MENU

K-HOME | KIROLANDIA | KIRI | REGOLAMENTO | CONTATTI  | corrente culturale | frida.artes | cookie law
Kirosegnaliamo | Kiroalmanacco | Kirosegnaliamo
K-NEWS |FOTO | RACCONTI | POESIE | DISEGNI/PITTURE | PALCOSCENICO | MUSICA | ARTE | CINEMA | LIBRI | COSTUME/SOCIETA' | SCIENZE/NATURA | VIDEO
IppoKiro PutzoKiro MayaKira LoveKira ManuKira AttiroKira VolpocaKiro MireKira Krouge

giovedì 12 agosto 2010

EL MARIACHI – Suonatore di chitarra - La nascita della stella Rodriguez



La leggenda vuole che il film sia stato girato con un budget di soli 7000 dollari, parte dei quali sono stati racimolati dal regista Robert Rodriguez in persona facendo la cavia umana presso un laboratorio chimico.


Il film è stato girato in Messico in lingua spagnola con attori non professionisti e, date le poche risorse a disposizione, ogni scena è stata girata una sola volta, infatti sono riscontrabili alcuni errori. Oltre la regia Rodriguez ha firmato anche la sceneggiatura, la fotografia, il montaggio, gli effetti speciali e ovviamente la produzione.

La distribuzione avvenne solo per il mercato ispanico ma ad alcuni produttori americani piacque così tanto che fu distribuito in America riscuotendo un buon successo di pubblico e vincendo anche il Sundance Film Festival, un festival dedicato ai film indipendenti.

La storia si svolge ad Acuña, cittadina messicana vicino al confine americano, che richiama molto alcune ambientazioni dei film western.
Il protagonista è un mariachi, un suonatore viandante, che arriva in città e chiede di potersi esibire nei locali e nelle “cantine”. La fortuna non lo assiste così è costretto a vagare con la chitarra chiusa nella sua custodia. Ma che succede se poi Azul, un evaso che pretende la sua parte di profitto per le attività illecite svolte per Moco, il boss, se ne va in giro con tutto il suo armamentario bellico dentro ad una custodia per chitarre identica a quella del mariachi?
E se poi il mariachi si innamora di Domino, l'amante di Moco? Provate a mescolare a questi ingredienti anche azione, equivoci, sparatorie, ironia ed il gioco è fatto!

Risultato: dopo il successo ottenuto in America è stato girato anche il sequel “Desperado”, con protagonisti Antonio Banderas, Salma Hayek e Steve Buscemi con un divertentissmo cameo di Tarantino e infine si chiude la trilogia del Mariachi con il terzo capitolo “C'era una volta in messico”, un omaggio a Sergio Leone, a cui hanno paretecipato oltre a Banderas e la Hayek anche Jonnhy Deep, Mickey Rourke, Eva Mendes e William Defoe.


Robert Rodriguez dopo il successo del primo film entra nel mondo dei grandi budget hollywoodiani e stringe amicizia con Quentin Tarantino che gli affida un episodio del film “Four rooms” e la regia di “Dal tramonto all'alba” fino alla collaborazione, per la verità con poco successo, di “Grindhouse” in cui si sono spartiti i due episodi del lungometraggio.

Proprio in questo film all'inizio c'è un “fake trailer”, cioè un falso trailer di un film, che in effetti uscirà a fine 2010. La pellicola si chiamerà “Machete” e prende spunto proprio da uno dei personaggi apparsi nella saga del Mariachi.

Scheda Film
Titolo originale: El Mariachi
Paese: Messico/USA
Anno 1992
Regia: Robert Rodriguez
Sceneggiatura: Robert Rodriguez

di Ezio Morbidelli (RoyalKiro)

Nessun commento:

Posta un commento