA SINO AL 30 LUGLIO 2017

Con una grande mostra a Roma che racchiude le sue opere più importanti, il Chiostro del Bramante rende omaggio al pittore Jean-Michel Basquiat, figura iconica e controversa della cultura newyorkese degli anni ’80.
Continua il percorso di ricerca e indagine da parte di DART Chiostro del Bramante sulle personalità più influenti dell’arte, con una esposizione che indaga le origini e l’importanza della street art e dei graffiti, dopo il grande successo di “LOVE. L’arte contemporanea incontra l’amore” che ha registrato un afflusso di oltre 150 mila visitatori.
Più di 90 opere caratterizzate per la maggior parte da tele di grandi dimensioni e realizzate dal giovane writers americano, racconteranno del rapporto di Jean-Michel Basquiat con la sua nativa New York e di quelle strade che gli forniranno delle tele bianche su cui l’artista dalle origini afro-americane inciderà i tratti distintivi e indelebili della sua arte.
Una corona, icona ricorrente nei suoi capolavori e simbolo dell’orgoglio di appartenere alla cultura afro-americana, per celebrare un genio immortale.

Mostra prodotta e organizzata da DART Chiostro del Bramante e Gruppo Arthemisia, in collaborazione con Assessorato alla Crescita culturale – Sovrintendenza Capitolina ai Beni Culturali. Sponsor tecnico : Trenitalia – Gruppo Ferrovie dello Stato. Media Coverage by Sky Arte HD.

Indirizzo: Via Arco della Pace 5 - Roma
Sito di riferimento: www.chiostrodelbramante.it
____

"Guerre Stellari – Play. La mostra sulla saga che ha sedotto tre generazioni" 
a cura Fabrizio Modina

Porto Antico di Genova, Magazzini del Cotone - Modulo1 - Genova
da giovedì  9 marzo  a domenica 16 luglio 2017, vari orari

Dopo il grande successo ottenuto al Complesso del Vittoriano - Ala Brasini di Roma, arriva ai Magazzini del Cotone del Porto Antico di Genova - in una versione più ricca e interattiva - la mostra dedicata all’affascinante universo di Guerre Stellari – Play, un mito assoluto che ha incantato tre generazioni dal 1977 a oggi.
Oltre 1000 pezzi tra modellini, action figures e stampe d’epoca - alcune esposte per la prima volta in Italia - raccontano ai visitatori le scene e i personaggi più indimenticabili di un mondo che ancora oggi seduce e appassiona a livello globale.
A distanza di 40 anni dalla prima uscita nelle sale del primo film della saga (anniversario che sarà celebrato a maggio 2017), si conferma l’importanza mediatica di un fenomeno divenuto parte integrante della cultura popolare mondiale, della quale questa mostra rappresenta una delle molteplici sfaccettature, unica esposizione al mondo a narrare le pellicole attraverso il merchandising.

Guerre Stellari – Play. La mostra sulla saga che ha sedotto tre generazioni si focalizza sull’aspetto ludico della leggendaria narrazione, utilizzando una selezione attinta dall’infinita produzione - partita nel 1977 - di merchandising a marchio Kenner (ora Hasbro) e che , curatore della mostra e uno dei massimi collezionisti mondiali di toys fantascientifici, mette a disposizione del grande pubblico.
Ai più classici toys sono affiancati rarissimi pezzi vintage da collezione quali costumi, accessori, caschi e armi che, in scala reale, ricostruiscono con accurata presenza scenica quell’universo di valori e stereotipi che sono andati oltre il cinema per divenire icone universali.

Con il patrocinio del Comune di Genova e da un’idea di Kornice, è prodotta e organizzata dal Gruppo Arthemisia ed è curata da Fabrizio Modina.
L’evento vede come sponsor Generali Italia e media partner Il SecoloXIX e Radio Babboleo.

Indirizzo:  Calata Molo Vecchio, 15 - Genova
Sito di riferimento: www.centrocongressigenova.it
____

"GIOVANNI BOLDINI"
A cura di  Tiziano Panconi e Sergio Gaddi

Una delle più ricche e spettacolari esposizioni antologiche degli ultimi decenni con oltre 150 opere, fra oli e pastelli tra i più rappresentativi della produzione di Boldini e di altri artisti coevi, oltre a una piccola selezione di disegni su carta e incisioni   

COMPLESSO DEL VITTORIANO  ALA BRASINI - Roma
da sabato 4 a domenica 16 luglio 2017, vari orari.

Sotto l’egida dell’Istituto per la storia del Risorgimento italiano, con il patrocinio del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo (MiBACT) e della Regione Lazio, la grande retrospettiva è organizzata e prodotta dal Gruppo Arthemisia in collaborazione con l’Assessorato alla Crescita culturale-Sovrintendenza Capitolina ai Beni Culturali di Roma Capitale ed è curata da Tiziano Panconi e Sergio Gaddi.

Il fascino femminile, gli abiti sontuosi e fruscianti, la Belle Époque, i salotti, l’attimo fuggente: è il travolgente mondo di Giovanni Boldini, genio della pittura che più di ogni altro ha saputo restituire le atmosfere rarefatte di un’epoca straordinaria.
Le opere provengono dai principali musei internazionali quali il Musée d’Orsay di Parigi, l’Alte Nationalgalerie di Berlino, il Musée des Beaux-Arts di Marsiglia, gli Uffizi di Firenze, il Museo Giovanni Boldini di Ferrara e da prestigiose collezioni privatedifficilmente accessibili.
Sessanta diversi prestatori sono stati sapientemente coordinati in quattro anni (questo il tempo di preparazione della mostra) daTiziano Panconi – autore del catalogo ragionato di Boldini del 2002 – con la collaborazione di Sergio Gaddi, per portare in mostra anche 30 opere di artisti contemporanei a Boldini, quali Cristiano Banti, Vittorio Matteo Corcos, Giuseppe De Nittis, Antonio de La Gandara, Paul-César Helleu, Telemaco Signorini, James Tissot, Ettore Tito, Federigo Zandomeneghi.

“Ospite d’eccezione” al Vittoriano anche il capolavoro simbolo della Belle Époque e della Palermo felicissima: la grande tela dedicata a Donna Franca Florio (1901-1924).

La mostra vede come sponsor Generali Italia, sponsor tecnico Trenitalia e media partner Dimensione Suono Due. - L’evento è consigliato da Sky Arte HD.
Il catalogo è edito da Arthemisia/Skira.

Immagine: Giovanni Boldini, Ritratto di Donna Franca Florio, 1901-1924. Olio su tela, 221x119 cm, AMT Real Estate SPA in c.p.o

Indirizzo: San Pietro in Carcere - Roma
Sito di riferimento: www.ilvittoriano.com
____
CONFERENZE

CICLO DI CONFERENZE PUBBLICHE in collaborazione con MACO e Comune di Arcidosso
Relatore Fabian Sanders Tibetologo

"INTRODUZUìIONE AL BUDDISMO TIBETANO" con Fabian Sanders
CASTELLO ALDOBRANDESCO DI ARCIDOSSO, SALA CONFERENZE  - Arcidosso (GR)
3 giugno 2017 ore 18.00

Sia per il laico che per il monaco praticare non vuol dire solo recitare i mantra e seguire i culti, ma riuscire a portare nella vita pratica di tutti i giorni una costante presenza meditativa, astenendosi dal giudizio

Dopo l’ampia partecipazione e l’ottimo riscontro di pubblico delle conferenze di maggio, Fabian Sanders, professore di lingua e letteratura tibetana all’università Ca’ Foscari di Venezia, autore di vari articoli e di un volume sulla lingua tibetana classica, il 3 Giugno torna ad Arcidosso, presso la sala conferenze del Castello Aldobrandesco, per illustrare alcuni dei tratti salienti del mondo buddhista tibetano, presentando in modo sintetico le varie scuole, il mondo monastico, la tradizione laica e alcuni aspetti della ‘religione popolare’ che maggiormente lo caratterizzano.
Quando il Buddhismo si è diffuso fuori dall’India, sua terra d’origine, ha assunto connotazioni assai diverse a seconda dei luoghi dove si è insediato in Asia centrale e Orientale. La particolare forma che ha preso in Tibet è dovuta al periodo storico in cui vi si è instaurato e alla inclusione di elementi peculiari della cosmologia, della simbologia e dell’espressività diffuse nell’ampio territorio himalayano.
Oggi il buddismo è la terza religione praticata in Italia, contando più di 100 mila credenti.
Tra questi sempre in crescita la percentuale degli italiani. La globalizzazione ha contribuito ad accorciare le distanze tra oriente e occidente, ma nel caso del buddismo c’è molto di più.

Prendendo spunto dalla narrazione tradizionale della vita del Buddha Śākyamuni, generalmente articolata in dodici gesta, e dalle sue rappresentazioni pittoriche tibetane, verrà tracciato un quadro del loro significato simbolico e dell’ambiente culturale, dottrinale e mitologico in cui si sono svolte. Su questa base si illustreranno le varie modalità in cui la biografia è stata recepita in Tibet e, in  tempi più recenti, nel mondo occidentale. 

Informazioni: INGRESSO LIBERO fino ad esaurimento posti
Sito di riferimeto: www.dzogchen.it
____
SERATE CON OSPITI

"apeRIVER"
Thursday is the New Saturday
Ospita: DAIANA LOU Dai successi di XFactor ai sold out negli auditorium
In apertura: la sezione Palco Aperto ospita le giovani voci di Danilo Ruggero, Roberto Gerardi, Sergio Melone e Carolina Russi
A seguire improvvisazione burlesque di Albadoro Gala e The Golden Eggs Revue
Host Giusva

MARMO  - Roma
giovedì 16 febbraio 2017,  dalle ore 19  - Aperitivo fino alle 21.30 | Inizio dei Live ore 21.30

Il duo rivelazione di XFactor, conclude la stagione invernale dedicata a River Phoenix

Si conclude la seconda, fortunata, stagione invernale firmata ApeRIVER, che inaugura i live in giardino da Marmo, l'ex marmeria sanlorenzina che nel primo giorno di giugno, grazie all'appuntamento ispirato all'attore River Phoenix e dedicato alla musica dal vivo, ospiterà i DAIANA LOU, reduci dalla chiacchierata partecipazione ad XFactor, ma soprattutto dai sold out dell'Auditorium Parco della Musica, che il duo tutto italiano ma con base a Berlino, ha riempito con centinaia di fans pronti all'ascolto.

Si comincia alle 19.00 con il piatto gourmet dello chef, seguito dall'inizio dei live fissato alle 21.30.

Ad accogliere gli ospiti ci sarà Giusva, noto volto delle notti arcobaleno, che in apertura presenterà anche la sezione Palco Aperto dedicata al meglio delle nuove voci. Si esibiranno tra i giovani, Danilo Ruggero, Roberto Gerardi, Sergio Melone e Carolina Russi. Durante la serata è attesa la sorpresa burlesca della The Golden Eggs Revue, capeggiata da Albadoro Gala, una combriccola di amici svegliatisi nella prima metà del '900, quando bustini, bretelle e cilindri erano all'ordine del giorno. Saranno di passaggio sulla loro fiammante macchina d'epoca, per salutare il pubblico di ApeRIVER e annunciare l'arrivo della prima edizione estiva del Caput Mundi International Burlesque Award.

Attualmente impegnati nella realizzazione della colonna sonora di Terapia di Coppia per Amanti, di Alessio Maria Federici, i Daiana Lou sono reduci dai sold out primaverili dell'Auditorium Parco della Musica (rispettivamente lo scorso 23 Marzo e 26 Aprile), nonché dalle tante tappe italiane che li vedono protagonisti. Il progetto prende corpo dall'amore tra i due musicisti e dalla combine di diverse esperienze musicali: Luca Pignalberi cresce come chitarrista blues, mentre Daiana Mingarelli è una cantante R&B e reggae. Insieme mescolano la malinconia di Buckley, alla pancia di Selah Sue. Tra loro nasce l'idea di fare della musica un vero e proprio mestiere che li porta fino a Berlino, dove raccolgono consensi soprattutto grazie alle loro sonorità internazionali. Vengono scelti da Alvaro Soler nella decima edizione di XFactor, da cui decidono di autoeliminarsi in diretta nazionale, esprimendo la loro difficoltà caratteriale ed artistica di adeguarsi alle dinamiche televisive di un format mediatico, che mette a dura prova le emozioni genuine e sincere di ragazzi che vogliono semplicemente fare musica.
Nella ricchissima sezione Palco Aperto dedicata al meglio delle proposte emergenti, troviamo le voci di Sergio Melone e Carolina Russi, entrambi accompagnati da Nico Schiano alle tastiere... Lui, classe'91, già noto per la fortunata pubblicità della Motta, oggi è Edu, uno dei protagonisti della serie teen Maggie & Bianca. Lei, classe'92, ha l'orecchio abituato all'ascolto, sin dalla tenera età, dove viene stregata dal film Sister Act. E' stata guidata da J-Ax nella seconda edizione di The Voice of Italy e nel 2015 è stata nel cast di Domenica In, da cui si congeda per dedicarsi alla stesura del suo primo personale progetto da cantautrice. A ruota arrivano anche Danilo Ruggero, che ama definirsi come "uno che scrive" e vede proprio nella scrittura, la sua grande forza. Originario di Pantelleria e stabile a Roma, impara quei tre accordi che accompagneranno il fiume di parole che la sua penna produce, dando vita a piccoli grandi testi da consumato cantautore. Chiude in ultimo, ma non per importanza, il poco più che ventenne ma già molto navigato, Roberto Gerardi, studente di Scienze Politiche con la passione delle note che studia presso La Bottega Del Suono di Marcello Cirillo.

Informazioni: INGRESSO LIBERO con possibilità apertivo
Indirizzo: piazzale del Verano 71,  Roma (San Lorenzo)
Sito di riferimento teatro: www.marmoroma.it
____
DIGITAL STORE

“L'Era dei Cd Invenduti (Essere Normale)”
del cantautore Francesco Amoruso

in tutti gli store digitali

Già disponibile su tutti i digital store dallo scorso 14 Febbraio
è ora un videoclip. Ecco a voi il brano: www.youtube.com/watch?v=qP4LSPOD_4g

Il cantautore, dopo le esperienze dell'album, “Il Gallo Canterino”, e del singolo “L'Ombroso”, ha voluto, questa volta, con “L'era Dei Cd Invenduti”, raccontare l'amore, attraverso un'inquadratura più umana, meno eroica, un sentimento, puro ed onesto, e la sua difficoltà a farsi strada in un'epoca piena di ostacoli come la nostra.
Quindi è anche storia di resistenza, ovviamente, di compromessi del cuore, di debolezze e ancora di resistenze.
Realizzato ancora insieme al fratello Emanuele, il video vede sovrapposte quattro trame, ciascuna delle quali metafora appunto di resistenza.
Protagonisti, in ordine di uscita, il  contrabbassista Renzo Schina - che ha anche suonato nel brano - nel ruolo dell'artista che, nonostante le difficoltà, non dispera, anzi si guadagna e morde la strada; Carmen De Stefano e Antonio Perfetto nel ruolo dell'allieva e el maestro, nella palestra di quest'ultimo, la “Tana delle Tigri”; Mario Emanuele Fevola, giovane scrittore che interpreta se stesso, ne “La Bottega delle Parole” di Myriam Gison, libreria indipendente di San Giorgio a Cremano - più volte sostenuta dall'artista Villaricchese - e che, di fatto, già da sola, per la sua tenacia, contro il rischio della chiusura, è sintesi di resistenza stessa; infine, lo stesso cantautore, chiude e unisce le tre storie con la sua che, in fondo, non è molto diversa da quelle di Renzo, Carmen, Antonio, Mario e Miryam.

Nel brano, prodotto da illimitarte, hanno suonato anche, alla chitarra e al Glockenspiel, Raffaele Cardone, che ha curato anche l'arrangiamento, al pianoforte, Massimo Capocotta e, alla viola, Michela Coppola.
Il videoclip è stato registrato tra Villaricca, San Giorgio a Cremano e Secondigliano, tre luoghi cari all'artista, sedi di altrettante importanti associazioni per lui, tra cui le già nominate illimitarte e La Bottega delle Parole, e Larsec.
____


Kirosegnaliamo esce all’inizio di ogni settimana, chi volesse darci comunicazione di eventi con rilievo artistico-culturale può scriverci a kirolandia@gmail.com oppure info@kirolandia.com,  entro la domenica precedente, specificando chiaramente la richiesta di segnalazione, provvederemo previa specifica selezione all'inserimento …

Nessun commento:

Posta un commento