MENU

K-HOME | KIROLANDIA | KIRI | REGOLAMENTO | CONTATTI  | corrente culturale | fridaartes | privacy e cookie
Kirosegnaliamo | Kiroalmanacco | Kirosegnaliamo
K-NEWS |FOTO | RACCONTI | POESIE | DISEGNI/PITTURE | PALCOSCENICO | MUSICA | ARTE | CINEMA | LIBRI | COSTUME/SOCIETA' | SCIENZE/NATURA | VIDEO
IppoKiro PutzoKiro MayaKira LoveKira ManuKira AttiroKira VolpocaKiro MireKira Krouge VeraKira

domenica 11 febbraio 2018

IDENTITÀ IMPROBABILI - PAOLO RADI ED EMANUELA FIORELLI, la potente mostra ai MUSEI DI SAN SALVATORE IN LAURO

Autori: Andrea Alessio Cavarretta (IppoKiro)  e Giovanni Palmieri (PutzoKiro) 



Entrate con noi nei MUSEI DI SAN SALVATORE IN LAURO per visitare la doppia esposizione a cura di  Giovanni Granzotto: IDENTITÀ IMPROBABILI - PAOLO RADI ED EMANUELA FIORELLI.  Le nostre due visioni a confronto.


Quella di IDENTITÀ IMPROBABILI è una potente mostra che vede esporre due artisti dalla vigorosa energia comunicativa: Paolo Radi ed Emanuela Fiorelli.

Attraversando i vari ambienti si viene rapiti dalle astronomiche sinuose geometrie di copernicana identità di Radi che, ad una più attenta ricezione sensoriale, rilasciano un tenue ed avvolgente torpore, segno di quanto invece sia celestiale e trascendente il simbolo interiore contenuto nel loro profondo.


In modo assolutamente analogo, ma con modalità espressiva diversa, il tono invitante del colore e l'accogliente morbidezza dei materiali delle opere della Fiorelli restituiscono quella ordinata e affascinante melodia sensoriale che travalica la normale modalità espressiva. La sua arte ripaga tutti i sensi, a volte con leggiadri rimandi onirici in altri casi con poderose ed affilatissime sferzate.

 La commistione delle opere dei due artisti è un vero concerto di emozioni e sensazioni!

- Giovanni Palmieri - 

 ---


Ampie stanze ospitano grandi idee a confronto. Le loro distanti identità si sostanziano in opere completamente differenti. Le une con le altre, dalle loro opposte posizioni, si parlano, nei loro netti percorsi si sviluppano in linearità parallele scivolando lungo un incedere a contrasto.

Il loro è un fluire decisamente in lotta, le loro strutture sono distanti. Materiali, intelletti, scelte sembrano troppo lontane eppure qualcosa nel loro insieme, resta.
C'è un punto preciso in cui si fondono è quello della possibilità di esistere insieme sino a completarsi, a lambirsi.

Emanuela Fiorelli intreccia armonie, dialoghi molto complessi, fili di idee che, senza mai perdersi tra le loro delicate razionalità, riescono sempre a ritrovarsi ad articolarsi in ragionamenti elevati e raffinati. Paolo Radi, con i suoi materiali possenti, è forte, potente, volumetrico. Ampio della sua colma essenza sembra voler esplodere di sé da un momento all'altro inglobando tutto il resto che lo circonda. 

IDENTITÀ IMPROBABILI  è quasi una notte e un giorno che, nel loro esistere insieme, possono dare vita ad una serie di sfumature sino a che un loro tramonto e una loro alba non li veda combaciarsi e forse avvicendarsi ancora, arricchendosi delle loro profonde diversità.


- Andrea Alessio Cavarretta -


IDENTITÀ IMPROBABILI. PAOLO RADI ED EMANUELA FIORELLI”
Musei di San Salvatore in Lauro  
A cura di: Giovanni Granzotto
Testi: Giovanni Granzotto, Alessia Carlino
 Catalogo: Il Cigno GG Edizioni