MENU

K-HOME | KIROLANDIA | KIRI | REGOLAMENTO | CONTATTI  | corrente culturale | frida.artes | cookie law
Kirosegnaliamo | Kiroalmanacco | Kirosegnaliamo
K-NEWS |FOTO | RACCONTI | POESIE | DISEGNI/PITTURE | VIDEO | PALCOSCENICO | MUSICA | ARTE | CINEMA | LIBRI | COSTUME/SOCIETA' | SCIENZE/NATURA
IppoKiro PutzoKiro MayaKira LoveKira VirusKira ManuKira AttiroKira Krouge ChiKira VolpocaKiro MireKira

mercoledì 8 febbraio 2017

SULLE SPINE, tantissimi applausi per Ivan Giambirtone

Autore: Andrea Alessio Cavarretta (IppoKiro)  

Recensione critica dello spettacolo teatrale SULLE SPINE  di Daniele Falleri - regia Daria Veronese
Prima replica, venerdì tre febbraio duemiladiciassette, Ar.Ma Teatro - Roma



Un carismatico e fantasioso Ivan Giambirtone veste con grande capacità il ruolo del protagonista di SULLE SPINE di Daniele Falleri ed è una lunga sequenza di applausi a scena aperta. 

Il pubblico dell' Ar.Ma Teatro di Roma si sublima con una bella interpretazione elargita con quell'eleganza e quella maestria propria dell'attore che sa darsi agli spettatori completamente, facendosi prima solo avvicinare con curiosità per poi, in un crescendo continuo, farsi godere appieno. Poco importa se qualcosa sia perfettibile, se esistano o meno dei passaggi che forse possano essere ottimizzati, Ivan Giambirtone nel suo ruolo ci sta dentro benissimo, tanto da entrare ed uscire attraverso le sue varie identità con quella fluidità tale da permettergli di non sbagliare mai una battuta né una parentesi introspettiva. È tutto un affascinare gli spettatori ben accompagnati, con la voce, con i gesti, con i silenzi sino all'epilogo ad effetto.


Silio, questo è il nome del personaggio chiave della pièce, è un'identità complessa molto ben partorita dalla bella penna tagliente di Daniele Falleri, drammaturgo che riesce a costruire, con capacità, un'individualità moderna altamente conflittuale, ironica e diabolica, in grado di elaborare espedienti profondamente sconcertanti e molto pericolosi soprattutto in riferimento al difficile rapporto con i membri della complicata famiglia. In continua ricerca del possibile equilibrio, sia con il suo passato che con le sue varie personalità, il contorto individuo cerca di fare chiarezza nel suo vivere e nel suo essere attraverso una serie di sedute con un non troppo vivace psicanalista, interpretato in modo appropriato da Alessandro Solombrino che veste bene i panni dell' attore di supporto.

Lo spettacolo, in forma di atto unico, è elaborato secondo una schema di quadri concatenati, armonizzati adeguatamente dalla regista Daria Veronose che organizza una regia pulita, capace di dipanarsi secondo una serie di imprevedibili ed impercettibili alterazioni che tendono ad equipaggiare la personalità del protagonista.

Di certo un ironico dramma che vi stupirà.

E dato che ogni spettacolo porta con sé anche una serie di vari importanti elementi che collaborano alla sua piena riuscita, qui va di certo fatto un applauso alla bella ed accattivante locandina realizzata da Fabio Leonardi e Giovanna Mangiù.

- Andrea Alessio Cavarretta -

SULLE SPINE
Di Daniele Falleri
Regia Daria Veronese
Con Ivan Giambirtone e Alessandro Solombrino




Nessun commento:

Posta un commento