MENU

K-HOME | KIROLANDIA | KIRI | REGOLAMENTO | CONTATTI  | corrente culturale | frida.artes | cookie law
Kirosegnaliamo | Kiroalmanacco | Kirosegnaliamo
K-NEWS |FOTO | RACCONTI | POESIE | DISEGNI/PITTURE | VIDEO | PALCOSCENICO | MUSICA | ARTE | CINEMA | LIBRI | COSTUME/SOCIETA' | SCIENZE/NATURA
IppoKiro PutzoKiro MayaKira LoveKira VirusKira ManuKira AttiroKira Krouge ChiKira VolpocaKiro MireKira

mercoledì 23 dicembre 2009

UN ISTANTE

È stato come sentire un mare placarsi sulle spalle,

Una piccola gocciolina d’acqua caduta da un tetto!

Cleps… cleps… cleps…

E giù dalla tegola

Fredda , umida, invernale

Un flash back in un battibaleno.

È stato come sentire il cielo precipitare violento,

Una piccola gocciolina d’acqua caduta da un tetto!

Cleps… cleps… cleps…

Rotonda si è staccata

Morbida, fluttuante, roteante

Un istante incompiuto dal tempo.

È stato come sentire il sudore freddo scivolare dalla fronte,

Una piccola gocciolina d’acqua caduta da un tetto!

Cleps… cleps… cleps…

Idrogeno e ossigeno

Ardente, passione, amore

Un legame eterno, nuziale.

È stato come sentire il bisogno di averti accanto,

Tu, in una piccola gocciolina d’acqua caduta da un tetto!

di
Antonio Paciello (PeloKiro)

Nessun commento:

Posta un commento