MENU

K-HOME | KIROLANDIA | KIRI | REGOLAMENTO | CONTATTI  | corrente culturale | fridaartes | privacy e cookie
Kirosegnaliamo | Kiroalmanacco | Kirosegnaliamo
K-NEWS |FOTO | RACCONTI | POESIE | DISEGNI/PITTURE | PALCOSCENICO | MUSICA | ARTE | CINEMA | LIBRI | COSTUME/SOCIETA' | SCIENZE/NATURA | VIDEO
IppoKiro PutzoKiro MayaKira ManuKira AttiroKira VolpocaKiro MireKira Krouge VeraKira CeresKira

martedì 7 aprile 2020

KIROSEGNALIAMO #iorestoacasa dal 7 al 13 Aprile 2020

K-news

Kiri,  non ci fermiamo e non ci fermeremo nemmeno ora e per questo facciamo proseguire ancora le KIROSEGNALAZIONI di KIROLANDIA blog di cooperazione dell'omonima corrente culturale nella versione #IORESTOACASA.

Abbracciamo fortissimo tutti i teatri, i musei, le sale espositive, i cinema, i tantissimi luoghi di intrattenimento... con loro i direttori artistici, gli organizzatori, gli amministratori, tutto lo staff... gli attori, i registi, i musicisti, i danzatori, gli scrittori, i pittori... le case discografiche, le case di produzione, di distribuzione, le case editrici... e con loro tutti gli uffici stampa... insomma chiunque lavora ed è connesso al mondo dell'arte e della cultura.

Purtroppo ora c'è uno stop ma sappiate che noi tutti aspettiamo che ogni cosa ritorni alla normalità e noi di Kirolandia vi aspettiamo, come siamo soliti fare, con un immenso sorriso.

Per dare un segnale di continuità e di positività in questo difficilissimo momento storico in cui il Covid-19 ci costringe a casa, perché a casa dobbiamo stare tutti,  Kirolandia ha deciso di dare spazio alle iniziative che possono essere fruite restando a casa #iorestoacasa.

Quindi si prosegue con i suggerimenti selezionati sulla base delle vostre importanti indicazioni ma anche sulla base delle nostre ricerche.

Chiunque vuole segnalarci un'iniziativa fruibile da casa, può farlo scrivendo alle nostre email kirolandia@gmail.com -  info@kirolandia.com  o anche attraverso tutti i canali che già conoscete e le varie chat Messenger, Instagram, Twitter, Linkedin, ovunque... scriveteci, spiegateci cosa state facendo per creare intrattenimento che si può seguire comodamente dal divano di casa, mandateci un'immagine se l'avete e provvederemo a dare voce alle vostre iniziative.

Ricordate che i suggerimenti di Kirolandia sono sempre doppi e se servirà non saranno solo qui nel blog ma anche attraverso le KIROSOCIALNEWS  lanci direttamente dai nostri social:  Facebook, Twitter e Linkedin.

Al momento la nostra trasmissione radiofonica, "#doyoudream kirolandia on air" sulla webradio Radio Godot,  è ferma e con essa anche  il KIROEVENTO DA SOGNO della settimana, ma riprenderemo presto.

Seguite gli hashtag #kirosegnalazioni   #kirosocialnews e scoprirete iniziative per allietare le vostre permanenze casalinghe i Kiri di KIROLANDIA® sono con voi anche se rimanete a casa!!!

Dunque ecco per sognare sempre con voi, soprattutto adesso...


TEATRO VIRTUALE

PROSEGUONO...

Con aggiornamento!

TEATRO ELISEO in STREAMING
Sino al 3 Aprile

Continua il viaggio virtuale al Teatro Eliseo con la possibilità di vedere in streaming i #videointegrali degli spettacoli teatrali di nostra produzione!

>>> Quarto SPETTACOLO
IL CIELO SOPRA IL LETTO - SKYLIGHT
di David Hare
con Lucrezia Lante Della Rovere, Luca Barbareschi, Paolo Marconi
Traduzione e adattamento Luca Barbareschi
Scene Tommaso Ferraresi
Costumi Federica De Bona
Luci Pietro Sperduti
Musiche Marco Zurzolo
Aiuto alla regia Giulia Dietrich
Regia Luca Barbareschi
Produzione Teatro Eliseo
Pluripremiato testo dello scrittore, sceneggiatore e regista di culto britannico David Hare, Il cielo sopra il letto esplora la complessa e drammatica relazione tra Saverio, imprenditore benestante e vedovo, ed Elisabetta la sua giovane ex-amante, insegnante in una scuola di periferia, che vive in una modestissima casa di un quartiere popolare.

#iorestoacasa #teatroeliseoinstreaming

IL CIELO SOPRA IL LETTO - SKYLIGHT: https://youtu.be/8Pi7YC6P4mI
---
>>> Quarto SPETTACOLO  produzione per la Stagione del Centenario!
Luca Barbareschi in
CYRANO DE BERGERAC
di Edmond Rostand
con Linda Gennari, Dullio Paciello, Thomas Trabacchi, Duccio Camerini, Massimo De Lorenzo
e con (o.a.) Valeria Angelozzi, Federica Fabiani, Alessandro Federico, Raffaele Gangale, Federico Le Pera, Gerardo Maffei, Matteo Palazzo, Carlo Ragone, Alberto Torquati
e gli allievi e le allieve del corso di Recitazione della Scuola Gian Maria Volonté
Scene Matteo Soltanto
Costumi Silvia Bisconti
Luci Pietro Sperduti
Musiche Arturo Annecchino
Collaboratore ai movimenti di scena Alberto Bellandi
Vocal Coach Elisabetta Mazzullo
Adattamento e Regia
Nicoletta Robello Bracciforti
Produzione Teatro Eliseo

CYRANO DE BERGERAChttps://www.youtube.com/playlist?list=PLMmYDgUq0WuoXNRs4CebhLy0nV1_Z9JQ3
---
>>> Secondo SPETTACOLO
UNA TIGRE DEL BENGALA ALLO ZOO DI BAGHDAD
di Rajiv Joseph
con Luca Barbareschi
e con Denis Fasolo, Andrea Bosca, Marouane Zotti, Hossein Taheri, Sabrie Khamiss, Nadia Kibout
scene Massimiliano Nocente
costumi Andrea Viotti
luci Iuraj Saleri
musiche Marco Zurzolo
regista assistente Nicoletta Robello Bracciforti
il trucco e parrucco di Tigre è realizzato da Rocchetti & Rocchetti S.R.L.
regia Luca Barbareschi
produzione: Casanova Teatro – Teatro Eliseo

UNA TIGRE DEL BENGALA ALLO ZOO DI BAGHDAD: https://youtu.be/IkvFKboJyPA

---
>>> Primo SPETTACOLO
IL DISCORSO DEL RE
di David Seidler
con Luca Barbareschi, Filippo Dini, Astrid Meloni, Chiara Claudi, Roberto Mantovani, Mauro Santopietro, Ruggero Cara, Giancarlo Previati
regia Luca Barbareschi
produzione esecutiva Daniela Piccolo
fotografia Iuraj Saleri
musiche Marco Zurzolo
scenografia Massimiliano Nocente
costumi Andrea Viotti
produzione Teatro Eliseo - Casanova Multimedia

IL DISCORSO DEL RE:  https://bit.ly/2IQFpv1
_________________________________________________________________________

LO CUNTO DE LI CUNTI
Tutti i giorni

LO CUNTO DE LI CUNTI
nella città di Napoli durante la terribile pandemia dell’a.d. 2020
a cura di
Mariano Bauduin
con
The Beggars’ Theatre e Gli Alberi di Canto Teatro

Cuntisti: Mariano Bauduin, Mario Brancaccio, Virgilio Brancaccio, Giuliana Carbone, Elisabetta D’Acunzo, Sergio del Prete, Fabio Di Gesto, Chiara di Girolamo, Francesca Fedeli, Renata Fusco, Lello Giulivo, Ernesto Lama, Fortuna Liguori, Matteo Mauriello, Antonella Morea, Francesca Morgante, Maurizio Murano, Maria Claudia Pesapane, Paolo Romano, Anna Spagnuolo, Patrizia Spinosi, Fausta Vetere, Enrico Vicinanza

Video realizzati da Pasquale Caso – Ambra Proietti
Regia e ideazione Mariano Bauduin

Partirà sabato 14 marzo il progetto digitale di Mariano Bauduin dedicato al Pentamerone di Giovan Battista Basile dal titolo “Lo cunto de li cunti – nella città di Napoli durante la terribile pandemia dell’a.d. 2020”.

L’idea è quella di realizzare con i mezzi a disposizione di ognuno dei cuntisti (smartphone, tablet, telecamere) dei video racconti dell’intero Cunto de li cunti. Ogni video durerà circa venti minuti, con musiche legate al repertorio della tradizione campana - composto da villanelle, moresche, canti a distesa e carnevaleschi - che ha caratterizzato la carriera di tutti i partecipanti, in Italia e nel mondo. I video, uno al giorno come in un vero rito collettivo, saranno diffusi attraverso i canali social del The Beggars’ Theatre e faranno parte della programmazione culturale online dell’Assessorato alla Cultura e al Turismo del Comune di Napoli.

«Come il Cunto di Basile si ispirò a quel filone di centoni novellistici che partirono dall’esempio emblematico nel Decamerone di Boccaccio, Basile compone e raccoglie questi cunti del nostro bagaglio tradizionale campano – spiega Bauduin - Quindi mi è venuto alla mente il momento di condivisione dei giovani del decameronesco Boccaccio, che si incontrano nel periodo di peste a Firenze e traggono da un momento di grande drammaticità e criticità l’occasione per raccontarsi storie. In realtà questo è anche un modo per cercare di mantenere un legame con sé stessi, con la propria memoria, con la propria identità. Le favole hanno per propria natura questo rapporto con la metastoria, la sospensione del tempo in cui tutto è possibile: oggi, ieri e domani si fondono in un racconto che ci trascina nelle più profonde stanze del nostro subconscio».

Tra i cuntisti i membri della compagnia Gli Alberi di Canto Teatro e artisti che hanno collaborato con il Beggars’ Theatre di San Giovanni a Teduccio nelle ultime stagioni, che si alterneranno nell’interpretazione delle 49 favole: Mario Brancaccio, Virgilio Brancaccio, Giuliana Carbone, Elisabetta D’Acunzo, Sergio del Prete, Fabio Di Gesto, Chiara di Girolamo, Francesca Fedeli, Renata Fusco, Lello Giulivo, Ernesto Lama, Fortuna Liguori, Matteo Mauriello, Antonella Morea, Francesca Morgante, Maurizio Murano, Maria Claudia Pesapane, Paolo Romano, Anna Spagnuolo, Patrizia Spinosi, Fausta Vetere e  Enrico Vicinanza. Mariano Bauduin registrerà la cornice del Pentamerone, quindi l’introduzione e la conclusione dell’opera di Basile.

«È importante che Napoli, in questo momento di isolamento, mantenga salda la propria identità culturale e mi sembra doveroso esprimerla nella maniera più alta che la nostra letteratura ha prodotto, vale a dire il Pentamerone del Basile – conclude Bauduin - Il mio rapporto con Basile, come quello della mia compagnia e degli artisti che hanno collaborato con noi in tanti anni, è un rapporto importante in quanto trasmesso dal nostro Maestro, Roberto De Simone, che ce lo ha raccontato e tramandato in mille modi. Vogliamo condividere questa tradizione e lo facciamo con i mezzi che abbiamo a disposizione nella nostra quotidianità, telefonini e registrazioni molto semplici, ma realizzate con un profondo senso di collettività, condivisione e unione, in un momento in cui si rischia l’allontanamento e la divisione tra le persone».

NOTA
«Che il Cunto de li Cunti tragga la sua materia dalle fiabe popolari napoletane è ben risaputo; eppure il Cunto è anche una complessa opera letteraria, connotata da un raffinato e composito linguaggio. In essa Giambattista Basile seppe fondere l’autentico dialetto napoletano e le costruzioni sintattiche desunte dal Decamerone; seppe coniugare espressioni e locuzioni gergali, proverbiali, invettive plebee, con parodistiche metafore nel pomposo stile barocco dei suoi tempi; seppe bilanciare in geniale equilibrio altezze poetiche e basse scurrilità, linguaggio sublime e lazzi osceni, ciarlatanismo ed erudizione, spontaneità e sapienza letteraria, erotismo e sentimenti, latino notarile e sberleffo pulcinellesco, delirio donchisciottesco e balli di Sfessania, magia rinascimentale e mitologia popolare, con un orecchio a Boccaccio, agli umanisti, a Rabelais, al Marino, e l’altro ai quartieri di via Toledo, di Forcella, di Porta Capuana e di Piazza Mercato.
Nel Cunto è rilevante la componente teatrale, espressa con un sapiente dosaggio dei ritmi, con la forma delle narrazioni, dei dialoghi diretti;  componente realizzata appieno nei monologhi dei personaggi, il cui linguaggio sembra derivare direttamente dai repertori dei Comici dell’Arte. Ed a tale proposito le inevitabili associazioni con alcune espressioni e forme del linguaggio scespiriano fanno ipotizzare la circolazione orale di repertori carnevaleschi o della Commedia dell’Arte, di formulari comici e drammatici, cui largamente attinsero sia Basile sia Shakespeare». Mariano Bauduin

Facebook: @beggarstheatre
_________________________________________________________________________

LETTURE  SUL WEB

PROSEGUE...

SINNOMBRE TEATRO LETTURE
Tutte le sere, ore 19.30

SINNOMBRE Teatro, tutte le sere alle 19.30  vi presenta il progetto #iorestoacasa e leggo!

Dopo i primi appuntamenti con Gisella Cesari e Danilo Caino che ci hanno intrattenuto ieri sera e questa sera con le loro letture prime letture, proseguiranno nella settimana molti altri appuntamenti.

A tutti coloro che li stanno seguendo e che le li seguiranno la compagnia Sinnombre Teatro chiede suggerimenti e gradimenti attraverso commenti.

#sinnombreteatro #iorestoacasaaleggere

Di seguito i link che potete utilizzare per seguire la simpatica iniziativa di IO RESTO A CASA A LEGGERE di SINNOMBRE TEATRO

Facebook: www.facebook.com/watch/sinnombreteatro.ita
Youtube:  www.youtube.com/channel/UC4HHaCcLQA2Z7BZEQgobekg
Instagram: @Sin.nombreteatro
_________________________________________________________________________

ARTE VIRTUALE

NOVITÀ

CAMPIDOGLIO, PER #LACULTURAINCASA
Gli appuntamenti digital nei Musei Civici fino al 12 aprile

Tra le novità della settimana le rubriche #lemostreincasa e #conNoilungoleMura.
E poi la nuova sfida di #GiocaconiCapitolini, il consueto covegno de “I martedì da Traiano” e le due puntate settimanali dedicate alle stelle de “Il cielo dal balcone” e “Astri Narranti”

Nell’ambito della campagna #iorestoacasa, prosegue l’offerta culturale su web e social di Roma Capitale con una nuova settimana del programma #laculturaincasa. Di seguito gli appuntamenti digital promossi dall’Assessorato alla Crescita culturale - Sovrintendenza Capitolina ai Beni Culturali nei Musei Civici fino al 12 aprile, che si aggiungono alle tante attività che le istituzioni culturali di Roma Capitale mettono a disposizione online per tutti, per tutta Italia, in questo periodo. Il canale social @culturaroma darà aggiornamenti quotidiani con gli hashtag #iorestoacasa e #laculturaincasa.

Sui social dei Musei in Comune @museiincomuneroma.it e della @SovrintendenzaCapitolina continuano le attività digital: percorsi tematici tra le opere dei Musei del Sistema e immagini e video alla scoperta di straordinari monumenti della nostra città, guidati dai curatori archeologi e storici dell'arte; contest e attività ludiche destinate ai bambini e non solo. Tra le novità in partenza questa settimana il progetto #conNoilungoleMuraun racconto a puntate attraverso il quale riscoprire e valorizzare il più grande e imponente dei monumenti cittadini: le Mura Aureliane. Attraverso brevi video, diffusi sulla pagina facebook del Museo delle Mura, sarà possibile seguire un itinerario virtuale lungo tutto il circuito murario. Il primo video sarà sulla Porta Flaminia.
Anche questa settimana, dopo l’avvio di quella scorsa, torna la serie dal titolo #ilmuseoincasa, per portare direttamente nelle vostre case la storia dei Musei Civici. A farlo saranno ancora una volta i curatori archeologi e gli storici dell’arte della Sovrintendenza Capitolina che, in questo secondo episodio, continueranno a raccontarvi la storia della Centrale Montemartini. Ma questa settimana, ad affiancare il viaggio tra le bellezze e le storie dei musei, ci sarà anche #lemostreincasa, il ciclo di appuntamenti che offrirà approfondimenti, aneddoti e storie legate alle opere delle mostre in corso nei nostri musei. Partiremo anche qui dalla Centrale Montemartini per il primo degli appuntamenti dedicato alla mostra “Il colore degli Etruschi”, l’esposizione di lastre parietali e decorazioni architettoniche provenienti dal territorio di Cerveteri.
Anche nella settimana attuale si continuerà a giocare con le opere d’arte dei Musei Capitolini nella seconda puntata della rubrica #GiocaconiCapitolini.

 Lunedì 6, i visitatori da casa potranno scoprire le differenze tra due immagini apparentemente identiche del Ratto di Europa di Paolo Caliari detto Veronese, il dipinto risalente al 1580 presente nella Pinacoteca Capitolina. Appuntamento a giovedì 9 poi, per scoprire la soluzione. Venerdì 3 si è concluso il contest fotografico #FinestresuRoma, il racconto per immagini della città di questi giorni vista dalle abitazioni dei cittadini. Sono state circa 100 le foto arrivate sui canali social della Sovrintendenza; tra queste verranno scelte quelle più significative che, a partire da questa settimana, diverranno la copertina dei nostri canali ufficiali.  

Archeologia, contest e non solo in questa nuova settimana. Il cielo e le sue stelle saranno al centro di una programmazione che entrerà sempre più nel vivo con i due nuovi appuntamenti delle webseries Il cielo dal balcone e Astri narranti. Dopo l’esordio di venerdì scorso, gli astronomi del Planetario di Roma sono pronti ad accompagnarvi nuovamente alla scoperta dei segreti del cosmo e dei loro più stretti legami con l’arte. Sarà sufficiente collegarsi al sito www.planetarioroma.it e scaricare i podcast per seguire le nuove puntate della settimana.

 Si comincerà mercoledì 8 con la puntata d’esordio del ciclo Astri narranti, la serie che vuole scovare le connessioni tra l’astronomia e le opere d’arte presenti nei Musei Civici, dedicata a I segreti del Globo Farnese. Si proseguirà venerdì 10 con I Gemelli e l'Auriga, il secondo episodio dell’audioguida Il cielo dal balcone.  

Il programma degli eventi settimanali si va ad aggiungere ovviamente alla vasta offerta culturale di apprendimento e approfondimento già disponibile sul web e sui social network. A cominciare dalla possibilità di conoscere da vicino le collezioni dei Musei Civici attraverso il percorso fotografico presente sul sito www.museiincomuneroma.it o semplicemente si potranno continuare a seguire il sito e i canali social della Sovrintendenza Capitolina per seguire il racconto, con nuove immagini, video e notizie storiche, dedicato ai monumenti archeologici e storico-artistici del territorio cittadino. Non mancheranno le grandi mostre a tenervi compagnia che, seppur virtualmente, continueranno ad essere visitabili grazie ai social @museiincomuneroma e alle pagine FB dei singoli musei. Si potranno apprezzare le immagini e i dettagli dei capolavori della mostra "Canova. Eterna Bellezza" al Museo di Roma in Palazzo Braschi; scoprire gli aneddoti e le curiosità legate a Sergio Leone e al suo cinema attraverso i post dedicati alla mostra "C'era una volta Leone" al Museo dell'Ara Pacis o andare, virtualmente, alla scoperta delle opere e degli artisti protagonisti dell’esposizione al Museo Bilotti "Artisti che collezionano artisti".

Inoltre, per approfondire i diversi temi legati alla mostra “Civis, Civitas, Civilitas” in programma ai Mercati di Traiano – Museo dei Fori Imperiali, si potranno continuare a seguire le conferenze online del ciclo “I martedì da Traiano”. L’appuntamento è sulla piattaforma gratuita Zoom, dove martedì 7 dalle 16.30 alle 17.00 si potrà seguire il convegno di Marina Milella Il marmo e il gesso, un viaggio nella decorazione architettonica romana attraverso i monumenti narrati nella mostra e il confronto tra i marmi utilizzati nelle opere originali e il gesso delle riproduzioni. A seguire, alle ore 17.00, la seconda sessione dedicata alle domande degli utenti e alla discussione. Tutte le info e i codici per partecipare sono disponibili sul sito www.mercatiditraiano.it e sui social.

E poi ancora, grazie al vostro pc, ci si potrà immergere nella bellezza dei Musei del sistema attraverso cinque tour virtuali che vi permetteranno di scoprire da vicino le collezioni dei Musei Capitolini (tourvirtuale.museicapitolini.org), dei Mercati di Traiano – Museo dei Fori Imperiali (tourvirtuale.mercatiditraiano.it), del Museo dell’Ara Pacis (tourvirtuale.arapacis.it), del Museo Napoleonico (tourvirtuale.museonapoleonico.it), del Casino Nobile dei Musei di Villa Torlonia (tourvirtuale.museivillatorlonia.it). I tour virtuali, fruibili da pc in lingua italiana e inglese, propongono una visita a tutto schermo delle sale e dei capolavori esposti, attraverso l’utilizzo di mappe interattive. A disposizione, inoltre, foto, testi, video, disponibili anche in LIS.

Inoltre il Sistema Musei Civici di Roma Capitale ha aderito ed è presente sulla piattaforma online www.google.com/artproject sviluppata dal Google Cultural Institute. Il pubblico può apprezzare le circa 800 immagini ad alta risoluzione delle opere più significative dei seguenti musei: Musei Capitolini, Centrale Montemartini, Mercati di Traiano, Museo dell'Ara Pacis, Museo di Scultura Antica Giovanni Barracco, Museo della Civiltà Romana, Museo delle Mura, del Museo di Roma, Museo Napoleonico, Casa Museo Alberto Moravia, Galleria d'Arte Moderna, Museo Carlo Bilotti, Museo Pietro Canonica, Museo di Roma in Trastevere, Musei di Villa Torlonia. Inoltre, per 12  di questi musei è possibile anche visitare virtualmente le sale grazie alla tecnologia Street View. Tra le altre funzioni a disposizione degli utenti, "Le mie Gallerie" permette di salvare viste specifiche delle opere d'arte selezionate e di costruire la propria galleria personale.
_________________________________________________________________________

PROSEGUONO...

TOUR VIRTUALE DEL CASTELLO DI SANTA SEVERA
Quando vuoi 

Santa Severa: sul sito il tour virtuale del castello

Anche il Castello di Santa Severa, spazio della Regione Lazio gestito da LAZIOcrea, in collaborazione con il Comune di Santa Marinella e Coopculture ha reso fruibile per tutti sul sito istituzionale  www.castellodisantasevera.it il tour virtuale dall’antico porto etrusco al santuario di Pyrgi,  per essere virtualmente aperto come stanno facendo tutti i musei italiani e del mondo.

La nuova musealizzazione del Museo della Rocca  realizzata nel 2018 da LAZIOcrea su progetto dello studio dell’architetto Carlo Lococo con la consulenza scientifica di Flavio Enei, ospita una sala al piano terra diverse  postazioni dotate di visori dove provare un’esperienza di realtà virtuale accompagnati dalla voce narrante di Mario Tozzi, noto geologo e divulgatore scientifico. Il visitatore, durante questo viaggio salirà a bordo di una nave fenicia, andrà alla scoperta dei templi nell’antica area di Pyrgi. La città era uno dei porti di Caere (l’antica Cerveteri) e tra il VI ed il IV secolo a.C. rappresentava uno dei più importanti scali commerciali del bacino del Mediterraneo e possedeva almeno due santuari di rilevanza internazionale: un tempio della fine del VI secolo a.C. dedicato a Uni/Astarte (denominato Tempio B nell’area di scavi) e un tempio della prima metà del V secolo a.C. dedicato a Thesan/Leucotea (Tempio A) oltre alle famose “ lamine d’oro” rinvenute l’8 luglio 1964 durante una campagna di scavo diretta da Massimo Pallottino presso Santa Severa. I visitatori, quando il complesso sarà riaperto,  potranno scaricare gratuitamente una App mobile con realtà virtuale e realtà aumentata per IOS e Android, sviluppata da LAZIOcrea che offrirà tutte le informazioni e provare l’esperienza della realtà virtuale inclusa nella visita.

Castello di Santa Severa
SS1 Via Aurelia, Km 52,600,
00058 – Santa Marinella
T. +39.06.39967999

@Castello_Severa
@CastellodiSantaSevera
Castello_SantaSevera
_________________________________________________________________________

#ARTEPIDEMIA L'Arte di stare a Casa
Quando vuoi

Parte la Campagna Sociale dedicata all'Arte al tempo del Covid-19
A cura di Riccardo Pirrone

ANCHE I PROTAGONISTI DEI QUADRI PIÙ FAMOSI RESTANO A CASA

Non c'è nessuna figura che scende dalla collina di Ekberg, sopra la città di Oslo, tra i toni accesi e disperati di Munch, così come rimarrà empio il bicchiere d'assenzio di Degas, senza i solitari e soliti avventori del Cafè de la Nouvelle-Athènes, a Pigalle. E probabilmente staranno dormendo i nottambuli di Hopper, abituati alle strade deserte della notte, ancora increduli di vedere la stessa desolazione anche con la luce del giorno. Le passeggiate tra i campi di papaveri disegnati da Monet, sono ormai un ricordo e gli amanti, non si baciano più, ai piedi delle scale immaginate e dipinte da Hayez.

È l'arte nei giorni del Covid-19, raccolta ed esposta in rete da Riccardo Pirrone, il creativo reso celebre per le campagne a base di black humor, che hanno portato l'agenzia funebre Taffo Funeral Services, ad esser tra le pagine online più seguite dal popolo dei social network.
Nasce così #ARTEPIDEMIA - L'Arte di stare a Casa, la campagna sociale dedicata all'Arte al tempo del Coronavirus, che prende ispirazione dal fotografo e pittore Jose Manuel Ballester, che in passato aveva già svuotato capolavori dell'arte, da Leonardo Da Vinci a Sandro Botticelli. Pirrone ripropone l'idea, con la proposta di una campagna di real time marketing, producendo interventi grafici insieme al grafico Simone Putignano, su opere che creano nel pubblico riflessione e destabilizzazione, come testimoniano le centinaia di interazioni e condivisioni al suo post, ormai già virale.
LINK AL POST ► https://www.facebook.com/105865757625900/posts/144284047117404/?d=n

Le opere di Edgar Degas, Claude Monet, Edvard Munch, Edward Hopper e Francesco Hayez, private delle figure umane protagoniste dei dipinti, diventano la grande metafora che racconta il mondo attuale, con città, bar e campagne deserte. I locali vuoti, le strade spettrali, i teatri privi di vita e i parchi più desolati nonostante il sole di primavera, sono le istantanee di una Italia mai vista prima, il cui senso di responsabilità della popolazione è sollecitato dalla riflessione e provocazione artistica di Pirrone, che ai propri followers sembra dire "anche i protagonisti dei quadri più famosi restano a casa". Una rivisitazione dal riso amaro, che diviene immediatamente un invito per i più capaci. Grazie all'hashtag #artepidemia , il pubblicitario invita grafici, creativi e artisti ad una call to action, un gioco utile anche per trascorrere con un pizzico di creatività le lunghe ore delle giornate in quarantena.

«Non è vero che questa epidemia sta tirando fuori il peggio di noi e non è vero neanche che sta tirando fuori il meglio di noi. Stare da soli a casa ci costringe ad essere noi stessi», afferma Riccardo Pirrone e continua dicendo, «Ci proviamo con i social a dipingerci per quello che vorremmo essere, a sognare, a divertirci e a interagire, ma quando si chiudono le App siamo costretti ad accettare che anche domani saremo soli con noi stessiÈ dura, ma lo facciamo per noi e anche per gli altri. Alla fine un pittore non è altri che una persona che sta sola, chiusa in casa, a mostrare se stesso. Se stesso nel mondo».

_________________________________________________________________________

ATTIVITÀ e LETTURE BAMBINI ON LINE

NOVITÀ

Co.N.P.Ed per la solidarità
Quando vuoi...

#restoacasa   #rispostepedagogicheallemergenza

“Il progetto "Conped per la solidarietà", del Coordinamento Nazionale Pedagogisti e Educatori (Co.N.P.Ed.), è nato per rispondere all'emergenza Covid-19. È un’iniziativa a sostegno dei bambini, dei ragazzi, delle famiglie ma anche, semplicemente, dedicato a chi avrà voglia di visionare i contenuti dedicati a questo momento di emergenza educativa, culturale e sociale. Il progetto è stato realizzato, frutto del contributo attivo ed in forma completamente gratuita dei soci, trova forza nella sua eterogeneità e nella passione dei professionisti dell'Educazione”

Link al progetto www.conped.it/iorestoacasa

_________________________________________________________________________

LE AVVENTURE DI PINOCCHIO
Da domenica 5 Aprile

SEI PUNTATE CONTEMPORANEAMENTE ONLINE SU WWW.TEATROSOCIALECAMOGLI.IT
PER IMPARARE E GIOCARE INSIEME ANCHE DA CASA
Progetto di Sergio Maifredi

Il Teatro Sociale di Camogli ha lavorato per fare in modo che il progetto Le avventure di Pinocchio, cominciato nel ridotto del Teatro in gennaio, possa continuare a raggiungere le famiglie, i bambini come i grandi. Sul sito www.teatrosocialecamogli da domenica 5 aprile è a disposizione una pagina interattiva in cui Andrea Nicolini leggerà i 36 capitoli di Pinocchio, divisi in sei puntate (tutte immediatamente disponibili online), e l’illustratore Andrea Musso farà una lezione di disegno ad acquarello. Vi sarà anche la possibilità di scaricare le 6 tavole disegnate dall’artista, che i bambini potranno colorare, seguendo le istruzioni in video, e ascoltando le musiche originali composte e eseguite da Andrea Nicolini.
Un modo per unire le generazioni, ascoltare, guardare e rielaborare, portando in superficie la propria creatività. Ad illustrare lo spirito dell’iniziativa, l’immagine del burattino in corsa verso il Futuro. Il progetto si chiuderà, non appena sarà possibile, con l'esposizione in una mostra delle opere realizzate dai partecipanti. 

Accesso gratuitowww.teatrosocialecamogli.it
_________________________________________________________________________

PROSEGUONO...

Con aggiornamento!

TEATRO LE MASCHERE in streaming  
Dal  6 Aprile 2020
I prossimi si terranno lunedì 13 e 20 aprile, sempre alle ore 15.00.

CENERENTOLA
Liberamente tratto dalla fiaba di Charles Perrault
scritto da Carla Marchini e Alessandro Cercato,
Regia di Gigi Palla
Con (in o. a.)  Martina Carletti, Natalia Cavalleri, Marco Mattiuzzo, Noemi Parroni, Simonetta Solder
Costumi: Carla Marchini
Scene: Cristina Gaetano
Musiche: Alessandro Cercato
Pupazzi: Maria Toesca
Luci: Roberto Pietrangeli
Ass.nte costumi: Silvia Gambaro

Proseguono gli appuntamenti in streaming del Teatro Le Maschere.
Dal momento che non potete venire a Teatro, sarà il Teatro a venire da voi!!! Si terrà lunedì 6 aprile alle 15:00, “Cenerentola”, il terzo appuntamento con il Teatro Le Maschere in streaming sulla nostra pagina
https://www.facebook.com/teatrolemaschere/?ref=br_rs

Forse qualche spettacolo lo avrete già visto, ma sicuramente ai bambini farà piacere rivederli (ricordate che i bambini amano risentire le stesse fiabe con le STESSE parole!!!).

Sarà un modo di passare un’oretta in compagnia dei nostri attori (che vogliamo ringraziare per il sostegno dato a quest'iniziativa).
I piccoli potranno prendere spunto dallo spettacolo per creare tutti i disegni che vorranno e li potrete inviare direttamente all'indirizzo mail seguente per vederli pubblicati sui nostri social:
comunicazione@teatrolemaschere.it
L’ accesso è totalmente gratuito.

In questo modo non vi dimenticherete del Teatro Le Maschere che, appena si potrà, vi accoglierà a braccia aperte, ma intanto #restiamoacasa

Dunque il terzo appuntamento sarà lunedì 6 aprile alle ore 15 sulla pagina Facebook del Teatro Le Maschere con lo spettacolo CENERENTOLA, liberamente tratto dalla fiaba di Charles Perraultscritto da Carla Marchini e Alessandro Cercato, con la regia di Gigi PallaCon (in o. a.)  Martina Carletti, Natalia Cavalleri, Marco Mattiuzzo, Noemi Parroni, Simonetta Solder.
Cenerentola, fanciulla maltrattata dalla sua matrigna e dalle due sorellastre, grazie a Carolina la Fata Madrina coronerà i suoi sogni sposando il fortunato Principe! In scena non mancheranno i suoi amici… “vicini di camino“: due simpatici topini che ascolteranno insieme al pubblico in sala, fatto di grandi e piccini, la storia di Cenerentola, i suoi sogni e le sue speranze per il futuro… “Cenerentola” è la favola per antonomasia dove ogni personaggio è un archetipo della vita, dove le difficoltà della protagonista sono le difficoltà per diventare adulti, dove lo sguardo benevolo e risolutore della fata è lo sguardo e l’aiuto della mamma. Su un copione volutamente semplice e diretto, è stato pensato  uno spettacolo che offrisse ai più piccini un insegnamento, una morale, addolcita però da momenti comici e leggeri.

I prossimi appuntamenti del teatro in streaming al Teatro Le Maschere, si terranno lunedì 13 e 20 aprile, sempre alle ore 15.00. Il 13 aprile vi aspettiamo con “Stellina”

Durata 1 ora,
Età 3/8 anni

Teatro Le Maschere: https://www.facebook.com/teatrolemaschere/?ref=br_rs

L’ accesso naturalmente è totalmente gratuito

Facebook:  https://www.facebook.com/teatrolemaschere/?ref=br_rs
_________________________________________________________________________

RESTO A CASA CON LE FIABE
Secondo video on line su youtube

TERZA FIABA
GIRICOCCOLA E LE SUE PERFIDE SORELLE
di Annabella Calabrese e Daniele Esposito
Regia di Annabella Calabrese
Con Letizia Buchini, Annabella Calabrese, Giovanna Cappuccio, Rossella Celati, Andrea Ferrara, Roberto Giannuzzi, Irena Goloubeva, Chiara Laureti, Maria Marra e Cristian Moriconi
Montaggio e Animazione Daniele Esposito

Continua il progetto di Annabella Calabrese e della Compagnia Le Chat Noir per donare una forma di intrattenimento ai bimbi costretti a restare a casa, attraverso l'interpretazione, a distanza, di fiabe di tradizione italiana.
L'uscita della settimana riguarda una fiaba bolognese, “Giricoccola”, tratta dalla raccolta di Italo Calvino “Fiabe Italiane”, che narra le vicende di una ragazza molto bella, maltrattata dalle sue invidiosissime sorelle.
La riscrittura di “Giricoccola e le sue perfide sorelle” è di Annabella Calabrese e Daniele Esposito e la regia è della stessa Calabrese.
Inoltre, i più piccini potranno sorprendersi, questa volta, per l'inserimento di un personaggio in animazione, realizzato da Daniele Esposito. La scrittura dell'adattamento teatrale è nata nell’ambito del progetto “Itinerario Giovani” finanziato dalla regione Lazio e andata in scena durante lo spettacolo “Le fiabe del Castello” al Castello di Santa Severa lo scorso Febbraio.
Tutti i video della raccolta “Resto a casa con le fiabe” della Compagnia Le Chat Noir sono realizzati in conformità alle norme per il contenimento del Covid19. Attori, autori, regista e montatore hanno lavorato ciascuno dalla propria casa e prestando la loro opera gratuitamente per intrattenere grandi e piccini.
Il video ha una durata di 20 minuti, in cui piccoli e grandi spettatori potranno godere di questo divertente esperimento tecnologico.

 “Giricoccola e le sue perfide sorelle” è visualizzabile gratuitamente sul canale youtube LE CHAT NOIR PRODUZIONI:
---
SECONDA FIABA
“Le due vecchine”
di Annabella Aurora Calabrese e Daniele Esposito
Regia di Annabella Calabrese
Con Letizia Buchini, Annabella Calabrese, Giovanna Cappuccio, Rossella RossyRox Celati, Andrea Ferrara, Roberto Giannuzzi, Irena Goloubeva, Chiara Lauretii, Maria Marra e Cristian Moriconi
Montaggio Daniele Esposito

Il secondo video della serie è visualizzabile al link: https://www.youtube.com/watch?v=HAvaSOcro-0
---

PRIMA FIABA
“Gatta Cenerentola e la maledizione della rima”
di Annabella Calabrese e Daniele Esposito
Regia di Annabella Calabrese
Con Annabella Calabrese, Giovanna Cappuccio, Rossella Celati, Andrea Ferrara, Roberto Giannuzzi, Irena Goloubeva, Chiara Laureti e Maria Marra
Montaggio Daniele Esposito

“Resto a casa con le fiabe” è un progetto ideato da Annabella Calabrese e dalla compagnia “Le chat Noir” con l’intento di donare ai tanti bimbi a casa una piccola forma di intrattenimento.
Tutti i video sono delle versioni “teatralizzate” di fiabe di tradizione italiana e sono realizzati in conformità alle norme per il contenimento del Covid19. Attori, autori, regista e montatore hanno lavorato ciascuno dalla propria casa e prestando la loro opera gratuitamente per intrattenere grandi e piccini.
Il primo video della serie è “Gatta Cenerentola e la maledizione della rima”, una versione “video” della fiaba teatrale liberamente ispirata a “Lo cunto de li cunti” di Giambattista Basile, scritta da Annabella Calabrese e Daniele Esposito nell’ambito del progetto “Itinerario Giovani” finanziato dalla regione Lazio e andata in scena durante lo spettacolo “Le fiabe del Castello” al Castello di Santa Severa.
Il video è adatto a grandi e piccini e ha una durata di 18 minuti, in cui gli spettatori potranno godere di questo divertente esperimento tecnologico.

#noirestiamoacasaconlefiabe
#andrátuttobene❤

Il primo video della serie è visualizzabile al link: https://youtu.be/0tqBwrcE_6I

_________________________________________________________________________

FESTIVAL NEL WEB

PROSEGUONO...

LE PROPOSTE ARTISTICHE IN STREAMING DI “ARTE PER LA LIBERTÀ” CON “RESTIAMO A CASA LIVE”
Tutti i giorni dal 30 Marzo al 12 Aprile 2020

CONTINUANO LE PROPOSTE ARTISTICHE IN STREAMING DI “ARTE PER LA LIBERTÀ” CON “RESTIAMO A CASA LIVE”: TUTTI I GIORNI FINO A PASQUA
IN SOSTEGNO ALLA CAMPAGNA #IORESTOACASA, MA ANCHE A #VORREIRESTAREACASA

Continua per altre due settimane, fino a Pasqua, “Restiamo a casa Live”, il cartellone di proposte artistiche in streaming di “Arte per la libertà”, il festival che unisce l’anima musicale di “Voci per la Libertà – Una canzone per Amnesty” e quella più legata all’arte contemporanea di “DeltArte – il Delta della Creatività”.

Dopo il successo delle prime due settimane di programmazione, con quasi 50.000 visualizzazioni delle dirette nelle varie piattaforme social, riprende da lunedì il calendario di appuntamenti quotidiani con artisti di varia estrazione. Una programmazione che anticipa il festival vero e proprio, che doveva iniziare proprio in questi giorni in provincia di Rovigo.

Una scelta fatta aderendo con convinzione alla campagna #iorestoacasa, ma con forte attenzione anche a chi una casa non l'ha: #vorreirestareacasa. All’interno della programmazione infatti verrà proposto di sostenere economicamente delle iniziative rivolte ai senza tetto.
Riguardo alla campagna #vorreirestareacasa, Amnesty International Italia ha dichiarato: “il diritto alla salute è un diritto universale, che dev’essere garantito a tutti a prescindere dalla loro condizione, status, origine. Nel momento in cui le autorità italiane, opportunamente, invitano la popolazione a rimanere a casa, è necessario che sia garantito un altro diritto fondamentale: quello a un alloggio adeguato. Occorre garantire il diritto alla salute anche alle oltre 50.000 persone che in Italia vivono in strada, in situazioni di estrema precarietà, isolatamente o in quelli che potrebbero essere definiti assembramenti di necessità. La loro salute è a rischio, così come la salute di tutte le persone che incrociano”. Come fanno notare Michele Lionello e Melania Ruggini, i due direttori artistici di “Arte per la libertà”, “il nostro festival e più in generale la cultura del nostro Paese non devono fermarsi proprio ora e devono continuare a dare emozioni autentiche e momenti di unione. In questo contesto riteniamo necessario e doveroso sostenere anche quelle realtà che si occupano di chi una casa non ce l’ha”.

Restiamo a casa Live – L’arte ci unisce” ha un calendario giornaliero che propone performance in diretta streaming sui social network legati al festival. Ogni giorno alle 15.00 dai profili social (Facebook, Instagram e Twitter) di Arte per la Libertà, Voci per la Libertà e Deltarte, si collegheranno musicisti, cantanti, street artist, pittori e pittrici, attori e registi, per condividere un po’ del loro tempo ed esprimersi nel loro linguaggio artistico. Davvero variegate le proposte artistiche, che vanno dagli street artist Riccardo Buonafede e Alessio Bolognesi all’illustrazione di Eliana Albertini, al regista Alberto Gambato, ai musicisti Anna Luppi, Kumi Watanabe, La Malaleche, Amarcord, Marcondiro, Giulio Wilson e Giulia Ventisette. Ci sarà poi una diretta internazionale, dagli Stati Uniti, con l’artista italo americano Joseph Sabatino che ci aprirà le porte del suo studio e il gran finale, stavolta alle 21.00, di domenica 12 aprile, il giorno di Pasqua, con la performance del poliedrico Andrea Dodicianni.
“Restiamo a casa Live” anticipa quello che sarà il festival 2020: “Arte per la Libertà – La barca dei diritti”, progetto sostenuto dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Padova e Rovigo nell’ambito del bando Eventi Culturali.

In diretta nei social dei festival: www.facebook.com/arteperlaliberta/ - www.facebook.com/vocixlaliberta - www.facebook.com/Deltarte - www.instagram.com/vociperlaliberta - www.instagram.com/deltarte - https://twitter.com/vocixlaliberta - https://twitter.com/DeltArte

#restiamoacasalive #larteciuscisce #aspettandoarteperlalibertà #iorestoacasa #noirestiamoacasa #vxl2020 #axl2020 #deltarte2020 #laculturanonsiferma #lamusicanonsiferma #iosuonodacasa #nutriamolarte #nutriamolamusica #iostoacasaconaxl #iostoacasaconvxl #iostoacasacondeltarte #aspettandoilfestival #aspettandoaxl #aspettandodeltarte #aspettandovxl #diretta #streaming #vorreirestareacasa #dirittiumani #andràtuttobene

CALENDARIO DELLE DIRETTE
Lunedì 30 marzo – Riccardo Buonafede – Street artist
Martedì 31 marzo – Anna Luppi – Musicista
Mercoledì 1 aprile – Danilo Ruggero – Musicista
Giovedì 2 aprile – Eliana Albertini - Illustratrice
Venerdì 3 aprile – Kumi Watanabe - Musicista
Sabato 4 aprile - Flavio e Valentina dei Malaleche - Musicisti
Domenica 5 aprile – Alessio Bolognesi - Street artist
Lunedì 6 aprile – Francesco degli Amarcord – Musicista
Martedì 7 aprile – Alberto Gambato – Regista
Mercoledì 8 aprile – Marcondiro- Musicista
Giovedì 9 aprile – Joseph Sabatino – Artista
Venerdì 10 aprile – Giulio Wilson – Musicista
Sabato 11 aprile – Giulia Ventisette - Musicista
Domenica 12 aprile* – Andrea Dodicianni – Artista
*Unico appuntamento alle ore 21.00

Maggiori info su: www.arteperlaliberta.com - www.vociperlaliberta.it – www.deltarte.com
Proseguono intanto i lavori per l’assegnazione dei due Premi Amnesty International Italia di “Voci per la libertà”, quello nella sezione Big e quello nella sezione Emergenti.

Riguardo a quest’ultima, ci sono state ben 52 iscrizioni al Premio Mei Musplan, il premio collaterale, istituito in collaborazione con MEI (Meeting delle etichette indipendenti) e Musplan (piattaforma per il booking di live music emergente), che permette a uno tra gli iscritti entro il 16 marzo 2020 di essere il primo semifinalista del Premio Amnesty nella sezione Emergenti.
Tutti gli artisti in gara per il Premio Mei Musplan si possono ascoltare in cinque diverse playlist disponibili su www.musplan.com . Il vincitore, scelto da un’apposita commissione, sarà annunciato il 15 aprile.

In ogni caso, al di là di questa prima selezione, tutti i partecipanti saranno valutati per l’accesso alle semifinali insieme a quelli che si sono iscritti o si iscriveranno fino al 4 maggio sul sito www.vociperlaliberta.it
_________________________________________________________________________ 

MUSICA ON LINE

PROSEGUE...

"SONO SOLO GLI EROI"  del cantautore Fabio Abate
Su youtube

Su YouTube "Sono loro gli eroi" del cantautore Fabio Abate dedicato a medici e infermieri in prima linea contro il Corona Virus e colonna sonora de L'Italia in una Stanza del 4 e 5 aprile

Ecco il link YouTube del video edito da Materiali Musicali: https://youtu.be/3DAxuvosFWM

Si intitola “Sono loro gli eroi” la canzone del cantautore Fabio Abate, edita da Materiali Musicali, che farà da colonna sonora a “L’Italia in una stanza”, l’iniziativa promossa da OASport, OAPlus e Mei – Meeting delle Etichette Indipendenti che vedrà protagonisti numerosi personaggi del mondo dello sport, della musica, dell’arte, dello spettacolo e della cultura con i loro video realizzati in casa mentre cantano una canzone, raccontano i propri progetti futuri o semplicemente esprimono il proprio stato d’animo in questo momento così difficile per tutti gli italiani. I video saranno trasmessi sabato 4 e domenica 5 aprile, in diretta dalle 8 alle 20, sui tutti i nostri canali online e sulla piattaforma web Sport2u, per raccogliere fondi a sostegno della Protezione Civile. E proprio ai volontari della Protezione Civile e a tutti coloro che stanno combattendo in prima linea la battaglia contro il Coronavirus è dedicata la canzone “Sono loro gli eroi”scritta e interpretata dal cantautore Fabio Abate. 

_________________________________________________________________________