MENU

K-HOME | KIROLANDIA | KIRI | REGOLAMENTO | CONTATTI  | corrente culturale | fridaartes | privacy e cookie
Kirosegnaliamo | Kiroalmanacco | Kirosegnaliamo
K-NEWS |FOTO | RACCONTI | POESIE | DISEGNI/PITTURE | PALCOSCENICO | MUSICA | ARTE | CINEMA | LIBRI | COSTUME/SOCIETA' | SCIENZE/NATURA | VIDEO
IppoKiro PutzoKiro MayaKira ManuKira AttiroKira VolpocaKiro MireKira Krouge VeraKira

sabato 24 novembre 2018

Arriva la IV edizione del festival IN CORTO TEATRALE al CENTRO CULTURALE ARTEMIA ( 30 Novembre - 1 Dicembre 2018)

K-news  



Giunge alla sua IV edizione IN CORTO TEATRALE, il 30 Novembre ed il 1 Dicembre 2018 al CENTRO CULTURALE ARTEMIA.

Anche quest'anno una serie di corti teatrali si sfideranno per aggiudicarsi gli importanti premi.

Sono tanti gli spettacoli, gli attori, i registi che, dopo le scorse edizioni di questa bella kermesse, hanno calcato vari palcoscenici e molti i validi corti teatrali che si sono evoluti in spettacoli di maggiore di durata divenendo pièce di successo. 

Un festival ricco di amore e professionalità che promana direttamente dalla sua prima organizzatrice Maria Paola Canepa, direttrice del centro, che in collaborazione con il regista Giancarlo Moretti, impegnano le loro energie per creare qualcosa di bello dedicato a tutto al teatro.

Insieme alla grande attrice Mirella Mazzeranghi e al noto critico teatrale Franco Vivona, insieme ai direttori di IN CORTO TEATRALE, anche noi Andrea Alessio Cavarretta e Giovanni Palmieri di Kirolandia, saremo giudici di chi si presenterà alla sfida.

Dunque poche parole: venite, applaudite e sognate con noi al CENTRO CULTURALE ARTEMIA trai nuovi corti di questa edizione di IN CORTO TEATRALE che si preannuncia sin d'ora molto avvincente.


---

   COMUNICATO STAMPA ufficiale 
Il CENTRO CULTURALE ARTEMIA organizza venerdì 30 novembre e sabato 1 dicembre 2018, sempre alle ore 21, la quarta edizione di “IN CORTO TEATRALE”, il festival romano del corto a teatro.

La rassegna vedrà in gara corti teatrali della durata massima di 15 minuti a tema libero. Saranno in scena monologhi, dialoghi e spettacoli di gruppo che daranno al pubblico un panorama ampio e vario delle proposte degli artisti romani che vogliono mostrare a pubblico e critica il loro lavoro di ricerca espressiva.

Il festival, infatti, nasce proprio dalla volontà di dare uno spazio di visibilità ad autori, attori e registi per proporre i propri progetti artistici in una realtà complessa e diversificata come quella della capitale, ed averne un ritorno di critica e pubblico per poter continuare il lavoro di ricerca in modo produttivo.

In tal senso, la giuria è stata formata riunendo competenze diverse e di alto livello: dall'attrice di fama internazionale MIRELLA MAZZERANGHI (Madrina della manifestazione) nota interprete di tantissimi spettacoli in Italia e all'estero; ai critici ANDREA ALESSIO CAVARRETTA e GIOVANNI PALMIERI direttori del blog di cooperazione culturale Kirolandia; al notissimo critico teatrale FRANCO VIVONA che da anni collabora con numerose testate e riviste culturali, sia a livello cartaceo che on line; alla poliedrica direttrice artistica del CENTRO CULTURALE ARTEMIA e della manifestazione “InCorto Teatrale” MARIA PAOLA CANEPA, artista argentina che ha scelto Roma per realizzare i suoi progetti; e con il supporto di GIANCARLO MORETTI, autore e regista romano spesso rapprensentato nei teatri della capitale, nonché anche lui direttore artistico della manifestazione “InCorto Teatrale”.

Alla giuria sarà assegnato il compito di scegliere la Migliore Attrice ed il Miglior Attore tra i tanti che si esibiranno sul palco di Artemia, ed il Miglior Spettacolo al cui artista o gruppo realizzatore sarà offerta la partecipazione alla stagione teatrale 2019 del Centro Culturale Artemia con un lavoro di normale durata.

La presenza del pubblico alla rassegna sarà fondamentale non solo per incoraggiare le performance degli attori sul palco, ma anche perché gli sarà chiesto di attribuire un Premio speciale che rappresenterà una ulteriore forma di verifica e consenso agli sforzi artistici di attori, autori e registi. 

I due appuntamenti si svolgeranno nel teatro della sede di Artemia in via Amilcare Cucchini, 38 (zona Portuense-Monteverde/Forlanini), in cui il Centro Culturale Artemia da sei anni si propone come un motore instancabile di proposte artistiche: dal teatro al cinema, dalla musica alle serate letterarie, dalle mostre alle serate di Stand-up comedy, Burlesque, Tango ed ogni forma d’arte rivolta ad adulti e bambini.

Media partner: Kirolandia.

SPETTACOLI IN GARA

VENERDÌ 30 NOVEMBRE • ORE 21

COLA
scritto da Stella Saccà
diretto da Marco Silani
con Andrea Saverio Puglisi
Sinossi:
La storia narra delle vicissitudini di un ragazzo con un ritardo mentale in una Sicilia povera, popolata da gente di campagna, semplice e superstiziosa. Il testo tratta argomenti come il rapporto morboso del giovane Cola con la madre, l'amore in tutte le sue sfaccettature, il sesso e la morte. Tutto viene narrato in un limbo, quel limbo dove il giovane è rimasto dopo la sua morte.
Un viaggio attraverso il “non detto” dell'opera originale, una storia semplice, divertente, drammatica ma estremamente generosa.

• ROBBERY FOR DUMMIES
scritto da Eliseo Pantone e Teresa Nardi
diretto da Riccardo Maggi
con Eliseo Pantone e Teresa Nardi
Sinossi:
Due Clown/rapinatori tentano di preparare il colpo del secolo, ma vari imprevisti messi in gioco dai due interpreti causeranno difficoltà alla riuscita del colpo.

• SANGUE BOLLENTE
scritto e diretto da Erika Janet Rinaldi e Jethro Pantoja Saluzzi
con Erika Janet Rinaldi e Jethro Pantoja Saluzzi
Sinossi:
L’azione si trasforma in danza attraverso sequenze ed immagini che riflettono o insinuano il ruolo della donna all’interno della società d’oggi.
Abbiamo forse dimenticato che un giorno siamo tutti usciti da un utero?
Il “sangue della vita”, negli ultimi tempi, è bollente.

• TROPPO RUMORE INTORNO
scritto e diretto da Monsieur David
con Davide Rausa
Sinossi:
Chi di noi non è rimasto estasiato, trovandosi in silenzio circondato da boschi, e in quell’istante ha percepito di essere più presente a se stesso? Il legame con la fonte aumenta, la percezione di sè si fa più chiara. Credete che sareste più felici, se questa esperienza la tentassimo quotidianamente in casa? E se riuscissimo finalmente a percepire il nostro appartamento come un tempio sacro, abolendo l’uso ossessivo della televisione, del telefono che squilla per colpa di call center ossessionati e competitivi? Riprendere coscienza del fatto che esistono anche due mani (all’improvviso ci accorgiamo che vibrano) e due piedi che poggiano con autostima sul pavimento. In quel silenzio, scopriamo che non siamo solo corpi abitati da qualcuno di cui non conosciamo neanche il piano in cui abita; ci accorgiamo invece di essere come tubature spaziose, di luce che, nel silenzio, si sintonizzano con l’unica guida cucita a puntino nelle nostre vite. Non tutti, ahimè, sono però capaci di accogliere tanta grandezza e, con gesti ripetuti uguali da millenni, tornano nel caos rinunciando alla loro grande verità.

SABATO 1 DICEMBRE • ORE 21

• VULVA STORIES
scritto e diretto da Piera Saladino
con Federica Colucci, Giulia Greco e Piera Saladino
Sinossi:
Un corto teatrale che, attraverso una dialettica ben forbita e quanto mai attuale, fa parlare tre Vulve delle loro storie:
- Mrs Pussy una vulva inglese al passo con i tempi moderni, le chat, le community, ma gravemente ipocondriaca.
- Vulva Paloma una vagina libera e disinibita, fondatrice del collettivo artistico “La Paloma libera”.
- Pippa, una vulva tedesca chiusa e molto selettiva ma con una personalità tutta da scoprire.
Si intrecciano racconti comico grotteschi, ironici, contemporanei.

• SON DESTO
scritto e diretto da Roberto Graziano
con Roberto Graziano e Alessandra Umile
Sinossi:
E se riuscissimo a scoprire un metodo con il quale realizzare ogni nostro desiderio? Se ottenere ciò che vogliamo fosse molto semplice, se bastasse immaginarlo o sognarlo e di colpo vederlo materializzarsi davanti ai nostri occhi. Fin dove ti spingeresti? Rischieresti di andare troppo oltre, varcando le soglie sconosciute che delimitano i sogni dalla realtà, fino a restarne intrappolati?

• T.A.N.G.O. - Pillole di esperienza tanghera
scritto e diretto da Francesca Gambini
con Francesca Gambini
Sinossi:
Quando il Tango ti entra nella vita, la stravolge.
Invade i tuoi piedi, la mente, il cuore …entri in un mondo parallelo, con regole codici e personaggi.
Ti mette in discussione, ti ridicolizza, ti conquista e… non ti lascia più.
T.A.N.G.O. … Tra Anime Notturne Gaudenti Ombre … solo dopo diventano persone con nomi e soprannomi, prima sono solo ballerini, di Tango!
Esperienze tanguere raccontate sorridendo, a passo di Tango.

• PIÙ DI UNA VITA MENO DI UN SUICIDIO
scritto da Massimiliano Maria Maggi
diretto da Sophia Angelozzi e Ilaria Arcangeli
con Sophia Angelozzi e Ilaria Arcangeli
Sinossi:
Joanne, una ragazza cresciuta in un paesino conformista, vive una breve e segreta relazione d’amore con Daniel, il quale scompare dopo che la ragazza rimane incinta. Non potendo rivelare la sua gravidanza per paura del giudizio dei concittadini, Joanne impazzisce e si rinchiude in casa. Vive ossessionata dal ricordo e nel desiderio di ritrovare l’amore, non più corrisposto. Il corto teatrale vuole raccontare il momento della sua segregazione, le emozioni e i gesti che ne conseguono.

• PREMIAZIONE


Prenotazioni (anche sms): 334 1598407. Tessera nuovi soci €2. Ingresso a contributo volontario dei soci.