MENU

K-HOME | KIROLANDIA | KIRI | REGOLAMENTO | CONTATTI  | corrente culturale | frida.artes | cookie law
Kirosegnaliamo | Kiroalmanacco | Kirosegnaliamo
K-NEWS |FOTO | RACCONTI | POESIE | DISEGNI/PITTURE | PALCOSCENICO | MUSICA | ARTE | CINEMA | LIBRI | COSTUME/SOCIETA' | SCIENZE/NATURA | VIDEO
IppoKiro PutzoKiro MayaKira LoveKira ManuKira AttiroKira VolpocaKiro MireKira Krouge VeraKira

venerdì 23 aprile 2010

THE MATRIX HAS YOU…

The Matrix has you…
“Mai provata la sensazione di non sapere se sei sveglio o se stai ancora dormendo?
Il protagonista di uno dei miei film preferiti “Matrix” pronuncia questa frase… e qualche giorno fa mentre guardavo il telegiornale mi sono posta la stessa domanda, le notizie che riguardavano la politica del nostro Paese (la maiuscola in questo caso è più che altro un segno di speranza!!!) erano a dir poco surreali… liste ritardatarie, intercettazioni, escort e massaggiatrici, preti politicanti, la Costituzione ridotta a carta straccia, invettive a destra e a manca...
Ah, dimenticavo, ci sono state le elezioni. Giuro, ho vota
 to, ma come un cattolico non praticante prega, per abitudine più che per convinzione, e soprattutto, per paura di andare all’Inferno tra gli Ignavi, anche se visto che quasi nessuno si è posto il problema di presentare anche un programma, pe
 r giustificare il mio non voto avrei potuto invocare un legittimo impedimento da scarsità di informazioni! D’altra parte perché perdere tempo, i politici si adattano al proprio elettorato e se il populismo, il qualunquismo e l’asservimento alla religione di stato (si, lo so, tecnicamente l’Italia non ha una religione di stato… ma la Costituzione, si sa, ormai è un riferimento solo per i comunisti) bastano a farsi eleggere, perché scrivere o peggio presentare programmi che non servono, giammai mettere nero su bianco qualche seria promessa!
Io sono di sinistra, ma oggi mi sento completamente priva di identità, la mia tessera elettorale piena di timbri testimonia il mio grande senso civico, ma più la guardo e più mi sento un’ ipocrita… non si dovrebbe essere messi nelle condizioni di votare il male minore, insomma non sempre almeno. Tutti gli attuali partiti sono colmi di politicanti che hanno perso completamente qualsiasi collegamento con ciò che dovrebbero rappresentare e si preoccupano solo di trovare modi per occupare la propria poltrona il più a lungo possibile… cosicché i giovani invecchiano in attesa di una possibilità di un ruolo dirigenziale forte che permetta loro di agire in maniera concreta, di cambiare veramente le cose.
Siamo in una situazione di poco dissimile da quella dei Francesi affamati a cui la regina Antonietta consigliava le brioche, ma non ci saranno rivoluzioni salvifiche, perché?
Perché i rivoluzionari, sono parte di un tutto contro i potenti, hanno grandi obbiettivi comuni e rinunciano ai particolarismi…
Quindi direi che nel nostro Bel Paese, dove ognuno pensa a se stesso e ai problemi del suo piccolo orticello… abbiamo poche speranze…
Adoro l’Italia, non vorrei essere nata in nessun’altra nazione, è un paese meraviglioso dove vivono esseri umani dalle grandi risorse, ma diciamo la verità, una grande fetta di popolo si è rincoglionita con anni di televisione, disinformazione e … le cose ritenute una volta comunemente fondamentali oggi sono argomenti scomodi, noiosi dei quali nessuno vuole parlare:
l’informazione pluralista messa al bando durante le elezioni? Si beh in fondo serviva ai quattro comunisti radical chic che guardano Santoro e ancora comprano i quotidiani, ormai i partiti sono tutti uguali, io non voto da anni… non serve a niente.
Nessuno si indigna quando un cardinale (e qui il minuscolo mi piace tanto) rappresentante di una religione presumibilmente non di Stato associa omosessualità e pedofilia? Beh, ma non sono omosessuale, si ho molti amici omosessuali sono persone molto sensibili (e questa vi giuro non l’ho mai capita!), ma non è che posso combattere tutte le battaglie altrui (tutte? Ma perché cos’altro fai?).
Tre onesti volontari di Emergency vengono incarcerati senza valide ragioni e il nostro governo invece di chiedere spiegazioni li taccia senza alcuna prova di essere sei terroristi? Ma si, se la sono cercata in fondo andare in Afganistan, se avessero aiutato gli italiani a casa loro, invece degli stranieri, nessuno li avrebbe rapiti.
La scuola, l’istruzione vengono stravolte da riforme volte solo a tagliare i fondi e favorire gli istituti privati? Va bene, va bene l’istruzione è importante, ma si insomma oggi con la laurea che ci fai, si mio figlio studia, ma se trova un buon lavoro, o poi a calcio è un fenomeno, magari svolta per tutta la famiglia! A studiare ci penserà dopo, si fa sempre in tempo… intanto domani ha il provino per il Grande Fratello!
Non voglio proseguire perché mi sto sentendo male, e credo che abbiate capito il senso di quello che intendevo dire… e credo anche, che capirete quando vi dirò che anche se il messaggio di Matrix era indubitabilmente profondo e saggio, io forse oggi, con una realtà così deprimente… prenderei la pillola blu e me ne tornerei nel mio personale mondo fittizio dove Gino Strada è il Presidente del Consiglio; dove la cultura, come l’acqua è talmente importante da essere gratuita e per tutti; dove le differenze sono valori aggiunti che colorano il mondo; dove non esistono le guerre e dove tutti pensano che aiutare il prossimo sia un dovere e non un’ occasionale scelta per pochi martiri di professione.
p.s. senza rubare il lavoro a Royalkiro, se non lo avete ancora visto, Matrix è un gran film!

di
Sara Saurini (AttiroKira)

1 commento:

  1. AttiroKira, anche tu interpreti, devo dire benissimo, il pensiero di troppo pochi. Troppo pochi perchè sempre meno sono le persone con valori e sentimenti di umano buon senso.
    Devo dire che la tentazione di estraniarsi, di decidere di esser pazzi, di isolarsi in un mondo prorio è naturale, istintiva..quella che ci prende spesso dopo tanto disgusto, dopo tanto lottare...che ci prende per stanchezza però.
    Certo, isolarsi serve a ricaricarsi, a ritrovare il punto, il centro dellle cose, la luce nella testa e a far tornare normale un battito cardiaco troppo accellerato dalla rabbia per il "mondo capovolto" che si sta formando..mondo capovolto perchè i valori base, quelli universali, ovvi, alla base del pensiero e del vivere umano sono stati ribaltati e quel che è bene diventa male e quel che è male diventa bene..
    Ma in realtà, l'unica vera soluzione è continuare a combattere (e lo dico anche a me, prima di tutto), a riconoscere che sto mondo così com'è non va e, quindi,cercare di rimettere i valori del mondo al loro posto e cercare di raddrizzarlo di nuovo....diffondendo il più possibile, cultura , idee, dibbattiti veri, pensieri, bellezza, ...contrastando tutto ciò che è a-morale, a-culturale, a-sociale, rinnegandolo, decunciandolo con modi pacati, civili, eleganti, ma attuali comprensibili anche, e soprattutto, a chi questi modi e linguaggi non ha mai visto e conosciuto. Anche se il lavoro è molto duro, ma è l'unica soluzione: è la differenza tra votare e non votare.
    Adel

    RispondiElimina