MENU

K-HOME | KIROLANDIA | KIRI | REGOLAMENTO | CONTATTI  | corrente culturale | frida.artes | cookie law
Kirosegnaliamo | Kiroalmanacco | Kirosegnaliamo
K-NEWS |FOTO | RACCONTI | POESIE | DISEGNI/PITTURE | PALCOSCENICO | MUSICA | ARTE | CINEMA | LIBRI | COSTUME/SOCIETA' | SCIENZE/NATURA | VIDEO
IppoKiro PutzoKiro MayaKira LoveKira ManuKira AttiroKira VolpocaKiro MireKira Krouge

domenica 4 settembre 2011

STRIDING sensazioni in movimento





Siamo pronti. 
Sospesi in musica ad una voce 
così, uniti insieme 
IO 
assesto il mio stato 
preparo il mio assetto. 

Mi percepisco e respiro, 
la mente si stringe. 
Sono solo i miei polmoni, 
inspiro espiro lento, 
sono le braccia, il busto, le gambe 
unite, legate sino ai miei piedi. 


Ascolto il ritmo, tutto il mio corpo, le estremità 
ed è subito un piccolo passo 
un altro, in alto nasce spontaneo 
giù dal tallone, poi sono due, quattro, ancora otto 
sono tanti piccoli passi… 
Aumento il ritmo 
sento i miei battiti, 
i polmoni riempirsi, espandersi, il corpo quasi arrabbiarsi, 
il suono fuori farsi veloce e dopo lontano… 

Ancora due, quattro otto, 
ora più forte, 
dodici sedici passi veloci, lunghi, spinti, quasi un volare. 

POWER la musica pompa all’infinito. 

Oscillano in alto le braccia 
è un gesto, puro, virile, violento, orgoglioso. 
Siamo duecento a spingere, 
i piedi insieme alle mani si staccano lungo il corpo in equilibrio, 
sino allo stremo, seguiti, guidati, appassionati. 

E’ il punto d’arrivo. 

I battiti scendono,  
piano, più piano, più lento, più giù il respiro, 
il passo è piccolo 
e s’è fermato. 
IO 
allungo il corpo, 
e ancora sento. 


Dedico queste parole a tutti gli insegnati di STRIDING che ho avuto il piacere di incontrare alla manifestazione MONDO FITNESS Roma 2011 e durante la stupenda esperienza collettiva MASTERCLASS di Striding, per tutti cito il presidente dello Srtiding system: Fausto Cherubini.

Estendo le mie piacevoli sensazioni a tutte le altre discipline incontrate, vissute o solo ammirate: spinning, rowing, step, aerobica, parkour e quant’altro riempie quello spazio pieno di energie nuove.

Ringrazio Marco Mancuso per gli attenti consigli pieni di energia vitale.

Abbraccio con un gesto armonioso tutti i più stretti compagni di sano divertimento adrenalico da sport: Giovanni, Annalisa, Luciana, Romina, Letizia, Thanos, Daniele, Elena e tutti coloro che ho solo incontrato e visto allenarsi con fiducia senza bisogno di altro che di ottenere o solo provare sensazioni da brivido, utilizzando esclusivamente la forza emozionale e fisica del proprio unico e irripetibile corpo.


Per conoscere lo STRIDING visita http://www.stridingsystem.com/





Se consideri questo post interessante scrivi un commento, vota le stelline e clicca mi piace! Diventa fan della nostra pagina fb!  Iscriviti al gruppo fb!  Seguici su tw! 

2 commenti:

  1. Ci ho pensato stasera allo Striding mentre stavo "Camminando".
    Con la solita fiducia nella Musica e nel Passo.
    Con il Cuore che segue fedelmente il Tempo.
    Nel raggiungere quella Vetta quasi a toccare il cielo senza più fiato.
    E' un vortice di Forza, Sfida, Dolore, Passione e Soddisfazione che ti avvolge "Strada Facendo" e non ti lascia mai più.
    Parola di Strider...

    RispondiElimina
  2. A te Letizia...

    Ci penso sempre mentre cammino,
    ci penso a quel modo di andare,
    di andare avanti, con forza, sicurezza e vigore...

    RispondiElimina