MENU

K-HOME | KIROLANDIA | KIRI | REGOLAMENTO | CONTATTI  | corrente culturale | frida.artes | cookie law
Kirosegnaliamo | Kiroalmanacco | Kirosegnaliamo
K-NEWS |FOTO | RACCONTI | POESIE | DISEGNI/PITTURE | VIDEO | PALCOSCENICO | MUSICA | ARTE | CINEMA | LIBRI | COSTUME/SOCIETA' | SCIENZE/NATURA
IppoKiro PutzoKiro MayaKira LoveKira VirusKira ManuKira AttiroKira Krouge ChiKira VolpocaKiro MireKira

mercoledì 8 giugno 2011

TRANSCANADA di Claudio Giovenzana







Vi propongo Transcanada un libro di Claudio Giovenzana.
Sono le memorie postume di un viaggio che l'autore ha compiuto in Canada a cavallo della sua moto e in compagnia della sua mascotte toporso.
Da qui il titolo, infatti Transcanada è il nome della strada che attraversa l'immenso territorio dello stato del Canada.

Pur essendo un libro autobiografico, il vero protagonista è il viaggio ed è stato pensato come il diario del vero viaggiatore, ovvero di colui che cerca se stesso nel viaggio.
Il raggiungimento della meta è assolutamente eventuale ciò che conta è l'esperienza, sono gli incontri, le sensazioni.

Il cult In Patagania di Bruce Chatwin è di difficile sfidama Claudio Giovenzana in Transcanada riesce ad esprimere molto bene l'irrequietezza umana.

Chi non ha mai sentito l'esigenza di liberarsi di una vita fatta di regole soffocanti per abbandonarsi ad un percorso privo di costrizioni in assoluta libertà?
Transcanada non è soltanto la storia del viaggio, ma anche la storia delle ragioni del viaggio, delle motivazioni dell'autore.

Ciò che distingue il nostro giovane scrittore da coloro (e sono molti) che hanno già trattato l'argomento è la leggerezza con cui affronta il suo percorso e l'infinita dolcezza con cui tratta il suo toporso che il lettore percepisce come il suo bambino irrisolto.
E’ una lettura delicata che scorre veloce tra difficoltà ed incontri attesi.

Belle le illustazioni di Lorenzo Terranera che accompagnano il narrato e che rendono il libro particolarmente divertente e giovanile.

Interessante anche la nuova forma della pubblicazione: è un ebook, il primo per me.
Devo ammettere di aver sentito all’inizio la terribile mancanza delle pagine che scorrono tra le dita, del libro che mi segue dappertutto, mi devo ancora ben attrezzare e abituare alla lettura di questo nostro contemporaneo-futuro.
Transcanada mi sembra un buon inizio e consiglio a quanti già sono avvezzi all’ebook e a coloro che ancora non conoscono questa forma di pubblicazione di scaricarlo e leggerlo.

Scarica 



Sito

Nessun commento:

Posta un commento