MENU

K-HOME | KIROLANDIA | KIRI | REGOLAMENTO | CONTATTI  | corrente culturale | frida.artes | cookie law
Kirosegnaliamo | Kiroalmanacco | Kirosegnaliamo
K-NEWS |FOTO | RACCONTI | POESIE | DISEGNI/PITTURE | VIDEO | PALCOSCENICO | MUSICA | ARTE | CINEMA | LIBRI | COSTUME/SOCIETA' | SCIENZE/NATURA
IppoKiro PutzoKiro MayaKira LoveKira VirusKira ManuKira AttiroKira Krouge ChiKira VolpocaKiro MireKira

giovedì 12 gennaio 2012

CONTRO GREEN HILL il mio appoggio




Vorrei esprimere in questo piccolo intervento tutta la mia gratitudine, la mia profonda stima e il mio appoggio a tutte quelle persone che si sono impegnate nel portare alla luce quell’orrore di Montichiari (Bs): l’allevamento-lager di Green Hill, di proprietà dell’americana Marshall, dove si allevano circa 2500 cani adulti Beagle destinati alla pratica barbara della vivisezione. Ne partono 250 al mese di cani e sono destinati a laboratori universitari, aziende farmaceutiche e centri di sperimentazione in tutta Europa (come Huntingdon Life Sciences in Inghilterra), come si può leggere nel sito www.fermaregreenhill.net   
Sono cani che nascono appositamente per morire negli stabulari sotto tortura.

Esaurire in poche righe il discorso sulla sperimentazione animale e sulle condizioni degli animali è impossibile, quello che posso fare è esprimere la mia solidarietà.


Il “Comitato Montichiari contro Green Hill” e gli attivisti del “Coordinamento Fermare Green Hill” hanno raggiunto, con caparbi presìdi, marce, manifestazioni, veglie e una diffusione capillare, risultati che coinvolgono la cittadinanza, che ha aderito con  gesti simbolici come foto, cartelloni o lenzuoli appesi sul balcone in tutta Italia, sino ad arrivare alla sfera politica:
-l’europarlamentare Andrea Zanoni, ha presentato un'interrogazione contenente una richiesta urgente di chiusura di Green Hill;
-il Parlamento, ha proposto una legge per chiudere Green Hill presentata dal deputato del Pdl Gaetano Nastri;
-la Commissione Affari Sociali ha approvato la norma che emenda la legge comunitaria per vietare in Italia l'allevamento di animali da laboratorio, in aula a metà gennaio 2012;
- la Procura della Repubblica ha aperto un’inchiesta sulla base dei verbali del 30 settembre 2011 delle guardie zoofile dell’OIPA (http://www.oipa.org/italia/vivisezione/2011/leggigreenhill.html);
-la Regione, nella figura del Presidente del Consiglio della Regione Lombardia Davide Boni e del Presidente della Regione Lombardia Roberto Formigoni, si è attivata per bandire gli allevamenti di cavie.
Adesioni alla protesta giungono anche dal mondo della musica come, tra i tanti, il gruppo dei Folkstone, Ross Lukather, gli Eldritch; e dello sport, come il Team Kawasaki Lorenzi e lo Wasps Stabia Rugby, nonché il servizio di Striscia la Notizia.

Ma come mai proprio Green Hill? Perché è un simbolo, una lotta la cui voce si leva in difesa di tutte quelle creature a cui è stato sottratto il diritto alla vita, quando ci sono metodi sostitutivi che non prevedono questo sopruso.
Quello a cui si desidera arrivare è il fermo anche degli altri allevamenti che coinvolgono varie specie, come testimonia la Limav (http://www.limav.org/allevamenti.html) e come è già accaduto in Emilia il 9 giugno 2010 con la chiusura dell'allevamento Stefano Morini di San Polo D'Enza. La battaglia contro l’allevamento-lager di Montichiari vuole rappresentare la lotta contro il metodo antiscientifico di questa pratica, che non salvaguarda né l’animale, nè l’interesse del malato.
A questo proposito le parole del Dr. Cagno, medico chirurgo e membro del Comitato Scientifico Equivita e Medici Internazionali, sono più esaurienti delle mie, in questa intervista: 
Già in America le novità non tardano ad arrivare, come dall’accordo firmato il 15 febbraio 2008 durante il congresso dell’AAAS (Associazione Americana per l’Avanzamento delle Scienze) dal Niehs, il Nhgri e l’Epa per collaborare alla sperimentazione di sostanze chimiche, farmaci e tossine deponendo i test sugli animali a favore di più veloci, sicuri ed economici modelli cellulari  computerizzati o cellule estratte dagli organi interessati.

La bellissima iniziativa che intendo sottolineare, organizzata dal Comitato per venerdì 3 febbraio 2012 alle ore 20.30, è la conferenza scientifica sui metodi alternativi alla vivisezione tenuta dal Dott. Massimo Tettamanti http://montichiaricontrogreenhill.blogspot.com/2012/01/3-febbraio-2012-conferenza-sui-metodi.html 
che ho avuto l’onore e il piacere di ascoltare a Roma il 20-21 ottobre 2007 quando ho seguito il bellissimo quanto triste “Corso sulla riabilitazione degli animali da laboratorio” presso il Canile della Muratella.

Tante parole e tante iniziative da parte dei politici, che si sono impegnati personalmente, quindi mi associo alle parole del Comitato affinché presto, prestissimo, giungano anche i risultati e affinchè queste parole non siano solo un ”contentino” per mettere tutto a tacere, tanto che oggi 12 gennaio si replica in Piazza Monte Citorio  a Roma con un’altra manifestazione http://www.bresciatoday.it/cronaca/green-hill-manifestazione-roma-12-gennaio-2012.html

Altri link di rilievo
Volantini
Volantino contro Green Hill
Volantino conferenza
Foto
Il mondo della musica contro Grenn Hill
Il mondo dello sport contro Green Hill


Ringrazio per la Foto il Comitato Montichiari contro Green Hill · Profilo di Comitato Montichiari contro Green Hill https://www.facebook.com/photo.phpfbid=313075028727324&set=a.272249392809888.71688.272246016143559&type=1&theater




Se consideri questo post interessante scrivi un commento, vota le stelline e clicca mi piace!  

Nessun commento:

Posta un commento