MENU

K-HOME | KIROLANDIA | KIRI | REGOLAMENTO | CONTATTI  | corrente culturale | frida.artes | cookie law
Kirosegnaliamo | Kiroalmanacco | Kirosegnaliamo
K-NEWS |FOTO | RACCONTI | POESIE | DISEGNI/PITTURE | PALCOSCENICO | MUSICA | ARTE | CINEMA | LIBRI | COSTUME/SOCIETA' | SCIENZE/NATURA | VIDEO
IppoKiro PutzoKiro MayaKira LoveKira ManuKira AttiroKira VolpocaKiro MireKira Krouge

domenica 20 novembre 2016

Fortissimi applausi alla "CARMEN secondo L'ORCHESTRA DI PIAZZA VITTORIO"




Dopo tante repliche e tanto successo ancora una volta il pubblico del Teatro Olimpico applaude con convinzione questa particolare ed emozionante "CARMEN secondo L'ORCHESTRA DI PIAZZA VITTORIO".

Veramente bravi tutti i cantanti, i suoni evocativi del violino zigano, vari piani di narrazione che s'intrecciano, ampio spazio all'orchestra ed ai molti personaggi che tessono, attraverso quadri netti e chiari, continue sequenze incastonate tra le arie più belle di Bizet.

Due identità dalle bellissime voci pronte a rappresentare un costante io narrante,  un fantasioso escamotage per identificare un coro moderno che racconta gli avvenimenti, una voce, quella di Carmen, molto sensuale e profonda ed un torero, che con i suoi toni provocatori, si palesa chiaramente come l'altro, l'estraneo pronto a far sì che lei, la coinvolgente protagonista, infranga ancora tutte le regole.

L'uso di tante lingue diverse diviene spunto per accomunare le varie genti in un unico discorso universale legato all'amore ed al tradimento. Anche la gestualità delle donne risponde a quest'esigenza e permette così di far partecipare ciascuna voce di questo inconsueto spettacolo alla rappresentazione di un mondo etnico vario che si integra in un'unica identità corale.

Molto belle alcune scelte sceniche, da musical moderno, come quella degli amanti che si trovano uniti in un cerchio magico sotto una polvere di stelle, e quel cercarsi delle luci nel buio del palcoscenico idonee ad evocare incontri misteriosi.

Molteplici i ritmi che si alternano a balli sensuali e profondità sentimentali.

Un applauso fortissimo per ringraziare questa bella e particolarmente suggestiva rappresentazione della Carmen.

- Mirella Angelelli - 

Nessun commento:

Posta un commento