MENU

K-HOME | KIROLANDIA | KIRI | REGOLAMENTO | CONTATTI  | corrente culturale | fridaartes | privacy e cookie | disclaimer
Kirosegnaliamo | Kiroalmanacco | Kirosegnaliamo
K-NEWS |FOTO | RACCONTI | POESIE | DISEGNI/PITTURE | PALCOSCENICO | MUSICA | ARTE | CINEMA | LIBRI | COSTUME/SOCIETA' | SCIENZE/NATURA | VIDEO
IppoKiro PutzoKiro MayaKira ManuKira AttiroKira MireKira VeraKira CeresKira VolpocaKiro Krouge Krouge

giovedì 10 giugno 2021

UN GIOCO VIRALE (40 ANNI DI HIV) alcune domande alternate a GISELLA CESARI e DANILO CAIANO come in una partita a scacchi



Domani, 11 giugno 2021, debutta UN GIOCO VIRALE (40 ANNI DI HIV) al Centro Culturale Artemia in collaborazione con il CIRCOLO DI CULTURA OMOSESSUALE MARIO MIELI.  Lo spettacolo, scritto e diretto da Danilo CaiAno, sulla scena insieme a Gisella Cesari, è il primo evento del ricco cartellone del ROMA PRIDE che, in questa particolare ed interessante edizione, vede coinvolti molti palchi della Capitale.

Abbiamo incontrato i due protagonisti e, proprio come se fosse una partita a scacchi, interessante fil rouge della pièce, abbiamo posto a ciascun* di loro tre domande prima della tanto attesa messa in scena.
 

Carissimo Danilo Caiano, perché UN GIOCO VIRALE (40 ANNI DI HIV)?
Perché quest'anno ricorrono i 40 anni da un articolo del New York Times in cui si parla, per la prima volta, di AIDS, definendolo un "Raro cancro gay" e purtroppo, mi rendo conto che l'informazione sul tema non è ancora abbastanza. Questo spettacolo è pensato per i giovanissimi e/o per le persone che sul tema dell'HIV ne sanno poco, per cercare di far conoscere la condizione di Sieropositività al giorno d'oggi, abbattere lo stigma e al contempo intrattenere gli spettatori.
 
                         Carissima Gisella Cesari, perché vedere UN GIOCO VIRALE (40 ANNI DI
HIV)?
Perché per noi è stato un vero proprio gioco e speriamo possa far divertire e riflettere anche il pubblico che, una volta uscito da teatro, dovrà fare la sua mossa.
 
Danilo, a te la mossa. Più drammaturgo, più regista o più attore in questo spettacolo?
Decisamente più attore. La mia presenza sul palco è una bella sfida! Non calco le scene da 4 anni ma ho deciso di farlo perché, per un lavoro del genere, volevo metterci la faccia. Credo che una storia di Sieropositività narrata da una persona apertamente Sieropositiva, come lo sono io, serva a scardinare il pregiudizio. Inoltre è divertentissimo recitare in questo spettacolo perché è qualcosa di completamente nuovo per me. Mi cimento in un ruolo comico e per quanto io sia euforico un po’ di strizza c'è...
 
                             Gisella, adesso tocca a te. Le difficoltà del tuo ruolo in questo spettacolo?
In realtà il ruolo mi ha divertito molto, è una precisina, competitiva e “istituzionale”, ma che alla fine o perde o pareggia. Una difficoltà però c’è stata, cercare di non essere banali e superficiali nel trattare l’argomento, mantenendo comunque l’intenzione, divertire e non appesantire. Speriamo di esserci riusciti.

Danilo, sei sotto scacco, hai una possibilità da sfruttare proprio adesso, cosa fai?
Sicuramente non batto in ritirata, anzi avanzo fiero e felice! Questo è un progetto in cui credo molto e spero possa viaggiare più lontano possibile. L'ambizione è portarlo nelle scuole superiori, facendo seguire un dibattito con un esperto. Sarebbe una mossa vincente per dare visibilità e diffusione al tema!
 
                                        Gisella, tu invece chiudi gli occhi, in questo momento la tua mossa qual è?
Io porto avanti la regina, metto il re sotto scacco e poi finita la partita si va tutti insieme a berci una cosa, in fondo è solo un gioco. 


Anche a noi di KIROLANDIA non resta che fare la nostra mossa, andare al Centro Culturale Artemia per seguire Gisella Cesari e DANILO CAIANO in UN GIOCO VIRALE (40 ANNI DI HIV), ovviamente vi aspettiamo in tanti. 

- Andrea Alessio Cavarretta e Giovanni Palmieri -

_KIROLANDIA®_

UN GIOCO VIRALE (40 ANNI DI HIV)
 Centro Culturale Artemia
venerdì 11 e sabato 12 giugno ore 19:00 - 19:45 e 20:30
Scritto e diretto da DANILO CAIANO
Con GISELLA CESARI & DANILO CAIANO
Prodotto da ANGELA INFANTE e dal CENTRO CULTURALE ARTEMIA
 
CENTRO CULTURALE ARTEMIA

Direzione artisticaMaria Paola Canepa
Media PartnerKirolandia

 
Per motivi di protocollo la prenotazione è OBBLIGATORIA telefonando o scrivendo un SMS o WSP al numero: 3341598407
Per una questione di organizzazione, si prega il gentile pubblico rispettare la prenotazione acquisita e di arrivare almeno 15 minuti in anticipo.
 
Via Amilcare Cucchini, 38
Roma (zona Monteverde – Portuense/Forlanini)

www.centroculturaleartemia.org