MENU

K-HOME | KIROLANDIA | KIRI | REGOLAMENTO | CONTATTI  | corrente culturale | fridaartes | privacy e cookie
Kirosegnaliamo | Kiroalmanacco | Kirosegnaliamo
K-NEWS |FOTO | RACCONTI | POESIE | DISEGNI/PITTURE | PALCOSCENICO | MUSICA | ARTE | CINEMA | LIBRI | COSTUME/SOCIETA' | SCIENZE/NATURA | VIDEO
IppoKiro PutzoKiro MayaKira LoveKira ManuKira AttiroKira VolpocaKiro MireKira Krouge VeraKira

venerdì 5 gennaio 2018

Applausi, applausi e applausi al TEATRO QUIRINO per FILUMENA MARTURANO con la regia di LILIANA CAVANI

autrice: Mirella Angelelli (MireKira)  






Al TEATRO QUIRINO di Roma va in scena un'opera intramontabile, FILUMENA MARTURANO di Eduardo De Filippo per la regia di Liliana Cavani.

La commedia, scritta nel '46, e interpretata dallo stesso Eduardo De Filippo e da tantissimi grandi attori, attrae il pubblico per il piacere di rivivere insieme a due protagonisti d'eccezione, Mariangela D'Abbraccio e Geppy Gleijeses, il dramma di una "famiglia".

Opera di un raffinato gioco psicologico nel teatro diventa vita vera, e un lento ma progressivo percorso dei personaggi sublima le relazioni. Quando la donna si vuole sottrarre alla logica di una società al maschile l'epilogo non è sempre positivo ma Filumena è dominante, ribalta i ruoli, detta le regole.


Il maestro Eduardo De Filippo coglie l'ingiustizia dei suoi tempi e la superba interpretazione di Mariangela D'Abbraccio  coinvolge il pubblico con il suo urlo di dolore. L'attenta e particolare regia di Liliana Cavani dà forza ad una popolana schiacciata da regole ancora primordiali che si ribella e, con sofferta lucidità, prende per mano l'amante e lo trascina verso la sua verità.
Geppy Gleijeses è perfetto nel suo ruolo di Domenico, piccolo borghese, che a fatica comprende il segreto della vita: l'amore. La consapevolezza e il dolore dell'inganno sono stratagemmi e mezzo per raggiungere un fine giusto, il riconoscimento dei figli.

Commedia e dramma sempre convincente, storia napoletana, italiana e di tutto il mondo. L'attenta regia penetra il testo fa commuovere e sorridere. Una compagnia affiatata, figure incastonate tra dialoghi e pause, ben rappresentano quel mondo maschile (Mimmo Mignemi - Alfredo), e femminile (Nunzia Schiano - Rosalia), in antitesi ma pur sempre complementari.
Anche tutti gli altri attori sono molto bravi e arricchiscono la vicenda con le loro belle interpretazioni ricche di tante sfumature.

Suoni, luci, costumi, tutto ci permette di entrare nella scena e nella storia. Alla fine applausi, applausi, applausi per questa rappresentazione, così intensa e viva, da non perdere perché fa amare ancora di più il teatro quando ci dona questi gioielli.

FILUMENA MARTURANO
Di Eduardo De Filippo
Regia LILIANA CAVANI 
con MARIANGELA D’ABBRACCIO,  GEPPY GLEIJESES,  Nunzia Schiano,   Mimmo Mignemi e con Fabio Pappacena,    Ylenia Oliviero,   Elisabetta Mirra, Agostino Pannone,   Gregorio Maria De Paola,   Adriano Falivene 
scene e costumi: Raimonda Gaetani - musiche: Teho Teardo - luci: Gigi Ascione - Assistente alla regia: Marina Bianchi